Eccellenza 2010-2011 (rugby a 15)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eccellenza 2010-2011
Logo della competizione
Competizione Eccellenza
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 81ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Date dal 12 settembre
al 28 maggio
Luogo Italia Italia
Partecipanti 10
Formula girone unico + playoff
Sede finale Stadio Mario Battaglini (Rovigo)
Risultati
Vincitore Petrarca
(12º titolo)
Finalista Rovigo
Retrocessioni Veneziamestre
Statistiche
Miglior marcatore Italia Rima Wakarua (233)
Record mete Argentina Agustín Costa Repetto (11)
Finale Campionato di Eccellenza di rugby a 15 2010-2011, la coppa.jpg
Il capitano Nicola Bezzati e Roberto Bertetti del Petrarca festeggiano la conquista del titolo.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2009-10 2011-12 Right arrow.svg

Il Campionato di Eccellenza Super 10 2010-11 fu l'81º campionato nazionale italiano di rugby a 15 di prima divisione.

Originariamente previsto dalla Federazione Italiana Rugby a 12 squadre (tramite ampliamento grazie a tre promozioni dalla serie A e una retrocessione)[1], la FIR lasciò successivamente intatta la struttura a dieci[2] a seguito dei seguenti movimenti:

  • come già preannunciato, uscita dal campionato di Benetton Treviso e Viadana in quanto ammesse a partecipare alla Celtic League (Treviso in proprio, Viadana in quanto parte del gruppo Aironi);
  • salita di tre squadre dalla serie A: la S.S. Lazio (campione d'Italia di serie A), il Noceto e Mogliano;
  • fusione delle prime squadre del citato Noceto e del Parma nella neo-formazione dei Crociati, con acquisizione di titolo sportivo e partecipazione alle coppe europee del Parma;
  • fusione delle prime squadre di GRAN Parma e di Colorno nel GranDucato, con sede legale e campo di gioco a Parma e titolo sportivo del vecchio Gran Parma;
  • ripescaggio del Veneziamestre, retrocesso nel Super 10 2009-10 in serie A, per riportare il numero totale di squadre a 10.

La stagione regolare, tenutasi da settembre 2010 a maggio 2011, vide classificarsi ai play-off nell'ordine Rovigo, I Cavalieri, Petrarca e i Crociati; nelle semifinali Rovigo e Petrarca ebbero la meglio rispettivamente sui Crociati e I Cavalieri; nella finale disputatasi in casa del Rovigo, miglior classificata del torneo, il Petrarca vinse 18-14 conquistando il suo dodicesimo titolo a distanza di 24 anni da quello precedente[3].

Le prime quattro classificate della stagione regolare accedettero alla Challenge Cup 2011-12, mentre il Veneziamestre retrocedette in serie A1.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Sponsor Città Impianto interno
L’Aquila Ferla (idraulica) L'Aquila Stadio Tommaso Fattori
I Cavalieri Estra (servizi) Prato Stadio Enrico Chersoni
Crociati Banca Monte Parma Parma
Noceto (PR)
Stadio XXV Aprile
Stadio Nando Capra[4]
GranDucato HBS Oleoidraulica Parma
Colorno (PR)
Stadio XXV Aprile
Stadio Gino Maini[5]
S.S. Lazio Mantovani (costruzioni) Roma Centro sportivo Giulio Onesti
Mogliano Marchiol (materiale elettrico) Mogliano Veneto (TV) Stadio Maurizio Quaggia
Petrarca Carrera (abbigliamento) Padova Stadio Plebiscito
C.S. Geremia
Rugby Roma Futura Park (parcheggi) Roma Stadio Tre Fontane
Rovigo Femi-CZ (portacavi) Rovigo Stadio Mario Battaglini
Veneziamestre Casinò di Venezia Venezia Campo comunale di Favaro Veneto

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

12-9-2010 1ª/10ª giornata 30-1-2011
23-33 L'Aquila - GranDucato 13-53
10-20 Veneziamestre - I Cavalieri 12-40
27-6 Rovigo - Mogliano 16-10
13-25 Lazio - Petrarca 18-24
13-13 Crociati - Rugby Roma 19-20
3-10-2010 4ª/13ª giornata 27-3-2011
28-30 Veneziamestre - L'Aquila 15-28
28-20 GranDucato - Lazio 22-32
47-10 I Cavalieri - Mogliano 42-24
22-15 Rugby Roma - Rovigo 8-24
21-8 Petrarca - Crociati 33-23
21-11-2010 7ª/16ª giornata 17-4-2011
16-10 Lazio - L'Aquila 24-31
30-7 Rovigo - Veneziamestre 54-13
9-13 GranDucato - Crociati 14-16
23-17 I Cavalieri - Rugby Roma 34-25
6-11 Mogliano - Petrarca 13-14
19-9-2010 2ª/11ª giornata 13-3-2011
19-6 Rugby Roma - L'Aquila 6-10
37-10 Petrarca - Veneziamestre 31-18
18-13 GranDucato - Rovigo 9-22
22-9 I Cavalieri - Lazio 21-16
6-10 Mogliano - Crociati 13-16
24-10-2010 5ª/14ª giornata 3-4-2011
41-16 Crociati - L'Aquila 27-13
28-22 Lazio - Veneziamestre 24-12
35-22 I Cavalieri - GranDucato 20-14
31-3 Rovigo - Petrarca 34-22
6-10 Rugby Roma - Mogliano 3-16
5-12-2010 8ª/17ª giornata 23-4-2011
21-26 L'Aquila - Mogliano 16-30
10-21 Veneziamestre - Rugby Roma 12-31
14-6 Petrarca - GranDucato 17-10
25-18 Crociati - I Cavalieri 19-32
10-23 Lazio - Rovigo 22-35
26-9-2010 3ª/12ª giornata 20-3-2011
16-32 L'Aquila - Petrarca 6-38
14-8 Crociati - Veneziamestre 41-20
13-13 Mogliano - GranDucato 9-21
20-10 Rovigo - I Cavalieri 13-6
13-6 Lazio - Rugby Roma 3-25
31-10-2010 6ª/15ª giornata 10-4-2011
23-34 L'Aquila - Rovigo 0-36
8-13 Veneziamestre - Mogliano 8-39
9-10 Rugby Roma - GranDucato 10-15
13-25 Petrarca - I Cavalieri 25-18
28-12 Crociati - Lazio 21-21
9-1-2011 9ª/18ª giornata 1-5-2011
32-17 I Cavalieri - L'Aquila 22-20
22-5 GranDucato - Veneziamestre 21-7
39-15 Rovigo - Crociati 38-3
11-12 Mogliano - Lazio 12-12
21-9 Rugby Roma - Petrarca 10-10

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS B Pen Pt
Play off.png 1. Rovigo 18 16 0 2 504 207 297 9 0 73
Play off.png 2. I Cavalieri 18 14 0 4 467 311 156 11 0 67
Play off.png 3. Petrarca 18 13 1 4 379 286 93 5 0 59
Play off.png 4. Crociati 18 10 2 6 352 346 6 4 0 48
5. GranDucato 18 9 1 8 340 291 49 7 0 45
6. Rugby Roma 18 7 2 9 272 252 20 8 0 40
7. Mogliano 18 6 2 10 267 303 -36 9 0 37
8. S.S. Lazio 18 6 2 10 305 378 -73 4 0 32
9. L’Aquila 18 4 0 14 299 512 -213 5 0 21
1downarrow red.svg 10. Veneziamestre 18 0 0 18 225 524 -299 4 -4 0

Playoff[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Parma
14 maggio 2011, ore 18:10 CEST
Semifinale d’andata
Crociati 13 – 20 Rovigo Stadio XXV Aprile (1 800 spett.)
Arbitro Claudio Passacantando (L'Aquila)

Padova
15 maggio 2011, ore 18:10 CEST
Semifinale d’andata
Petrarca 31 – 18 I Cavalieri Centro Sportivo Memo Geremia (1 500 spett.)
Arbitro Giulio De Santis (Roma)

Rovigo
21 maggio 2011, ore 18:10 CEST
Semifinale di ritorno
Rovigo 24 – 9 Crociati Stadio Mario Battaglini (4 000 spett.)
Arbitro Stefano Mancini (Roma)

Prato
22 maggio 2011, ore 18:10 CEST
Semifinale di ritorno
I Cavalieri 5 – 6 Petrarca Stadio Enrico Chersoni (3 000 spett.)
Arbitro Carlo Damasco (Napoli)

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Rovigo
28 maggio 2011, ore 18:10 CEST
Rovigo 14 – 18 Petrarca Stadio Mario Battaglini (6 572 spett.)
Arbitro Stefano Pennè (Milano)

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comunicato stampa FIR — Campionato d'Eccellenza 2010-2011, su federugby.it. URL consultato il 13 marzo 2010.
  2. ^ Comunicato Federale FIR n. 4 stagione sportiva 2009-10 (PDF), su federugby.it, 13 maggio 2010, p. 4. URL consultato il 16 agosto 2010.
  3. ^ Simone Battaggia, Padova sbanca Rovigo: al Petrarca il 12º scudetto, in la Gazzetta dello Sport, 28 maggio 2011. URL consultato il 28 maggio 2011.
  4. ^ Utilizzato alla 1ª e alla 5ª giornata
  5. ^ Utilizzato alla 2ª, 12ª e 14ª giornata

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby