Rotkopf Aviation

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rotkopf Aviation Italia
StatoItalia Italia
Fondazionegennaio 2008 a Roma
Chiusura2011
Sede principaleRoma
Settoretrasporto
ProdottiTrasporto aereo
Slogan«Voliamo dove gli altri sorvolano»
Compagnia aerea regionale
Codice ICAORTK
Indicativo di chiamataROTKO
HubAeroporto di Roma-Urbe
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

La Rotkopf Aviation Italia era una compagnia aerea che operava voli a medio raggio verso le isole del Mediterraneo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia è stata fondata nel gennaio 2008 da un gruppo di paracadutisti professionisti italiani. Nel giugno 2011 gli amministratori della compagnia, Viscardo e Riccardo Paganelli, sono accusati di aver pagato tangenti per assicurarsi il servizio di linea in partenza dall'aeroporto di Marina di Campo, sull'Isola d'Elba e patteggiano.[1][2] Nell'estate dello stesso anno L'ENAC ha revocato il Certificato di operatore aereo della compagnia.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

La flotta della compagnia era costituita da due Cessna 208 Caravan[3] e, a seconda delle esigenze, da aerei noleggiati come il Let L-410 Turbolet, con capacità di carico fino a 19 passeggeri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fiorenza Sarzanini, «Non avete fatto il bonifico». Quel sollecito dell’indagato alla Rotkopf, su corriere.it, 29 giugno 2011. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  2. ^ Sara Nicoli, Tangenti Enac: patteggiano la pena e si presentano alla nuova gara d’appalto, su ilfattoquotidiano.it, 2 maggio 2012. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  3. ^ (EN) Rotkopf Aviation Italia, su handbook.aero. URL consultato il 9 gennaio 2017.