Coppa UEFA 1978-1979

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa UEFA 1978-1979
Competizione UEFA Europa League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore UEFA
Date settembre 1978 - 23 maggio 1979
Partecipanti 64
Risultati
Vincitore Borussia M'bach Borussia M'bach
(2º titolo)
Secondo Stella Rossa Stella Rossa
Statistiche
Miglior marcatore Danimarca Allan Simonsen (9)
Incontri disputati 126
Gol segnati 365 (2,9 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1977-1978 1979-1980 Right arrow.svg

La Coppa UEFA 1978-1979 è stata l'8ª edizione dell'omonima competizione. Venne vinta dal Borussia Mönchengladbach nella finale contro la Stella Rossa Belgrado.

Trentaduesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Tot. Squadra #2 Andata Ritorno
ÍBV Islanda 1 - 1(a) Irlanda del Nord Glentoran 0 - 0 1 - 1
Harps Irlanda 0 - 10 Inghilterra Everton 0 - 5 0 - 5
Standard Liegi Belgio 1 - 0 Scozia Dundee United 1 - 0 0 - 0
Braga Portogallo 7 - 3 Malta Hibernians FC 5 - 0 2 - 3
Jeunesse Esch Lussemburgo 0 - 2 Svizzera Losanna 0 - 0 0 - 2
Berlin Germania Est 6 - 6(a) Jugoslavia Stella Rossa Belgrado 5 - 2 1 - 4
Twente Paesi Bassi 3 - 4 Inghilterra Manchester City 1 - 1 2 - 3
Dukla Praga Cecoslovacchia 2 - 1 Italia Lanerossi Vicenza 1 - 0 1 - 1
Hertha Berlino Germania Ovest 2 - 1 Bulgaria Botev 0 - 0 2 - 1
Sporting Gijón Spagna 3 - 1 Italia Torino 3 - 0 0 - 1
Galatasaray Turchia 2 - 6 Inghilterra West Bromwich 1 - 3 1 - 3
Arsenal Inghilterra 7 - 1 Germania Est Lokomotive Lipsia 3 - 0 4 - 1
Jena Germania Est 3 - 2 Belgio Lierse 1 - 0 2 - 2
Hajduk Spalato Jugoslavia 3 - 2 Austria Rapid Vienna 2 - 0 1 - 2
Nantes Francia 0 - 2 Portogallo Benfica 0 - 2 0 - 0
Start Norvegia 0 - 1 Danimarca EfB 0 - 0 0 - 1
Dinamo Tbilisi URSS 3 - 1 Italia Napoli 2 - 0 1 - 1
Athletic Club Spagna 2 - 3 Paesi Bassi Ajax 2 - 0 0 - 3
MSV Duisburg Germania Ovest 10 - 2 Polonia Lech Poznań 5 - 0 5 - 2
KuPS Finlandia 6 - 5 Danimarca B 1903 2 - 1 4 - 4
Hibernian Scozia 3 - 2 Svezia Norrköping 3 - 2 0 - 0
CSKA Sofia Bulgaria 3 - 5 Spagna Valencia 2 - 1 1 - 4
Basilea Svizzera 3 - 7 Germania Ovest Stoccarda 2 - 3 1 - 4
Poli AEK Romania 3 - 2 Ungheria MTK 2 - 0 1 - 2
Borussia Mönchengladbach Germania Ovest 7 - 2 Austria Sturm Graz 5 - 1 2 - 1
Torpedo Mosca URSS 7 - 3 Norvegia Molde 4 - 0 3 - 3
Milan Italia 7 - 6 rig. Cecoslovacchia Lokomotiva Košice 1 - 0 0 - 1
Argeş Romania 5 - 1 Grecia Panathinaikos 3 - 0 2 - 1
Elfsborg Svezia 3 - 4 Francia Strasburgo 2 - 0 1 - 4
Honvéd Budapest Ungheria 8 - 2 Turchia Adanaspor 6 - 0 2 - 2
Olympiacos Grecia 3 - 4 Bulgaria Levski Sofia 2 - 1 1 - 3 (dts)
Pezoporikos Cipro 3 - 7 Polonia Śląsk 2 - 2 1 - 5

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Tot. Squadra #2 Andata Ritorno
Braga Portogallo 0 - 3 Inghilterra West Bromwich 0 - 2 0 - 1
Jena Germania Est 0 - 3 Germania Ovest MSV Duisburg 0 - 0 0 - 3 (dts)
Hertha Berlino Germania Ovest 2 - 1 URSS Dinamo Tbilisi 2 - 0 0 - 1
Torpedo Mosca URSS 2 - 3 Germania Ovest Stoccarda 2 - 1 0 - 2
Benfica Portogallo 0 - 2 Germania Ovest Borussia Mönchengladbach 0 - 0 0 - 2 (dts)
KuPS Finlandia 1 - 6 Danimarca EfB 0 - 2 1 - 4
Hajduk Spalato Jugoslavia 2 - 2(a) Inghilterra Arsenal 2 - 1 0 - 1
Everton Inghilterra 2 - 2(a) Cecoslovacchia Dukla Praga 2 - 1 0 - 1
Manchester City Inghilterra 4 - 2 Belgio Standard Liegi 4 - 0 0 - 2
Strasburgo Francia 2 - 1 Scozia Hibernian 2 - 0 0 - 1
Ajax Paesi Bassi 5 - 0 Svizzera Losanna 1 - 0 4 - 0
Argeş Romania 4 - 6 Spagna Valencia 2 - 1 2 - 5
Sporting Gijón Spagna 1 - 2 Jugoslavia Stella Rossa Belgrado 0 - 1 1 - 1
Honvéd Budapest Ungheria 4 - 2 Romania Poli AEK 4 - 0 0 - 2
Levski Sofia Bulgaria 1 - 4 Italia Milan 1 - 1 0 - 3
ÍBV Islanda 1 - 4 Polonia Śląsk 0 - 2 1 - 2

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Tot. Squadra #2 Andata Ritorno
Stella Rossa Belgrado Jugoslavia 2 - 1 Inghilterra Arsenal 1 - 0 1 - 1
EfB Danimarca 2 - 5 Germania Ovest Hertha Berlino 2 - 1 0 - 4
Strasburgo Francia 0 - 4 Germania Ovest MSV Duisburg 0 - 0 0 - 4
Honvéd Budapest Ungheria 4 - 3 Paesi Bassi Ajax 4 - 1 0 - 2
Valencia Spagna 1 - 3 Inghilterra West Bromwich 1 - 1 0 - 2
Stoccarda Germania Ovest 4 - 5 Cecoslovacchia Dukla Praga 4 - 1 0 - 4
Borussia Mönchengladbach Germania Ovest 5 - 3 Polonia Śląsk 1 - 1 4 - 2
Milan Italia 2 - 5 Inghilterra Manchester City 2 - 2 0 - 3

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Tot. Squadra #2 Andata Ritorno
Honvéd Budapest Ungheria 4 - 4(a) Germania Ovest MSV Duisburg 2 - 3 2 - 1
Stella Rossa Belgrado Jugoslavia 2 - 1 Inghilterra West Bromwich 1 - 0 1 - 1
Hertha Berlino Germania Ovest 3 - 2 Cecoslovacchia Dukla Praga 1 - 1 2 - 1
Manchester City Inghilterra 2 - 4 Germania Ovest Borussia Mönchengladbach 1 - 1 1 - 3

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Tot. Squadra #2 Andata Ritorno
MSV Duisburg Germania Ovest 3 - 6 Germania Ovest Borussia Mönchengladbach 2 - 2 1 - 4
Stella Rossa Belgrado Jugoslavia 2 - 2(a) Germania Ovest Hertha Berlino 1 - 0 1 - 2

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]


Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Stella Rossa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Borussia Mönchengladbach
P 1 Jugoslavia Aleksandar Stojanovic
D 2 Jugoslavia Nikola Jovanovic
D 3 Jugoslavia Dragan Miletovic
D 4 Jugoslavia Ivan Jurišic
D 5 Jugoslavia Milan Jovin
C 6 Jugoslavia Slavoljub Muslin Uscita
C 7 Jugoslavia Vladimir Petrovic
C 8 Jugoslavia Cvijetin Blagojevic
C 9 Jugoslavia Nedeljko Milosavljevic Uscita
A 10 Jugoslavia Dušan Savic
A 11 Jugoslavia Miloš Šestic
Sostituzioni:
D 12 Jugoslavia Zlatko Krmpotic Ingresso
C 14 Jugoslavia Ðorde Milovanovic Ingresso
Allenatore:
Jugoslavia Branko Stankovic
P 1 Germania Wolfgang Kneib
D 2 Germania Berti Vogts
D 3 Germania Wilfried Hannes
D 4 Germania Frank Schäffer
D 5 Germania Norbert Ringels
C 6 Germania Winfried Schäfer
C 7 Germania Christian Kulik
C 8 Danimarca Carsten Nielsen Uscita
C 9 Germania Horst Wohlers Uscita
A 10 Danimarca Allan Simonsen
A 11 Germania Ewald Lienen
Sostituzioni:
C 12 Germania Dietmar Danner Ingresso
A 14 Germania Rudi Gores Ingresso
Allenatore:
Germania Udo Lattek

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]


Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Borussia Mönchengladbach
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Stella Rossa
P 1 Germania Wolfgang Kneib
D 2 Germania Berti Vogts
D 3 Germania Wilfried Hannes
D 4 Germania Frank Schäffer
D 5 Germania Norbert Ringels
C 6 Germania Winfried Schäfer
C 7 Germania Christian Kulik Uscita
C 8 Germania Rudi Gores
C 9 Germania Horst Wohlers
A 10 Danimarca Allan Simonsen
A 11 Germania Ewald Lienen
Sostituzioni:
C 12 Germania Horst Köppel Ingresso
Allenatore:
Germania Udo Lattek


P 1 Jugoslavia Aleksandar Stojanovic
D 2 Jugoslavia Nikola Jovanovic
D 3 Jugoslavia Dragan Miletovic
D 4 Jugoslavia Ivan Jurišic
D 5 Jugoslavia Milan Jovin
C 6 Jugoslavia Slavoljub Muslin
C 7 Jugoslavia Vladimir Petrovic
C 8 Jugoslavia Cvijetin Blagojevic
C 9 Jugoslavia Ðorde Milovanovic Uscita
A 10 Jugoslavia Dušan Savic
A 11 Jugoslavia Nedeljko Milosavljevic
Sostituzioni:
A 12 Jugoslavia Miloš Šestic Ingresso
Allenatore:
Jugoslavia Branko Stankovic

Vincitore[modifica | modifica wikitesto]

Detentore della Coppa UEFA 1978-1979

600px Rombo Bianco Nero su sfondo Bianco Nero Verde.png

Borussia Mönchengladbach
(2º titolo)

Caso Milan-Levski Spartak (1978)[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 1978 il Milan fu penalizzato dalla Commissione Disciplinare dell'UEFA con una multa di 25000 franchi svizzeri per avere offerto «doni di eccessivo valore» all'arbitro scozzese John Gordon prima della gara di ritorno del secondo turno della competizione contro il Levski Spartak.[1][2] A conseguenza di ciò, Gordon ed i suoi assistanti Rollo Kyle and David McCartney furono squalificati a tempo indeterminato dall'associazione nazionale scozzese (SFA).[2]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carlo Ricono, Il Milan caduto in una trappola in La Stampa, 25 novembre 1978, p. 20. URL consultato il 10 luglio 2012.
  2. ^ a b (EN) Keir Radnedge, A potted guide to corruption in football in Sports Journalists' Association, 20 giugno 2006. URL consultato il 19 febbraio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio