Serie A 1957-1958 (rugby a 15)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A 1957-1958
Competizione Serie A
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 28ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Luogo Italia Italia
Partecipanti 29
Formula A gironi + playoff
Risultati
Vincitore Fiamme Oro
(1º titolo)
Finalista Milano
Retrocessioni Alessandria
Udine
Trieste
Bologna
CUS Firenze
Frascati
Rugby Roma
Rugby Fiamme Oro 1958.png
Una formazione delle Fiamme Oro campioni d'Italia
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1956-57 1958-59 Right arrow.svg

Il Campionato di serie A 1957-58 fu il 28º campionato nazionale italiano di rugby a 15 di prima divisione.

Come l'edizione precedente[1] si svolse con la formula a gironi tra 29 squadre; delle quattro retrocesse della stagione precedente CUS Modena, Novara, CUS Roma e Udine, le ultime due furono ripescate per rinuncia del San Gabriele a iscriversi al campionato di serie A e la rinuncia di un'eventuale ulteriore promossa dalla B a salire di categoria[2].

Il campionato vide a sorpresa una finale inedita, tra le Fiamme Oro, gruppo sportivo della Pubblica Sicurezza all'epoca di sede a Padova, e il Milano; quest'ultimo era riuscito a guadagnare la finale proprio in chiusura del girone di semifinale, battendo fuori casa il 4 maggio 1958 l'altra squadra padovana, il Petrarca, per 5-3, al termine di un incontro caratterizzato da una rissa dovuta alla convalida di una meta dei milanesi: un giocatore petrarchino, Roberto Luise, tentò negli spogliatoi di assalire l'arbitro, i tifosi petrarchini insultarono il presidente della FIR Lais che quel giorno era presente all'incontro; Luise fu squalificato per 10 turni e il Petrarca fu condannato a due incontri a porte chiuse[3].

In entrambi gli incontri di finale, disputatasi all'andata a Milano e al ritorno a Padova, le Fiamme Oro prevalsero e divennero così la settima formazione a iscrivere il loro nome nell'albo d'oro del campionato. Da segnalare anche la prima retrocessione della Rugby Roma, all'epoca vincitrice di quattro campionati; il club non si iscrisse al campionato di Promozione (altro nome della Serie B) e sospese l'attività della sua prima squadra, che riprese solo un paio di stagioni più tardi[3].

In ragione del ridimensionamento del torneo a 24 squadre e tre gironi per la stagione successiva, furono previste 5 retrocessioni dirette dalla serie A e spareggi-salvezza tra le prime classificate della Promozione e le ultime non retrocesse della serie A[2].

Formula del torneo[modifica | modifica wikitesto]

La modalità di svolgimento del torneo fu la seguente:

  • Quattro gironi, tre dei quali composti da 7 squadre e uno da 8 squadre;
    • le prime due classificate di ogni girone si qualificarono ai gironi di semifinale;
    • l'ultima classificata di ogni girone a 7 squadre e le ultime due del girone a 8 squadre retrocedettero in serie B;
    • la penultima classificata di ogni girone a 7 squadre e la terzultima del girone a 8 spareggiarono in gara di andata e ritorno a eliminazione diretta contro le quattro prime classificate della serie B.
  • Due gironi di semifinale composti da quattro squadre ciascuno secondo la seguente composizione:
    • Girone A di semifinale: prima classificata del girone A e C, seconda classificata del girone B e D;
    • Girone B di semifinale: prima classificata del girone B e D, seconda classificata del girone A e C.
  • Finale in gara di andata e ritorno, da disputarsi tra le due squadre vincenti del rispettivo girone di semifinale.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

  1ª/8ª giornata  
11-3 Milano - Alessandria 16-0
0-6 Rho - CUS Genova 3-6
5-3 Parabiago - CUS Torino 0-24
  4ª/11ª giornata  
0-15 CUS Genova - Amatori Milano 3-9
17-8 Milano - CUS Torino 6-8
6-0 Rho - Alessandria 6-0
  7ª/14ª giornata  
0-0 Rho - Parabiago 0-0
9-3 CUS Genova - Alessandria 19-8
0-3 Milano - Amatori Milano 6-12
  2ª/9ª giornata  
5-12 CUS Genova - Milano 0-14
0-0 CUS Torino - Rho 3-0
20-3 Amatori Milano - Parabiago 25-9
  5ª/12ª giornata  
17-6 Alessandria - CUS Torino 0-9
0-3 CUS Genova - Parabiago 0-3
16-3 Amatori Milano - Rho 3-0
  3ª/10ª giornata  
0-3 Milano - Rho 6-3
12-8 CUS Torino - Amatori Milano 0-17
11-5 Parabiago - Alessandria 3-6
  6ª/13ª giornata  
14-0 CUS Torino - CUS Genova 3-8
0-3 Parabiago - Milano 6-11
27-3 Amatori Milano - Alessandria 16-3

Classifica girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Amatori Milano 12 11 1 0 171 42 22
2. Milano 12 8 0 4 102 51 16
3. CUS Torino 12 6 1 5 90 78 13
4. CUS Genova 12 5 0 7 56 87 10
5. Parabiago 12 5 0 7 43 97 10
6. Rho 12 3 3 6 24 40 9
1downarrow red.svg 7. Alessandria 12 2 0 10 48 139 4

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

  1ª/8ª giornata  
0-0 Venezia - Fiamme Oro 0-27
11-6 Trieste - Diavoli Milano 0-23
0-12 Udine - Petrarca 6-19
  4ª/11ª giornata  
19-6 Fiamme Oro - Treviso 8-0
3-16 Venezia - Petrarca 0-19
12-3 Trieste - Udine 6-12
  7ª/14ª giornata  
3-12 Trieste - Venezia 0-14
9-0 Diavoli Milano - Treviso 0-3
3-6 Fiamme Oro - Petrarca 0-3
  2ª/9ª giornata  
6-20 Diavoli Milano - Fiamme Oro 6-37
3-14 Udine - Venezia 6-11
21-11 Treviso - Trieste 5-3
  5ª/12ª giornata  
27-0 Treviso - Udine 0-3
35-8 Fiamme Oro - Trieste 32-6
0-17 Diavoli Milano - Petrarca 6-14
  3ª/10ª giornata  
0-0 Treviso - Venezia 5-6
20-3 Petrarca - Trieste 61-0
0-0 Diavoli Milano - Udine 0-0
  6ª/13ª giornata  
8-24 Udine - Fiamme Oro 0-34
15-5 Petrarca - Treviso 6-0
9-0 Venezia - Diavoli Milano 9-5

Classifica girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Petrarca 12 12 0 0 208 26 24
2. Fiamme Oro 12 9 1 2 239 49 19
3. Venezia 12 7 2 3 78 84 16
4. Treviso 12 4 1 7 72 80 9
5. Diavoli Milano 12 2 2 8 61 120 6
1downarrow red.svg 6. Udine 12 2 2 8 41 159 6
1downarrow red.svg 7. 600px Rosso con alabarda bianca.svg Trieste 12 2 0 10 63 212 4

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

  1ª/8ª giornata  
14-3 Brescia - CUS Firenze 8-3
3-3 Monza - Parma 9-50
0-3 Bologna - Rovigo 6-12
  4ª/11ª giornata  
8-9 Parma - CUS Parma 21-3
0-10 CUS Firenze - Rovigo 5-21
3-12 Monza - Brescia 9-3
  7ª/14ª giornata  
14-6 Parma - Brescia 18-3
6-12 CUS Firenze - Monza 3-3
11-0 CUS Parma - Bologna 0-9
  2ª/9ª giornata  
0-6 Bologna - Monza 3-0
20-0 Rovigo - CUS Parma 3-6
11-0 Parma - CUS Firenze 25-0
  5ª/12ª giornata  
3-3 Brescia - Bologna 3-3
3-0 Rovigo - Parma 8-24
12-3 Monza - CUS Parma 0-6
  3ª/10ª giornata  
3-0 CUS Parma - Brescia 0-3
6-0[4] Rovigo - Monza 6-3
3-3 Bologna - CUS Firenze 5-11
  6ª/13ª giornata  
0-3 Bologna - Parma 0-24
3-11 Brescia - Rovigo 3-6
3-3 CUS Parma - CUS Firenze 8-8

Classifica girone C[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Rovigo 12 10 0 2 109 50 20
2. Parma 12 9 1 2 201 44 19
3. CUS Parma 12 5 2 5 54 87 12
4. Brescia 12 4 2 6 61 76 10
5. Monza 12 4 2 6 60 101 10
1downarrow red.svg 6. Bologna 12 2 3 7 32 79 7
1downarrow red.svg 7. CUS Firenze 12 1 4 7 45 123 6

