Fußball-Bundesliga 1978-1979

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fußball-Bundesliga 1978-1979
Competizione Fußball-Bundesliga
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 69ª
Organizzatore DFB
Date dal 11 agosto 1978
al 9 giugno 1979
Luogo Germania Germania
Partecipanti 18
Formula Girone unico
Risultati
Vincitore Amburgo Amburgo
(4º titolo)
Retrocessioni Darmstadt Darmstadt
Arminia Bielefeld Arminia Bielefeld
Norimberga Norimberga
Statistiche
Miglior marcatore Germania Klaus Allofs (22)
Incontri disputati 306
Gol segnati 963 (3,15 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1977-1978 1979-1980 Right arrow.svg

L'edizione 1978-1979 della Bundesliga si è conclusa con la vittoria finale dell'Amburgo che conquista il suo quarto titolo, il primo in Bundesliga.

Capocannoniere del torneo è stato Klaus Allofs del Fortuna Düsseldorf con 22 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Durante la stagione l'inglese Kevin Keegan dell'Amburgo conquista il suo primo Pallone d'oro; la classifica del campionato viene invece per lungo tempo comandata dal Kaiserslautern che si laurea campione d'inverno e prosegue in testa fino alla ventisettesima giornata, quando lascia la prima posizione venendo superato alla fine sia dallo Stoccarda che dall'Amburgo[1]. È proprio quest'ultima squadra a vincere il campionato, tornando al successo a diciannove anni di distanza dall'ultima volta. Finisce invece al sesto posto il Colonia vincitore degli ultimi due titoli, e in questo modo non riesce nemmeno a qualificarsi per la Coppa UEFA; la Coppa di Germania viene invece vinta dal Fortuna Düsseldorf.

In campo internazionale il Borussia Mönchengladbach conquista la sua seconda Coppa UEFA battendo la Stella Rossa nel doppio confronto, inoltre Allan Simonsen è il miglior realizzatore della manifestazione. Nelle altre competizioni europee ben figura il Fortuna Düsseldorf nella Coppa delle Coppe: nella finale di Basilea la squadra viene sconfitta dal Barcellona solo nei tempi supplementari. Buone prove sono anche quelle del Colonia nella Coppa dei Campioni, che arriva in semifinale dove è sconfitto dai futuri campioni del Nottingham Forest, e dell'Hertha Berlino, che raggiunge lo stesso traguardo nella Coppa UEFA.

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Campione di Germania 1. Amburgo Amburgo 49 34 21 7 6 78 32 +46
2. Stoccarda Stoccarda 48 34 20 8 6 73 34 +39
3. Kaiserslautern Kaiserslautern 43 34 16 11 7 62 47 +15
4. Bayern Monaco Bayern Monaco 40 34 16 8 10 69 46 +23
5. E. Francoforte E. Francoforte 39 34 16 7 11 50 49 +1
6. Colonia Colonia 38 34 13 12 9 55 47 +8
Coppa di Germania 7. F. Dusseldorf F. Düsseldorf 37 34 13 11 10 70 59 +11
8. Bochum Bochum 33 34 10 13 11 47 46 +1
9. E. Braunschweig E. Braunschweig 33 34 10 13 11 50 55 -5
10. Borussia M. 32 34 12 8 14 50 53 -3
11. Werder Brema Werder Brema 31 34 10 11 13 48 60 -12
12. Bor. Dortmund Bor. Dortmund 31 34 10 11 13 54 70 -16
13. Duisburg Duisburg 30 34 12 6 16 43 56 -13
14. Hertha Berlino Hertha Berlino 29 34 9 11 14 40 50 -10
15. Schalke 04 Schalke 04 28 34 9 10 15 55 61 -6
16. Arminia Bielefeld Arminia Bielefeld 26 34 9 8 17 43 56 -13
17. Norimberga Norimberga 24 34 8 8 18 36 67 -31
18. Darmstadt Darmstadt 21 34 7 7 20 40 75 -35

Legenda:

      Qualificata in Coppa dei Campioni 1979-1980
      Qualificata in Coppa delle Coppe 1979-1980
      Partecipanti alla Coppa UEFA 1979-1980
      Retrocesso in 2. Fußball-Bundesliga 1979-1980

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior attacco: Amburgo Amburgo (78 gol segnati)
  • Miglior difesa: Amburgo Amburgo (32 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Amburgo Amburgo (+46)

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
22 Germania Klaus Allofs F. Dusseldorf F. Düsseldorf
21 Germania Klaus Fischer Schalke 04 Schalke 04
18 Germania Rüdiger Abramczik Schalke 04 Schalke 04
17 Inghilterra Kevin Keegan Amburgo Amburgo
17 Germania Klaus Toppmöller Kaiserslautern Kaiserslautern
16 Germania Dieter Hoeneß Stoccarda Stoccarda
16 Germania Harald Nickel E. Braunschweig E. Braunschweig
15 Germania Manfred Burgsmüller Bor. Dortmund Bor. Dortmund

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) kaiserslautern in fussballdaten.de. URL consultato il 1 marzo 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]