Serie A1 1996-1997 (rugby a 15)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A1 1996-1997
Competizione Serie A1
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 67ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Date dal 15 settembre 1996
al 7 giugno
Luogo Italia Italia
Partecipanti 12
Formula girone unico + playoff
Sede finale Stadio Marcantonio Bentegodi (Verona)
Risultati
Vincitore Benetton Treviso
(6º titolo)
Finalista Milan
Retrocessioni Amatori Catania
Colleferro
Statistiche
Miglior marcatore Italia Diego Domínguez (524)
Record mete Italia Marcello Cuttitta (29)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1995-96 1997-98 Right arrow.svg

Il Campionato di serie A1 1996-97 fu il 67º campionato nazionale italiano di rugby a 15 di prima divisione.

Disputatosi tra 12 squadre[1], ripropose il duello tra Milan e Benetton Treviso, che per la quinta volta in sei stagioni si trovarono di nuovo in finale l'una contro l'altra; per la prima volta due squadre superarono quota 1 000 punti segnati (il Treviso quasi 1 100, il Milan addirittura più di 1 200, con medie di più di 50 punti a partita e picchi nella stagione regolare di +137 per Treviso e +139 del Milan, entrambi inflitti all'Amatori Catania[1], oltre che un 107-0 inflitto dai veneti al Bologna nei playoff[1].

Teatro della finale fu il Bentegodi di Verona (stadio dove già il Milan del calcio aveva di fatto perso due scudetti, una volta all'ultima giornata, un'altra alla penultima); al quinto tentativo, il Benetton riuscì a battere il Milan in finale, per 34-29[2], con l'apertura sudafricana Lance Sherrell autore di 29 punti (9 piazzati e una trasformazione), mentre dall'altra parte il solito Domínguez realizzò gran parte dello score della sua squadra; l'italo-argentino era alla sua ultima apparizione con il Milan e in procinto di trasferirsi in Francia allo Stade français dopo 2 966 punti marcati nel campionato italiano e il primato in classifica marcatori di sette edizioni consecutive del torneo[3].

Per Treviso si trattò del 6º titolo: per il Milan l'ultima finale dell'avventura-Fininvest, e il ridimensionamento; ventilata già alla fine della stagione[2], la chiusura della sezione rugby ebbe realizzazione pratica al termine del campionato successivo, che vide la squadra fuori dai playoff.

Da registrare la prima volta di Calvisano in semifinale-scudetto e l'esordio assoluto del Colleferro, club di una cittadina laziale in provincia di Roma, che tuttavia retrocesse già alla sua prima stagione in A1[1]; altra squadra a retrocedere fu l'Amatori Catania, con il record negativo di punti incassati, 1.112.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Ai playoff accedettero 10 squadre, le prime otto classificate di A1 e le prime due di A2, le quali, nel ranking dei quarti di finale, vennero immediatamente dopo le otto prime classificate; alla squadra con la posizione più alta in classifica fu assegnata quella con il ranking più basso; un primo turno di spareggio preliminare in gara unica fu disputato tra la settima di A1 e la seconda di A2 e tra l'ottava di A1 e la prima di A2 (le vincitrici furono accoppiate nei quarti, rispettivamente, alla seconda e alla prima classificata di A1); gli accoppiamenti successivi dei quarti di finale, a parte i citati, furono la terza contro la sesta e la quarta e quinta classificata; a seguire le semifinali.

Gli accoppiamenti dei quarti e delle semifinali furono al meglio delle tre gare, con la prima (e la eventuale terza) in casa della squadra meglio classificata durante la stagione regolare. La finale fu invece disputata in gara unica, con eventuali tempi supplementari in caso di parità.

La vincitrice della finale era campione d'Italia; le ultime due squadre classificate durante la stagione regolare retrocedevano in serie A2.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Sponsor Città Impianto interno
Amatori Catania Catania Stadio Santa Maria Goretti
Benetton Treviso Benetton (abbigliamento) Treviso Stadio Comunale di Monigo
Bologna Hydrocar Bologna Stadio Arcoveggio
Calvisano Fly Flot (calzature) Calvisano (BS) Stadio San Michele
Colleferro Serenissima Colleferro (RM) Stadio Maurizio Natali
L’Aquila L'Aquila Stadio Tommaso Fattori
Livorno Livorno Stadio Carlo Montano
Milan Milano Stadio Mario Giuriati
Petrarca Simac Padova Stadio Plebiscito
Rovigo Record Cucine Rovigo Stadio Mario Battaglini
Rugby Roma Radio Dimensione Suono (radiofonia) Roma Stadio Tre Fontane
San Donà Lafert San Donà di Piave (VE) Stadio Pippo Torresan

