Divisione Nazionale 1929-1930

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Divisione Nazionale 1929-1930
Competizione Divisione Nazionale
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione
Organizzatore Comitato olimpico nazionale italiano e Federazione Italiana Giuoco Calcio
Date dal 2 febbraio 1930
al 18 maggio 1930
Luogo Italia
Partecipanti 13
Formula A gironi + girone finale
Risultati
Vincitore Amatori Milano
(2º titolo)
Secondo A.S. Roma
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Divisione Nazionale 1928-1929 Divisione Nazionale 1930-1931 Right arrow.svg

La Divisione Nazionale 1929-30 fu il 2º campionato nazionale italiano di rugby a 15 di prima divisione.

Fu organizzato dal Comitato olimpico nazionale italiano che, il 19 ottobre 1929, aveva soppresso la Federazione Italiana Rugby dopo nemmeno un anno di attività[1] per ragioni mai chiarite legate alla disciplina dei propri tesserati[1]; successivamente subentrò, a torneo in corso, la Federazione Italiana Giuoco Calcio.

Si tenne dal 2 febbraio al 18 maggio 1930 tra 13 squadre ripartite in quattro gironi, a composizione variabile: la prima classificata di ogni girone più la migliore seconda accedettero a un girone unico di finale al termine del quale, in base alla classifica, fu decretato il titolo di campione d'Italia, che per la seconda volta consecutiva andò alla compagine milanese dell'Amatori Milano, nome con cui divenne nota dopo la prima stagione con la denominazione di Ambrosiana; la Roma calcio partecipò con una sua squadra di rugby i cui giocatori, a fine 1930, fondarono una società autonoma, la Rugby Roma.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

  Risultati  
25-3 Amatori Milano - GUF Torino 42-0
29-6 GUF Genova - Baracca 0-9
53-0 Amatori Milano - Baracca 69-0
3-0 GUF Torino - GUF Genova 0-0
6-12 Baracca - GUF Torino 6-11
0-23 GUF Genova - Amatori Milano 16-8

Classifica girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS B Pt
Play off.png 1. Amatori Milano 6 5 0 1 220 19 201 0 10
2. GUF Torino 6 3 1 2 29 79 -50 0 7
3. GUF Genova 6 2 1 3 45 49 -4 0 5
4. Baracca Milano 6 1 0 5 27 174 -147 0 2

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

  Risultati  
9-0 G.S. Mussolini - Battisti 12-5
6-0 Michelin Torino - FIAT 20-0
21-0 G.S. Mussolini - Fiat Torino 15-3
9-3 Michelin - Battisti 11-6
0-3 FIAT - Battisti 6-6
3-11 G.S. Mussolini - Michelin 0-0

Classifica girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS B Pt
Play off.png 1. G.S. Michelin 6 5 1 0 57 12 45 0 11
Play off.png 2. G.S. Mussolini 6 4 1 1 60 19 41 0 9
3. Battisti Torino 6 1 1 4 23 47 -24 0 3
4. G.S. FIAT 6 0 1 5 9 71 -62 0 1

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

  Risultati  
3-3 Bologna - GUF Padova 19-0

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS B Pt
Play off.png 1. Bologna 2 1 1 0 22 3 19 0 3
2. GUF Padova 2 0 1 1 3 22 -19 0 1

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

  Risultati  
16-5 GUF Napoli - Audace 6-0
3-51 Audace - A.S. Roma 0-112
6-41 GUF Napoli - A.S. Roma 3-31

Classifica girone D[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS B Pt
Play off.png 1. A.S. Roma 4 4 0 0 235 12 223 0 8
2. GUF Napoli 4 2 0 2 31 77 -46 0 4
3. Audace 4 0 0 4 8 185 -177 0 0

Girone finale[modifica | modifica wikitesto]

  Risultati  
13-12 Bologna - A.S. Roma 0-6[2]
0-3 Michelin Torino - Amatori Milano 0-12
6-0 Amatori Milano - G.S. Mussolini 15-0
0-14 Michelin Torino - A.S. Roma 0-16
6-12 Bologna - Michelin Torino 0-6[2]
15-3 A.S. Roma - G.S. Mussolini 12-9
8-0 A.S. Roma - Amatori Milano 0-11[3]
16-3 G.S. Mussolini - Bologna 6-0[2]
6-0[2] Amatori Milano - Bologna 6-0[2]
0-0 Michelin Torino - G.S. Mussolini 3-6[3]

Classifica girone finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS B Pt
Scudetto.svg 1. Amatori Milano 8 7 0 1 59 8 51 0 14
2. A.S. Roma 8 6 0 2 83 36 47 0 12
3. G.S. Mussolini 8 3 1 4 40 54 -14 0 7
4. G.S. Michelin 8 2 1 5 21 57 -36 0 5
5. Bologna[2] 8 1 0 7 22 70 -48 0 2

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b La soppressione della federazione di rugby, in La Stampa, 20 ottobre 1929, p. 5. URL consultato il 15 aprile 2019.
  2. ^ a b c d e f Rinuncia; il Bologna si ritirò dal torneo al termine del girone d'andata.
  3. ^ a b A seguito di ritiro della squadra dal campo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Volpe, Paolo Pacitti, Rugby 2009, Roma, ZESI, 2008.
Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby