1. Fußballclub Lokomotive Leipzig

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
1. FC Lokomotive Leipzig e.V.
Calcio Football pictogram.svg
LokLipsia.png
"loksche"
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali blu-giallo
Dati societari
Città Lipsia
Paese Germania Germania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Germany.svg DFB
Fondazione 1896
Rifondazione 2003
Presidente Heiko Spauke
Allenatore Germania Heiko Scholz
Stadio Bruno-Plache-Stadion
(15,600 posti)
Sito web www.vfb-leipzig.de
Palmarès
Meisterschale.pngMeisterschale.pngMeisterschale.png Coppagermania.png
Titoli di Germania 3
Trofei nazionali 1 Coppe di Germania
4 Coppa DDR (FDBG Pokal)
Trofei internazionali 1 Coppa Rappan
Si invita a seguire il modello di voce

Il 1. Fußballclub Lokomotive Leipzig e.V., meglio noto come Lokomotive Leipzig, è una società calcistica tedesca con sede nella città di Lipsia. In Italia la squadra è chiamata più semplicemente Lipsia o Lokomotive Lipsia. Nella stagione 2014-2015 milita in Oberliga Nordost-Süd, girone della quinta divisione del calcio tedesco.

Fondato a Lipsia nel 1893 come Verein für Bewegungsspiele Leipzig, il club conquista 3 titoli tedeschi, più 1 Coppa di Germania. In seguito partecipa al campionato della Germania Est, e assume il nome Lokomotive Lepizig; non vince mai il titolo tedesco orientale, ma conquista per 4 volte la Coppa nazionale. Riassunto il nome di VfB Leipzig arriva anche a giocare una stagione in Bundesliga, ma nel 2003 fallisce; viene rifondato nel 2004 con il nome di 1. FC Lokomotive Lepzig e. V., ripartendo però dall'ultima divisione.

A livello internazionale il punto più alto è il raggiungimento della finale nella Coppa delle Coppe 1986-1987, in cui viene però sconfitto dall'Ajax.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dalla fondazione alla fine della Seconda Guerra Mondiale[modifica | modifica wikitesto]

La storia del club

Il club viene formato il 26 maggio 1896 come sezione calcistica della società di ginnastica Allgemeine Turnverein 1845 Leipzig, che incorpora nel 1898 lo Sport Club Sportbrüder Leipzig, formatosi a sua volta nel 1893; tuttavia l'unione tra i due club finisce il 2 maggio 1900. In questo anno viene fondata proprio a Lipsia la DFB, che riunisce 86 società tra le quali il VfB Leipzig. La federazione invita tutte le squadre "tedesche", anche provenienti da altre nazioni, ad associarsi, e proprio una di queste arriva in finale nel primo campionato tedesco del 1903: si tratta del DFC Prag, una squadra di Praga, città facente parte dell'Impero Austro-Ungarico. Per una serie di circostanze i cechi arrivano ad Amburgo senza disputare alcuna partita, e qui trovano ad attenderli il Lipsia, che vince la partita 7 - 2; in questo modo il VfB si laurea primo campione di Germania, e conquista il Viktoria Meisterschaftstrophaee.

Il Lipsia arriva nuovamente in finale nel campionato successivo, ma la partita non viene disputata: a poche ore dall'inizio della finale, infatti, il Karlsruhe FV denuncia delle irregolarità ai suoi danni sorte nella partita giocata contro il Britannia Berlino poi finalista, e la partita viene così annullata. In seguito il Lipsia conquista altri due titoli, nel 1905-1906 e nel nel 1912-1913, e arriva in finale anche nel 1910-1911 e nel 1913-1914.

Dopo la fine della prima guerra mondiale il VfB non è capace di ripetere i precedenti successi; nel 1933, in seguito alla riforma del calcio tedesco voluta dal Terzo Reich la squadra viene inserita nella Gauliga Sachsen, una delle sedici massime divisioni del paese. Qui ottiene buoni risultati, ma nei play-off per la conquista del titolo non riesce mai a farsi valere. L'unico trofeo vinto in questo periodo è la Coppa di Germania 1936, ottenuta battendo in finale la squadra più forte dell'epoca, lo Schalke 04.

L'era DDR[modifica | modifica wikitesto]

Nel dopoguerra Lipsia diventa parte della Germania Est; qui le autorità alleate ordinano la chiusura di tutte le associazioni, comprese quelle sportive. Il club viene ricostituito con il nome di SG Probstheida, che viene presto modificato prima in Erich Zeigner Probstheida, e poco dopo in BSG Einheit Ost. Proprio con quest ultima denominazione la squadra vince la DDR-Liga 1952-1953, e in questo modo nella stagione successiva accede per la prima volta al massimo campionato nazionale. Nel 1954 il club si fonde con il Rotation Leipzig, ma inizialmente senza ottenere grandi risultati; tuttavia è in questo periodo che si realizza il record di spettatori in Germania: il 9 settembre 1956 più 100.000 spettatori assistono al derby tra il Rotation e i rivali dell'SC Lokomotive[1]. Nel 1963 le alte sfere politiche della nazione decidono di riunire le due squadre di Lipsia, e di formare altre due squadre: i migliori calciatori vengono inseriti nel Rotation, ribattezzato SC Leipzig, mentre gli altri nel BSG Chemie; tuttavia saranno proprio questi ultimi a vincere il campionato. Il Lipsia, invece, disputa la finale nella Coppa della Germania Est 1963-1964, ma viene qui sconfitto dal Magdeburgo.

La squadra nella stagione 1967-1968

Nel 1965 il calcio tedesco-orientale viene riformato, e l'SC Leipzig diventa 1. FC Lokomotive Leipzig; in questo periodo sono in squadra Wolfram Löwe, Manfred Geisler ed Henning Frenzel, quest ultimo capocannoniere del campionato 1965-1966. Il club comincia a partecipare alle competizioni europee, e vince la Coppa Piano Rappan nel 1966; nell'ultima parte del decennio partecipa poi alla Coppa delle Fiere, dove, nell'edizione 1966-1967 elimina anche il Benfica per terminare la corsa ai quarti di finale; in questa stessa stagione arriva il secondo posto in campionato, il miglior piazzamento di sempre; solamente due anni dopo, però, la Lokomotive viene retrocessa in DDR-Liga.

La squadra con la FDGB Pokal 1975-1976

Gli anni settanta si aprono con la pronta risalita del club in massima divisione, e con la seconda finale della FDGB Pokal; qui ha tuttavia la meglio il Vorwärts Berlino. La squadra arriva nuovamente in finale nel 1973 dove trova per la seconda volta il Magdeburgo, ma anche in quest occasione sono gli avversari a conquistare il trofeo. In campo internazionale, invece, il Lokomotive si rende protagonista di una buona prova nella Coppa UEFA 1973-1974: qui, dopo aver eliminato in successione Torino, Wolverhampton, Fortuna Düsseldorf e Ipswich Town, la squadra arriva in semifinale, dove viene sconfitta dai futuri vice-campioni del Tottenham; in questa stessa stagione Hans-Bert Matoul diventa capocannoniere in campionato.

Il Lokomotive arriva per la quarta volta a disputare la finale della coppa nazionale nel 1976, ma questa volta sconfigge 3-0 il Vorwärts Francoforte e riesce a conquistare il trofeo per la prima volta; può così partecipare alla Coppa delle Coppe 1976-1977, dove viene però eliminato al primo turno dall'Hearts. A fine stagione è per la quinta volta in finale nella FDGB Pokal, ma viene sconfitto dalla Dinamo Dresda. Questa squadra vince anche il campionato, così il Lokomotive partecipa ugualmente alla Coppa delle Coppe 1977-1978; qui è però eliminato dal Betis Siviglia negli ottavi.

La squadra che conquista la Coppa 1985-1986

Gli anni ottanta si aprono con Dieter Kühn che conquista il titolo di capocannoniere nel 1980, mentre l'anno dopo la squadra conquista la Coppa della Germania Est 1980-1981. Questo permette al Lokomotive di accedere alla Coppa delle Coppe 1981-1982, dove i tedeschi vengono sconfitti nei quarti dal Barcellona poi vincitore. Negli anni a seguire il club termina il campionato sempre tra le prime posizioni, cosa che gli consente di partecipare regolarmente alla Coppa UEFA, manifestazione in cui il club viene eliminato dal Milan nell'edizione 1985-1986; in questa stagione, poi, arrivano sia il secondo posto in campionato che la terza coppa nazionale.

La partecipazione alla Coppa delle Coppe 1986-1987 è sicuramente da ricordare: i tedeschi, tra le cui file ci sono anche René Müller, Ronald Kreer, Uwe Zötzsche, Matthias Lindner, Wolfgang Altmann, Matthias Liebers e Olaf Marschall, arrivano a disputare la finale del torneo. Questa si gioca il 13 maggio 1987 ad Atene, ma finisce con la vittoria dell'Ajax per 1-0, grazie al gol di Marco van Basten. La stagione viene conclusa con la conquista della quarta ed ultima coppa nazionale, mentre nel campionato 1987-1988 arriva un altro secondo posto; la squadra partecipa così alla Coppa UEFA 1988-1989 dove viene eliminata dal Napoli poi campione, in quella che ad oggi è l'ultima partecipazione ad una competizione internazionale del club.

Dalla riunificazione ad oggi[modifica | modifica wikitesto]

Rosa della squadra nella stagione 2006-2007

Gli anni novanta cominciano con la riunificazione tedesca; di conseguenza in Germania si decide di creare un unico torneo nazionale. Per questo motivo la stagione 1990-1991 è cruciale: in base alla classifica di questo campionato le squadre della Germania Est vengono distribuite tra i vari livelli del nuovo calcio tedesco. Il Lokomotive conclude la stagione al settimo posto, e attraverso i play-off viene ammesso alla Zweite Bundesliga; intanto il club riassume il nome con cui aveva vinto tre campionati tedeschi, VfB Leipzig. Al termine del campionato 1992-1993 il Lipsia accede alla Bundesliga, tuttavia la permanenza nella massima serie si conclude subito con la retrocessione all'ultimo posto. Da questo momento per il VfB inizia una parabola discendente, che lo porta a giocare in NOFV-Oberliga nel 2000; qui, nelle prime tre stagioni il club è in lotta per la promozione, ma durante il campionato 2003-2004 dichiara bancarotta.

Nel 2004 inizia una nuova era per il club, che viene ricostituito da un gruppo di tifosi con il nome di 1. FC Lokomotive Leipzig e. V., ma deve ripartire dall'undicesima ed ultima serie, la 3.Kreisklasse, Staffel 2. Ciononostante, il Lokomotive continua a ricevere il costante supporto dai tifosi: nel match del 9 ottobre 2004 contro la seconda squadra dell'Eintracht Großdeuben viene infatti infranto il record mondiale di affluenza di pubblico per una partita di ultima divisione, con 12.421 spettatori sugli spalti[2]. L'anno successivo avviene la fusione con l'SSV Torgau, e così la squadra va a giocare direttamente in settima divisione, la Bezirksklasse Leipzig, Staffel 2; vincendo anche questo campionato, il club si qualifica per la Bezirskliga.

L'ascesa continua: l'anno dopo il Lokomotive è in Landesliga Sachsen, e qui si classifica secondo; in seguito poi alla vittoria dei play-off arriva la promozione in NOFV-Oberliga. Una nuova promozione arriva al termine del campionato 2012-2013: la squadra gioca nella stagione successiva in Regionalliga.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del 1. Fußballclub Lokomotive Leipzig
  • 1896: fondazione del club
  • 1902-03 Meisterschale.png Campione di Germania (1º titolo).
  • 1903-04 Arriva in finale, ma questa non viene disputata.
  • 1904-05 Quarti di finale in Verbandsliga
  • 1905-06 Meisterschale.png Campione di Germania (2º titolo).
  • 1906-07 Semifinalista in Verbandsliga
  • 1907-08 Non qualificato
  • 1908-09 Non qualificato
  • 1909-10 Quarti di finale in Verbandsliga

  • 1910-11 Finalista in Verbandsliga
  • 1911-12 Non qualificato
  • 1912-13 Meisterschale.png Campione di Germania (3º titolo).
  • 1913-14 Finalista in Verbandsliga
  • 1915-16
  • 1916-17
  • 1917-18
  • 1918-19
  • 1919-20 Quarti di finale in Verbandsliga


Coppagermania.png Vince la Coppa di Germania (1º titolo).

  • 1940-41 Non qualificato
  • 1941-42 Non qualificato
  • 1942-43 Non qualificato
  • 1943-44 Non qualificato
  • 1944-45
  • 1945-46
  • 1946-47
  • 1948 ·
  • 1949 ·
  • 1949-50 ·

  • 1950-51 · 3º in DDR-Liga.
  • 1951-52 · 6º in DDR-Liga.
  • 1952-53 1uparrow green.svg 1º in DDR-Liga. Promosso in DDR-Oberliga
  • 1953-54 · 12º in DDR-Oberliga.
  • 1954-55 · 3º in DDR-Oberliga.
  • 1955 · 11º in DDR-Oberliga .
  • 1956 · 8º in DDR-Oberliga.
  • 1957 · 3º in DDR-Oberliga.
  • 1958 · 10º in DDR-Oberliga.
  • 1959 · 11º in DDR-Oberliga.

  • 1960 · 10º in DDR-Oberliga.
  • 1961-62 · 8º in DDR-Oberliga.
  • 1962-63 · 9º in DDR-Oberliga.
  • 1963-64 · 3º in DDR-Oberliga
Eliminato nel primo turno della Coppa delle Fiere.
Finalista nella FDGB Pokal.
Eliminato nel primo turno della Coppa delle Fiere.
Eliminato nel secondo turno della Coppa delle Fiere.
Eliminato nei quarti della Coppa delle Fiere.
Eliminato nel secondo turno della Coppa delle Fiere.
  • 1968-69 1downarrow red.svg 14º in DDR-Oberliga. Retrocesso in DDR-Liga
Eliminato nel secondo turno della Coppa delle Fiere.
  • 1969-70 1uparrow green.svg 1º in DDR-Liga. Promosso in DDR-Oberliga
Finalista nella FDGB Pokal.

Finalista nella FDGB Pokal.
Semifinalista nella Coppa UEFA.
Vince la FDGB Pokal.png FDGB Pokal (1º titolo).
Eliminato nel primo turno della Coppa delle Coppe.
Finalista nella FDGB Pokal.
Eliminato nel secondo turno della Coppa delle Coppe.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.

Vince la FDGB Pokal.png FDGB Pokal (2º titolo).
Eliminato nei quarti della Coppa delle Coppe.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
Eliminato negli ottavi della Coppa UEFA.
Eliminato nel secondo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel secondo turno della Coppa UEFA.
Vince la FDGB Pokal.png FDGB Pokal (3º titolo).
Finalista nella Coppa delle Coppe.
Vince la FDGB Pokal.png FDGB Pokal (4º titolo).
Eliminato nel primo turno della Coppa delle Coppe.
Eliminato nel secondo turno della Coppa UEFA.


  • 2000-01 · 2º in NOFV-Oberliga.
  • 2001-02 · 4º in NOFV-Oberliga.
  • 2002-03 · 4º in NOFV-Oberliga.
  • 2003-04
Non finisce il campionato e viene dichiarato fallito; riparte dall'undicesima divisione.
  • 2004-05 1uparrow green.svg 1º in 3. Kreisklasse Leipzig Staffel. Si fonde con il SSV 52 Torgau. Ammesso al Bezirksklasse Leipzig Staffel 2
  • 2005-06 1uparrow green.svg 1º in Bezirksklasse Leipzig Staffel 2. Promosso in Bezirksliga Leipzig
  • 2006-07 1uparrow green.svg 1º in Bezirksliga Leipzig. Promosso in Landesliga Sachsen
  • 2007-08 1uparrow green.svg 2º in Landesliga Sachsen. Promosso in NOFV-Oberliga
  • 2008-09 · 3º in NOFV-Oberliga.
  • 2009-10 · 12º in NOFV-Oberliga.

  • 2010-11 · 8º in NOFV-Oberliga.
  • 2011-12 · 6º in NOFV-Oberliga.
  • 2012-13 1uparrow green.svg 6º in NOFV-Oberliga. Promosso in Regionalliga
  • 2013-14 1downarrow red.svg 15º in Regionalliga. Retrocesso in Oberliga
  • 2014-15 · in Oberliga.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:1. F.C. Lokomotive Leipzig.
LokLipsia.png
Allenatori

BSG Leipzig–Ost

  • 1951 – 1952: Rudolf Walseck
  • 1952 – 1954: Otto Winter
  • 1953 – 1954: Arthur Fischer

SC Rotation Leipzig

SC Leipzig

1. FC Lok Leipzig

VfB Leipzig

1. FC Lok Leipzig

  • 2004 – 2009: Rainer Lisiewicz
  • 2009: Jörg Seydler
  • 2009 – 2010: Uwe Trommer
  • 2010 – 2011: Joachim "Achim" Steffens
  • 2011: Mike Sadlo
  • 2012: Willi Kronhardt
  • 2012 – : Marco Rose


Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Il periodo di riferimento è quello che va dalla rifondazione del 10 dicembre 2003 in poi.

  • Migliore vittoria: 20-0 contro i Paunsdorf Devils (19 settembre 2004), contro il SV Althen 90 II (23 aprile 2005).
  • Peggiore sconfitta: 1-15 contro l'Hertha Berlino, amichevole (23 maggio 2005).
  • Reti segnate in una stagione: 81, René Heusel (2004-05).
  • Reti segnate da un singolo giocatore: 8, Ronny Richter contro i Paunsdorf Devils (19 settembre 2004).
  • Affluenza allo stadio: Bruno-Plache-Stadion, 13.098 spettatori contro l'Hertha Berlino, amichevole (23 maggio 2005).
  • Affluenza allo stadio per una partita di campionato: Zentralstadion, 12.421 spettatori contro l'Eintracht Großdeuben (9 ottobre 2004).
  • Striscia di imbattibilità (campionato+coppa): 67 (2004-05: 26+7, 2005-06: 29+5), 5 settembre 2004 - 26 maggio 2006.

La Lokomotive Lipsia nelle competizioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Competizione Turno Nazione Club Punteggio
1963-64 Coppa delle Fiere 1R Ungheria Újpest Dósza 0-0, 2-3
1964-65 Coppa delle Fiere 1R Austria Wiener Sport-Club 1-2, 0-1
1965-66 Coppa delle Fiere 2R Inghilterra Leeds United 1-2, 0-0
1966-67 Coppa delle Fiere 1R Svezia Djurgårdens IF 3-1, 2-1
2R Belgio R.F.C. Liegi 0-0, 2-1
1/8 Portogallo SL Benfica 3-1, 1-2
1/4 Scozia Kilmarnock FC 1-0, 0-2
1967-68 Coppa delle Fiere 1R Irlanda del Nord Linfield FC 5-1, 0-1
2R Jugoslavia FK Vojvodina 0-0, 0-2
1968-69 Coppa delle Fiere 1R Danimarca Kjøbenhavns Boldklub abbandono
2R Scozia Hibernian FC 1-3, 0-1
1973-74 Coppa UEFA 1R Italia Torino Calcio 2-1, 2-1
2R Inghilterra Wolverhampton Wanderers 3-0, 1-4
1/8 Germania Fortuna Düsseldorf 1-2, 3-0
1/4 Inghilterra Ipswich Town 0-1, 1-0 (4-3 a.p.)
1/2 Inghilterra Tottenham Hotspur 1-2, 0-2
1976-77 Coppa delle Coppe 1R Scozia Hearts 2-0, 1-5
1977-78 Coppa delle Coppe 1R Irlanda del Nord Coleraine FC 4-1, 2-2
1/8 Spagna Real Betis 1-1, 1-2
1978-79 Coppa UEFA 1R Inghilterra Arsenal FC 0-3, 1-4
1981-82 Coppa delle Coppe Q Romania Politehnica Timişoara 0-2, 5-0
1R Galles Swansea City 1-0, 2-1
1/8 Jugoslavia Velez Mostar 1-1, 1-1
1/4 Spagna FC Barcelona 0-3, 2-1
1982-83 Coppa UEFA 1R Norvegia Viking Stavanger 0-1, 3-2
1983-84 Coppa UEFA 1R Francia Girondins de Bordeaux 3-2, 4-0
2R Germania Werder Brema 1-0, 1-1
1/8 Austria Sturm Graz 0-2, 1-0
1984-85 Coppa UEFA 1R Norvegia Lillestrøm SK 7-0, 0-3
2R URSS Spartak Mosca 1-1, 0-2
1985-86 Coppa UEFA 1R Irlanda del Nord Coleraine FC 1-1, 5-0
2R Italia AC Milan 0-2, 3-1
1986-87 Coppa delle Coppe 1R Irlanda del Nord Glentoran FC 1-1, 2-0
1/8 Austria SK Rapid Vienna 1-1, 2-1
1/4 Svizzera FC Sion 2-0, 0-0
1/2 Francia Girondins de Bordeaux 1-0, 0-1 (a.p.)
F Paesi Bassi AFC Ajax 0-1
1987-88 Coppa delle Coppe 1R Francia Olympique Marsiglia 0-0, 0-1
1988-89 Coppa UEFA 1R Svizzera FC Aarau 3-0, 4-0
2R Italia SSC Napoli 1-1, 0-2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1902-1903, 1905-1906, 1912-1913
1936
1976, 1981, 1986, 1987

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1965-1966

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

1986-1987
1973-1974

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) wordpress.com, http://lvironpigs.wordpress.com/2012/06/03/leipzigs-zentralstadion-glory-days/ . URL consultato l'08-02-2014.
  2. ^ (DE) www.lok-leipzig.com, http://www.lok-leipzig.com/de/info/verein/geschichte/2004-....html . URL consultato l'08-02-2014.
  3. ^ L'UEFA ha organizzato per la prima volta la Coppa Intertoto nel 1995 secondo la Storia della Coppa Intertoto in uefa.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio