Albert Brülls

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Albert Brüells
Dati biografici
Nazionalità bandiera Germania Ovest
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Mezzala
Ritirato 1972
Carriera
Giovanili
Borussia M'bach Borussia M'bach
Squadre di club1
1955-1962 Borussia M'bach Borussia M'bach 163 (38)
1962-1965 Modena Modena 63 (7)
1965-1968 Brescia Brescia 64 (6)
1968-1970 Young Boys Young Boys  ? (?)
1970-1972 VfR Neuss 64 (18)
Nazionale
1959-1966 Germania Ovest Germania Ovest 25 (9)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Inghilterra 1966
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Albert Brülls (Anrath, 26 marzo 1937Neuss, 28 marzo 2004) è stato un calciatore tedesco, di ruolo mezzala.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È deceduto per malattia il 28 marzo 2004, due giorni dopo il suo 67º compleanno[1].

Alla sua memoria gli è stata intitolata nella sua città natale Anrath in una nuova area, una strada: Albert - Brülls - Straße. Anche nelle immediate vicinanze dello stadio del Borussia Mönchengladbach c'è una strada intitolata a lui.[senza fonte]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

È stato anche capitano[senza fonte] del Borussia Mönchengladbach tra 1955 e 1962 giocando 160 partite in Oberliga. Durante questo periodo egli ha condotto la squadra alla conquista nel 1960 del suo primo trofeo nazionale, vincendo la Coppa di Germania nel 1960. È poi diventato uno dei primi tedeschi a giocare per un club al di fuori della Germania, trasferito alla squadra italiana del Modena dietro pagamento di 100.000 marchi.[senza fonte] È poi passato al Brescia ottenendo subito la promozione in Serie A, con le rondinelle ha disputato tre stagioni, per poi passare in Svizzera allo Young Boys Berna infine, è tornato in Germania come giocatore allenatore del VfR Neuss, dove ha concluso la sua carriera.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato 25 volte per la sua Nazionale, comprese le partite ai Mondiali 1962 e 1966.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Albert Brülls nach schwerer Krankheit verstorben, NGZ online vom 29. März 2004

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dario Marchetti (a cura di), Albert Brülls in Enciclopediadelcalcio.it, 2011.
  • (EN) Albert Brülls in National-football-teams.com, National Football Teams.

Controllo di autorità VIAF: 15836098