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

  1ª/8ª giornata  
10-0 X Comiliter - CUS Roma 3-5
8-0 Lazio - Frascati 0-9
0-8 Rugby Roma - L'Aquila 0-42
12-6 A.S. Roma - Partenope 3-0
  4ª/11ª giornata  
6-6 X Comiliter - Frascati 17-6
3-3 Partenope - CUS Roma 3-11
11-3 L'Aquila - A.S. Roma 0-0
9-0 Lazio - Rugby Roma 6-0
  7ª/14ª giornata  
0-3 X Comiliter - Partenope 3-9
5-6 Rugby Roma - CUS Roma 3-25
12-0 A.S. Roma - Lazio 3-6
0-0 Frascati - L'Aquila 3-3
  2ª/9ª giornata  
0-6 Partenope - Lazio 10-3
5-8 L'Aquila - X Comiliter 6-14
6-3 CUS Roma - A.S. Roma 3-8
6-23 Rugby Roma - Frascati 0-33
  5ª/12ª giornata  
12-8 Rugby Roma - A.S. Roma 8-30
3-0 Partenope - Frascati 11-3
0-3 CUS Roma - L'Aquila 0-6
3-3 Lazio - X Comiliter 0-9
  3ª/10ª giornata  
3-6 Lazio - L'Aquila 5-3
3-14 Rugby Roma - Partenope 3-28
11-3 Frascati - CUS Roma 5-6
14-3 X Comiliter - A.S. Roma 3-9
  6ª/13ª giornata  
3-0 L'Aquila - Partenope 3-6
3-0 CUS Roma - Lazio 0-3
11-9 Frascati - A.S. Roma 10-14
17-0 X Comiliter - Rugby Roma 6-3

Classifica girone D[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Stellette Italia2.jpg X Comiliter 14 8 2 4 113 58 18
2. L’Aquila 14 7 3 4 99 42 17
3. Partenope 14 8 1 5 96 56 17
4. A.S. Roma 14 7 1 6 117 90 15
5. CUS Roma 14 7 1 6 71 66 15
6. S.S. Lazio 14 7 1 6 52 58 15
1downarrow red.svg 7. Frascati 14 5 3 6 120 86 13
1downarrow red.svg 8. Rugby Roma 14 1 0 13 43 255 2

Playout salvezza[modifica | modifica wikitesto]

Rho 9 6
Novara 6 0

Udine 0 0
Livorno 8 6

Amaranto e Blu.svg Fiamme Oro Mestre 8 3
Bologna 3 0

S.S. Lazio[5] 28 6
CUS Catania 0 0

Gironi di semifinale[modifica | modifica wikitesto]

  Girone A  
9-0 L'Aquila - Rovigo 3-16
0-8 Amatori Milano - Fiamme Oro 0-14
3-3 Amatori Milano - L'Aquila 0-6
3-12 Rovigo - Fiamme Oro 9-16
6-0 Fiamme Oro - L'Aquila 6-17
10-6 Rovigo - Amatori Milano 11-0
  Girone B  
12-9 X Comiliter - Milano 5-6
11-3 Petrarca - Parma 6-3
9-19 Parma - Milano 5-8
15-3 Petrarca - X Comiliter 11-12
3-3 Milano - Petrarca 5-3
16-0 Parma - X Comiliter 8-8

Classifica girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Fiamme Oro 6 5 0 1 62 29 10
2. L’Aquila 6 3 1 2 38 31 7
3. Rovigo 6 3 0 3 49 46 6
4. Amatori Milano 6 0 1 5 9 52 1

Classifica girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Milano 6 4 1 1 50 37 9
2. Petrarca 6 3 1 2 49 29 7
3. Stellette Italia2.jpg X Comiliter 6 2 1 3 40 65 5
4. Parma 6 1 1 4 44 52 3

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Milano
11 maggio 1958
Milano3 – 6Fiamme OroStadio Giuriati

Padova
18 maggio 1958
Fiamme Oro18 – 8MilanoStadio Colbachini

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Volpe, pag. 33
  2. ^ a b Volpe, pag. 34
  3. ^ a b Volpe, pag. 14
  4. ^ Per rinuncia
  5. ^ La Lazio vinse l'incontro di ritorno 6-0 a tavolino per rinuncia del CUS Catania

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Volpe, Paolo Pacitti, Rugby 2009, Roma, ZESI, 2008.
Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby