Embraer 190

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Embraer E-Jets.

Embraer 190
N187JB 071315 1 (19810057372).jpg
Un Embraer 190 di JetBlue Airways
Descrizione
TipoAereo di linea regionale
Equipaggio2 piloti +
gli assistenti di volo
ProgettistaBrasile Embraer
CostruttoreBrasile Embraer
Data primo volo12 marzo 2004
Anni di produzione2001-presente
Data entrata in servizio13 settembre 2005 con JetBlue Airways
Utilizzatori principali
(Settembre 2020)
Stati Uniti JetBlue Airways
60 esemplari
Messico Aeroméxico Connect
47 esemplari
Paesi Bassi KLM Cityhopper
32 esemplari
Esemplari
  • 565 (serie E1)
  • 14 (serie E2)
  • 579 (totale)[1]
Costo unitario
  • 190-E1: 50,6 milioni di $ (2017)[2]
  • 190-E2: 53,6 milioni di $ (2013)[3]
Altre variantiEmbraer 195
Embraer Lineage 1000
Dimensioni e pesi
Lunghezza36,24 m
Apertura alare28,72 m
Diametro fusoliera3,01 m
Altezza10,57 m
Peso a vuoto27 720 kg
Peso carico43 000 kg
Peso max al decollo47 790 kg
Passeggeri98~114 (classe unica)
Capacità13 080 kg
Capacità combustibile12 971 kg
Propulsione
Motore2 turboventola GE CF34-10E
Spinta82,3 kN
Prestazioni
Velocità max0,82 Mach (1005 km/h)
Velocità di crociera0,78 Mach (955 km/h)
Autonomia1 800 nm (3333 km)
Sigle versioniSTD (Standard)
LR (Long Range)
AR (Advanced Range)
NoteDati tecnici riferiti alla versione 190-E1

Dati estratti da 190-planning.pdf

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

L'Embraer E-190 è un aereo di linea regionale biturbina sviluppato dall'azienda aeronautica brasiliana Embraer nei primi anni duemila, caratterizzato da una capacità tra 94 e 114 passeggeri.

Si tratta di una versione allungata del modello Embraer E-170, con cui ha il 90% dei componenti in comune, tanto che la certificazione per pilotare l'E-170 e l'E-190 è la stessa. Equipaggiato con un'ala più grande ed un motore più potente, il turbofan GE CF34-10E della General Electric, che lo portano ad avere una maggiore capacità di carico e tangenza operativa rispetto al cugino minore.

Il suo nome originale era ERJ-190 (Embraer Regional Jetliner), successivamente modificato in E-190 per evitare che questi modelli fossero associati solo all'aviazione regionale.

Con i suoi 100 posti e la sua avionica avanzata si colloca nella stessa categoria dei Boeing 717-200 e 737-600, degli Airbus A318-100 e A220, e dei Bombardier CRJ900/CRJ1000.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto fu lanciato a Parigi il 14 giugno 1999, il primo volo avvenne nel marzo 2004.

Nel settembre del 2005 ricevette la certificazione da parte della Federal Aviation Administration; il primo acquirente fu la compagnia aerea low cost JetBlue Airways, la quale ne ordinò più di 100 esemplari con un'opzione per altri 100, diventando ad oggi il maggior operatore con questo modello ed il responsabile del suo successo.

La compagnia ecuadoriana Tame e la compagnia panamense Copa Airlines furono le prime compagnie sudamericane ad acquisire il modello, seguite dalla colombiana AeroRepública e dall'ultima in ordine di arrivo, la salvadoregna Taca, che nell'ottobre del 2007 annunciò l'acquisizione di 11 esemplari.

Ad ottobre 2007 ne sono stati consegnati 99 esemplari, con ordinativi all'Embraer per altri 391 e 432 opzioni d'acquisto.

A dicembre 2010 Alitalia decise di ordinare 20 esemplari (di cui 15 E-175) per ampliare la propria flotta incrementando il numero di jet per il trasporto regionale, essendone rimasta sprovvista dopo la privatizzazione di Alitalia in CAI.

Interessante notare che dall'E-190 abbia preso il via lo sviluppo del programma militare KC-390, relativo ad un nuovo aereo da trasporto tattico per la Força Aérea Brasileira.

Il 23 maggio 2016 ha volato per la prima volta la nuova versione dell'Embraer 190, l'Embraer 190-E2, che ha preso poi servizio con Widerøe nell'aprile 2018.

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Luglio 2007: un E-190 della compagnia AeroRepública non è riuscito a decollare dalla pista dall'aeroporto Simón Bolívar di Santa Marta in Colombia, finendo la sua corsa nella vicina spiaggia. Il volo contava una cinquantina di passeggeri, 9 dei quali sono rimasti feriti.
  • Giugno 2012: un E-190 della compagnia Tianjin Airlines, decollato dall'Aeroporto di Hotan alla volta di Ürümqi e con a bordo 86 passeggeri e 9 membri dell'equipaggio, venne dirottato da un commando di 6 terroristi islamici di etnia uigura, in seguito scongiurato dai passeggeri e da agenti della sicurezza. L'aereo ritornò a Hotan sano e salvo e nella ribellione morirono 2 dei 6 dirottatori (questi ultimi catturati dalle forze dell'ordine), mentre i feriti furono 11 (7 passeggeri, 2 membri dell'equipaggio e 2 agenti della sicurezza).
  • 29 novembre 2013: un E-190 della LAM Linhas Aereas de Mocambique, registrazione C9-EMC e operante il volo TM-470 da Maputo (Mozambico) a Luanda (Angola) con 27 passeggeri e 6 componenti dell'equipaggio, è precipitato nel territorio del Bwabwata National Park (Namibia). Non vi sono stati superstiti. L'aereo era stato consegnato nel 2012 e sottoposto ai regolari controlli periodici il giorno prima del disastro. Dalla scatola nera è poi risultato che il comandante del velivolo ha intenzionalmente causato la tragedia.
  • 31 luglio 2018: un E-190 della compagnia Aeroméxico con 101 persone a bordo non è riuscito a decollare dalla pista dell'aeroporto di Victoria de Durango in Messico. Nell'incidente vi sono stati 85 feriti e nessuna vittima.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Embraer ERJ190-200LR in fase di decollo dall'aeroporto di Firenze

Al 30 settembre 2020, dei 579 esemplari consegnati (di 190 e 190-E2), 492 sono operativi (84,97%).

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Gli utilizzatori principali (di 190 e 190-E2) sono[1][4][5]:

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Gli utilizzatori sono[1][4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Orders and deliveries (PDF), su Embraer. URL consultato il 4 ottobre 2020.
  2. ^ (EN) E190 price, su PR Newswire. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  3. ^ (EN) Embraer E2 prices, su AFM Aero. URL consultato il 5 ottobre 2020 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2014).
  4. ^ a b (EN) Embraer ERJ-190 Production List, su www.planespotters.net. URL consultato il 4 ottobre 2020.
  5. ^ a b (EN) Embraer ERJ-190 Operators List, su www.planespotters.net. URL consultato il 19 aprile 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Aerei comparabili per ruolo, configurazione ed epoca

Altro

Principali incidenti

Sviluppo correlato

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]