Bernd Hölzenbein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bernd Hölzenbein
Bernd Hölzenbein.jpg
Dati biografici
Nazionalità bandiera Germania Ovest
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala, attaccante
Ritirato 1985
Carriera
Squadre di club1
1967-1981 E. Francoforte E. Francoforte 420 (160)
1981-1982 Ft. Lauderdale Ft. Lauderdale  ? (?)
1983-1984 Memphis Americans  ? (?)
1985 Baltimore Blast  ? (?)
1985 FSV Salmohr  ? (?)
Nazionale
1973-1978 Germania Ovest Germania Ovest 40 (5)
Palmarès
Coppa mondiale.svg  Mondiali di calcio
Oro Germania Ovest 1974
UEFA European Cup.svg  Europei di calcio
Argento Jugoslavia 1976
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 giugno 2006

Bernd Hölzenbein (Dehrn, 9 marzo 1946) è un ex calciatore tedesco occidentale, di ruolo ala o attaccante.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Giocò con l'Eintracht Francoforte dal 1967 al 1981. Con i rosso-neri vinse per tre volte la Coppa di Germania (1974, 1975, 1981) e conquistò la Coppa UEFA nel 1980 ai danni del Borussia Mönchengladbach. I suoi 160 gol in 420 partite di Bundesliga costituiscono ancora un record per l'Eintracht.

Tuttavia si vide costretto ad abbandonare il club nel 1981 poiché rifiutò di tagliarsi lo stipendio. Proseguì la carriera negli Stati Uniti d'America, prima con i Fort Lauderdale Strikers (1981-1983) dove trovò, seppur per un anno, il connazionale Gerd Müller, poi Memphis Americans (1983-1984) e Baltimore Blast (1985) nella Major Indoor Soccer League. Terminò la carriera in Germania Ovest nel Salmohr, allora militante in Zweite Bundesliga.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Con la Germania Ovest, Hölzenbein totalizzò 40 presenze e cinque reti dal 1973 al 1978. Il suo momento più importante in Nazionale fu durante la finale del campionato del mondo 1974, quando fece guadagnare alla sua Nazionale il calcio di rigore che portò in parità la partita, poi terminata 2-1 per i tedeschi occidentali. Successivamente però ammise che si buttò a terra nell'area di rigore senza essere toccato dal difensore olandese Wim Jansen.

Attualmente lavora come talent-scout per l'Eintracht Francoforte e in occasione dei mondiali del 2006 è stato insieme a Jürgen Grabowski ambasciatore di Francoforte sul Meno.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Eintracht Francoforte: 1973-1974, 1974-1975, 1980-1981
Eintracht Francoforte: 1979-1980

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Germania Ovest: 1974

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]