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

  1ª/12ª giornata  
28-52 Amatori Catania - San Donà 20-58
18-29 L'Aquila - Calvisano 10-41
33-22 Rugby Roma - Rovigo 8-12
24-3 Petrarca - Bologna 14-14
113-9 Benetton Treviso - Colleferro 58-0
72-20 Milan - Livorno 41-13
  4ª/15ª giornata  
3-25 Amatori Catania - Rugby Roma 10-21
61-31 Rovigo - L'Aquila 32-34
32-13 San Donà - Colleferro 21-21
34-34 Calvisano - Milan 13-70
26-36 Livorno - Petrarca 12-41
19-22 Bologna - Benetton Treviso 17-81
  7ª/18ª giornata  
38-18 Calvisano - San Donà 27-23
17-19 Colleferro - Livorno 0-49
33-25 L'Aquila - Amatori Catania 20-23
24-5 Rovigo - Balogna 14-20
28-23 Rugby Roma - Petrarca 18-29
18-32 Benetton Treviso - Milan 28-37
  10ª/21ª giornata  
6-13 Amatori Catania - Colleferro 35-26
89-24 Benetton Treviso - L'Aquila 25-19
16-39 Livorno - Rovigo 12-40
65-12 Milan - Bologna 70-23
22-9 Rugby Roma - Calvisano 21-37
47-10 Petrarca - San Donà 21-17
  2ª/13ª giornata  
11-73 San Donà - Milan 10-92
25-31 Rovigo - Benetton Treviso 19-45
31-28 Calvisano - Petrarca 20-26
62-12 Livorno - Amatori Catania 21-27
3-30 Colleferro - L'Aquila 21-57
16-5 Bologna - Rugby Roma 18-30
  5ª/16ª giornata  
16-8 Calvisano - Rovigo 23-25
14-34 Colleferro - Bologna 13-19
48-25 L'Aquila - San Donà 25-33
11-31 Rugby Roma - Milan 31-62
88-13 Petrarca - Amatori Catania 61-9
67-7 Benetton Treviso - Livorno 52-16
  8ª/19ª giornata  
53-13 Milan - L'Aquila 50-21
7-32 Rugby Roma - Benetton Treviso 8-77
82-6 Petrarca - Colleferro 22-12
37-30 San Donà - Rovigo 7-84
6-32 Amatori Catania - Calvisano 3-69
23-21 Livorno - Bologna 10-35
  11ª/22ª giornata  
24-46 Calvisano - Benetton Treviso 7-32
35-10 Bologna - Amatori Catania 26-13
37-10 San Donà - Livorno 28-31
6-20 L'Aquila - Petrarca 17-35
22-42 Rovigo - Milan 14-51
9-42 Colleferro - Rugby Roma 6-56
  3ª/14ª giornata  
139-0 Milan - Amatori Catania 46-8
71-11 Benetton Treviso - San Donà 41-11
31-25 L'Aquila - Bologna 21-32
32-22 Rugby Roma - Livorno 33-23
10-27 Colleferro - Calvisano 11-26
20-42 Petrarca - Rovigo 16-9
  6ª/17ª giornata  
15-60 Amatori Catania - Benetton Treviso 13-150
21-21 Bologna - Calvisano 18-33
41-40 Livorno - L'Aquila 32-42
55-14 Milan - Petrarca 14-27
84-11 Rovigo - Colleferro 46-0
31-11 San Donà - Rugby Roma 29-65
  9ª/20ª giornata  
25-11 Benetton Treviso - Petrarca 32-38
25-16 Calvisano - Livorno 43-33
38-18 Bologna - San Donà 24-24
50-18 L'Aquila - Rugby Roma 26-28
45-12 Rovigo - Amatori Catania 30-19
11-52 Colleferro - Milan 5-72

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS B Pt
Play off.png 1. Milan 22 20 1 1 1255 359 896 0 41
Play off.png 2. Benetton Treviso 22 19 0 3 1195 375 820 0 38
Play off.png 3. Petrarca 22 16 1 5 723 419 304 0 33
Play off.png 4. Calvisano 22 14 2 6 631 503 128 0 30
Play off.png 5. Rugby Roma 22 12 0 10 562 583 -21 0 24
Play off.png 6. Rovigo 22 12 0 10 727 495 232 0 24
Play off.png 7. Bologna 22 9 3 10 481 586 -105 0 21
Play off.png 8. L’Aquila 22 8 0 14 616 745 -129 0 16
9. San Donà 22 7 2 13 555 864 -309 0 16
10. Livorno 22 6 0 16 514 780 -266 0 12
1downarrow red.svg 11. Amatori Catania 22 3 0 19 312 1112 -800 0 6
1downarrow red.svg 12. Colleferro 22 1 1 20 237 987 -750 0 3

Playoff[modifica | modifica wikitesto]

Spareggi preliminari A1 - A2[modifica | modifica wikitesto]

Bologna 31  
Piacenza 28  

L’Aquila 29  
Fiamme Oro 20  

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Milan 86 41
L’Aquila 5 17

Benetton Treviso 107 44
Bologna 0 6

Petrarca 26 12 26
Rovigo 25 19 19
Calvisano 26 28
Rugby Roma 21 23

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Milan 38 37
Calvisano 26 15
Benetton Treviso 24 18 26
Petrarca 26 9 11

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Verona
7 giugno 1997, ore 18 CEST
Benetton Treviso34 – 29MilanStadio Marcantonio Bentegodi (8 000 spett.)
Arbitro:  Lombardi (Torre del Greco)

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Volpe, pag. 78.
  2. ^ a b Rossano Emanuele, Treviso trova uno scudetto anche in mischia, in Corriere della Sera, 8 giugno 1997. URL consultato il 25 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  3. ^ Volpe, pag. 116.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Volpe, Paolo Pacitti, Rugby 2009, Roma, ZESI, 2008.


Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby