Fußball-Bundesliga 1980-1981

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fußball-Bundesliga 1980-1981
Competizione Fußball-Bundesliga
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 71ª
Organizzatore DFB
Date dal 15 agosto 1980
al 13 giugno 1981
Luogo Germania Germania
Partecipanti 18
Formula Girone unico
Risultati
Vincitore Bayern Monaco Bayern Monaco
(7º titolo)
Retrocessioni Monaco 1860 Monaco 1860
Schalke 04 Schalke 04
Bayer Uerdingen Bayer Uerdingen
Statistiche
Miglior marcatore Germania Karl-Heinz Rummenigge (29)
Incontri disputati 306
Gol segnati 1 039 (3,4 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1979-1980 1981-1982 Right arrow.svg

L'edizione 1980-1981 della Bundesliga si è conclusa con la vittoria finale del Bayern Monaco, che conquista il suo settimo titolo.

Capocannoniere del torneo è stato Karl-Heinz Rummenigge del Bayern Monaco con 29 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

In questo campionato si ripete al vertice il duello che aveva caratterizzato lo scorso campionato, quello tra i campioni in carica del Bayern Monaco e l'Amburgo. Durante la stagione viene consegnato il primo Pallone d'oro a Karl-Heinz Rummenigge del Bayern, e sono proprio i bavaresi a pendere il comando della classifica nelle prime giornate[1]. In seguito però gli avversari passano in testa e si laureano anche campioni d'inverno[2], ma verso la fine del torneo il Bayern riesce prima ad agganciare gli avversari, e poi a distaccarli di quattro punti al termine del torneo; arriva così il secondo titolo consecutivo per Rossi. In coda retrocede invece per la prima volta lo Schalke 04.

Nelle competizioni europee si registra la buona prova del Bayern nella Coppa dei Campioni, che viene eliminato in semifinale dai futuri campioni del Liverpool pur senza essere sconfitto: 0-0 in Inghilterra e 1-1 in Germania Ovest, e quindi inglesi in finale grazie alla regola dei gol fuori casa. Nella Coppa UEFA, invece, lo stesso traguardo è raggiunto dal Colonia: la squadra è battuta dall'Ipswich Town che vincerà il trofeo, e in precedenza ha eliminato i connazionali dello Stoccarda.

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Bayern Monaco Bayern Monaco 53 34 22 9 3 89 41 +47
2. Amburgo Amburgo 49 34 21 7 6 73 43 +30
3. Stoccarda Stoccarda 46 34 19 8 7 70 44 +26
4. Kaiserslautern Kaiserslautern 44 34 17 10 7 60 37 +23
5. E. Francoforte E. Francoforte 38 34 13 12 9 61 57 +4
6. Borussia M. 37 34 15 7 12 68 64 +4
7. Bor. Dortmund Bor. Dortmund 35 34 13 9 12 69 59 +10
8. Colonia Colonia 34 34 12 10 12 54 55 -1
9. Bochum Bochum 33 34 9 15 10 53 45 +8
10. Karlsruhe Karlsruhe 32 34 9 14 11 56 63 -7
11. Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen 30 34 10 10 14 52 53 -1
12. Duisburg Duisburg 29 34 10 9 15 45 58 -13
13. F. Dusseldorf F. Düsseldorf 28 34 10 8 16 57 64 -7
14. Norimberga Norimberga 28 34 11 6 17 47 57 -10
15. Arminia Bielefeld Arminia Bielefeld 26 34 10 6 18 46 65 -19
16. Monaco 1860 Monaco 1860 25 34 9 7 18 49 67 -18
17. Schalke 04 Schalke 04 23 34 8 7 19 43 88 -45
18. Bayer Uerdingen Bayer Uerdingen 22 34 8 6 20 47 79 -32

Legenda:

      Qualificata in Coppa dei Campioni 1981-1982
      Qualificata in Coppa delle Coppe 1981-1982
      Partecipanti alla Coppa UEFA 1981-1982
      Retrocesso in 2. Fußball-Bundesliga 1981-1982

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Record[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
29 Germania Karl-Heinz Rummenigge Bayern Monaco Bayern Monaco
27 Germania Manfred Burgsmüller Bor. Dortmund Bor. Dortmund
19 Germania Klaus Allofs F. Dusseldorf F. Düsseldorf
17 Germania Paul Breitner Bayern Monaco Bayern Monaco
17 Germania Horst Hrubesch Amburgo Amburgo
17 Germania Dieter Müller Colonia Colonia
17 Germania Kurt Pinkall Bochum Bochum
16 Germania Wilfried Hannes Borussia M.
16 Norvegia Arne Larsen Økland Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen
16 Germania Gerd-Volker Schock Arminia Bielefeld Arminia Bielefeld

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) FC Bayern München in fussballdaten.de. URL consultato il 3 marzo 2015.
  2. ^ (DE) Hamburger SV in fussballdaten.de. URL consultato il 3 marzo 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]