Serie A 1981-1982 (rugby a 15)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A 1981-1982
Competizione Serie A
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 52ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Date dal 4 ottobre 1981
al 9 maggio 1982
Luogo Italia Italia
Partecipanti 16
Formula Eliminatorie + girone finale
Risultati
Vincitore L’Aquila
(4º titolo)
Retrocessioni Brescia
Livorno
Frascati
Rieti
Statistiche
Miglior marcatore Italia Stefano Bettarello (228)
Record mete Italia Massimo Mascioletti (26)
Rugby L'Aquila 1982.jpg
Una formazione dell'Aquila campione d'Italia 1981-82
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1980-81 1982-83 Right arrow.svg

Il Campionato di serie A 1981-82 fu il 52º campionato nazionale italiano di rugby a 15 di prima divisione.

Disputatosi in tre fasi tra 16 squadre divise in gironi, ebbe una formula non più ripetuta nelle edizioni successive, basata su accessi diretti alle fasi successive e ripescaggi[1]; mentre tra prima e seconda fase ciascuna squadra disputò 12 incontri (6 per fase), in fase finale le squadre impegnate per lo scudetto disputarono ulteriori 10 match, laddove quelle impegnate per la salvezza ne disputarono 8 ciascuna[1]; già dal campionato successivo la formula fu cambiata in due gironi di prima fase e due di fase finale[2].

Campione d'Italia si confermò L’Aquila, al suo quarto scudetto, secondo consecutivo; a retrocedere furono invece Brescia (che in prima fase si era qualificata direttamente alla fase d'Eccellenza), Livorno, Frascati e Rieti, alla sua prima presenza in serie A[1].

Tra gli altri fatti di interesse statistico, si registra il terzo posto dell'Amatori Catania, miglior risultato in campionato della squadra siciliana, e l'esordio in serie A del Benevento[1]; dal punto di vista commerciale, infine, si registrano 13 squadre su 16 con un contratto di sponsorizzazione, proporzione mai realizzatasi in precedenza.

Squadre partecipanti e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo fu diviso in tre fasi, rispettivamente prima fase, seconda fase e fase finale (quest'ultima deputata a designare la squadra campione d'Italia e le retrocedende). Le prime due fasi furono a quattro gironi, la fase finale previde un girone-scudetto a 6 squadre e due gironi-salvezza da 5 squadre ciascuno.

  • Prima fase: le squadre furono ripartite in quattro gironi da quattro squadre ciascuno, da A a D. Le prime due classificate di ogni girone accedettero in seconda fase di Eccellenza, le ultime due alla seconda fase di recupero;
  • Seconda fase: composta di quattro gironi di quattro squadre ciascuno, così formati:
    • Girone Eccellenza A: prima classificata dei gironi A e C e seconda classificata dei gironi B e D di prima fase;
    • Girone Eccellenza B: prima classificata dei gironi B e D e seconda classificata dei gironi A e C di prima fase;
    • Girone recupero A: terza classificata dei gironi A e C e quarta classificata dei gironi B e D di prima fase;
    • Girone recupero B: terza classificata dei gironi B e D e quarta classificata dei gironi A e C di prima fase.
  • Fase finale: composta di tre gironi così formati:
    • Poule scudetto (6 squadre): prime due classificate di ogni girone di Eccellenza più la prima classificata di ogni girone di recupero;
    • Poule salvezza (5 squadre per girone): ultime due classificate di ogni girone di Eccellenza più le ultime tre di ogni girone di recupero, secondo la seguente composizione:
      • Poule salvezza 1: terza classificata del girone di Eccellenza A, quarta del girone di Eccellenza B, seconda e quarta classificata del girone di recupero A e quarta classificata del girone di recupero B;
      • Poule salvezza 2: quarta classificata del girone di Eccellenza A, terza del girone di Eccellenza B, terza classificata del girone di recupero A e seconda e quarta del girone di recupero B.
    Alla fine di tale fase finale, la prima classificata della Poule scudetto si aggiudicò il titolo di campione d'Italia, le ultime due di ciascuna Poule salvezza retrocedettero in serie B. Fu previsto spareggio in caso di arrivo di più squadre a pari punti per una posizione disponibile.

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

  Girone A  
15-14 Milano - San Donà 12-12
9-3 Noceto - L'Aquila 6-59
51-7 L'Aquila - Milano 53-0
15-9 Noceto - San Donà 15-6
6-18 San Donà - L'Aquila 9-41
16-0 Milano - Noceto 0-40
  Girone C  
19-22 Amatori Catania - Benetton Treviso 11-23
18-8 Benevento - Frascati 22-18
37-6 Benetton Treviso - Benevento 37-6
6-10 Frascati - Amatori Catania 4-20
12-19 Frascati - Benetton Treviso 0-31
27-16 Amatori Catania - Benevento 18-16
  Girone B  
12-22 Brescia - Petrarca 16-19
22-0 Casale - Livorno 11-16
3-26 Livorno - Petrarca 7-39
27-6 Brescia - Casale 9-7
39-3 Petrarca - Casale 27-15
12-28 Livorno - Brescia 3-7
  Girone D  
47-13 Rovigo - Rugby Roma 16-16
0-29 Rieti - Parma 10-27
47-6 Rovigo - Rieti 27-12
12-37 Rugby Roma - Parma 3-31
15-15 Parma - Rovigo 19-34
16-16 Rieti - Rugby Roma 7-34

Classifica girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. L’Aquila 6 5 0 1 225 37 10
2. Noceto 6 4 0 2 85 93 8
3. Milano 6 2 1 3 50 170 5
4. San Donà 6 0 1 5 56 116 1

Classifica girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Petrarca 6 6 0 0 172 56 12
2. Brescia 6 4 0 2 99 71 8
3. Casale 6 1 0 5 64 119 2
4. Livorno 6 1 0 5 41 133 2

Classifica girone C[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Benetton Treviso 6 6 0 0 169 54 12
2. Amatori Catania 6 4 0 2 105 87 8
3. Benevento 6 2 0 4 88 145 4
4. Frascati 6 0 0 6 48 120 0

Classifica girone D[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Rovigo 6 5 1 0 186 71 11
2. Parma 6 4 1 1 158 74 9
3. Rugby Roma 6 1 1 4 84 154 3
4. Rieti[3] 6 0 1 5 51 180 0

Seconda fase[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

  Eccellenza - Girone A  
13-13 Brescia - Benetton Treviso 9-28
10-6 Parma - L'Aquila 9-16
13-6 L'Aquila - Benetton Treviso 9-16
12-15 Parma - Brescia 3-13
9-19 Brescia - L'Aquila 12-26
17-10 Benetton Treviso - Parma 12-6
  Recupero - Girone A  
15-14 Benevento - Livorno 7-3
6-16 Rieti - Milano 0-22
27-6 Milano - Livorno 24-0
4-0 Rieti - Benevento 7-20
21-13 Livorno - Rieti 3-21
14-9 Benevento - Milano 6-24
  Eccellenza - Girone B  
30-4 Petrarca - Noceto 27-7
21-18 Amatori Catania - Rovigo 0-25
9-7 Amatori Catania - Petrarca 7-28
25-10 Rovigo - Noceto 21-9
7-7 Noceto - Amatori Catania 0-7
7-15 Petrarca - Rovigo 14-18
  Recupero - Girone B  
17-3 Casale - Frascati 14-3
13-16 Rugby Roma - San Donà 3-23
12-14 Casale - San Donà 6-23
15-3 Frascati - Rugby Roma 6-13
13-4 San Donà - Frascati 7-23
9-3 Rugby Roma - Casale 10-0

Classifica Eccellenza girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Benetton Treviso 6 4 1 1 95 60 9
2. L’Aquila 6 4 0 2 89 65 8
3. Brescia 6 2 1 3 62 101 5
4. Parma 6 1 0 5 50 79 2

Classifica Eccellenza girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Rovigo 6 5 0 1 122 61 10
2. Amatori Catania 6 3 1 2 51 85 7
3. Petrarca 6 3 0 3 113 61 6
4. Noceto 6 0 1 5 37 107 1

Classifica Recupero girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Milano 6 5 0 1 122 32 10
2. Benevento 6 4 0 2 62 61 8
3. Rieti 6 2 0 4 51 82 4
4. Livorno 6 1 0 5 47 107 2

Classifica Recupero girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. San Donà 6 5 0 1 96 61 10
2. Rugby Roma 6 3 0 3 51 63 6
3. Casale 6 2 0 4 52 62 4
4. Frascati 6 2 0 4 54 67 4

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Poule salvezza[modifica | modifica wikitesto]

  Poule salvezza 1  
18-18 Brescia - Noceto 3-13
16-9 Livorno - Benevento 0-9
16-6 Benevento - Brescia 3-32
25-9 Casale - Livorno 10-7
9-7 Noceto - Casale 16-7
15-19 Livorno - Brescia 10-16
7-19 Brescia - Casale 3-16
10-17 Benevento - Noceto 19-9
28-12 Noceto - Livorno 9-13
40-10 Casale - Benevento 4-26
  Poule salvezza 2  
13-3 Parma - Rugby Roma 18-13
27-0 Petrarca - Frascati 31-11
6-12 Rieti - Rugby Roma 9-27
0-8 Frascati - Parma 6-36
4-26 Rieti - Parma 4-56
10-13 Rugby Roma - Petrarca 6-26
0-11 Parma - Petrarca 12-4
23-18 Frascati - Rieti 17-7
19-13 Rugby Roma - Frascati 19-10
65-4 Petrarca - Rieti 32-12

Spareggio per il 4º posto Poule salvezza 1[modifica | modifica wikitesto]

Benevento 600px Bianco e Azzurro a strisce orizzontali.png11 – 4Brescia

Classifica Poule salvezza 1[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Noceto 8 5 1 2 111 89 11
2. Casale 8 5 0 3 128 87 10
3. Benevento 8 4 0 4 102 124 8
4. Brescia 8 4 0 4 104 102 8
5. Livorno 8 2 0 6 82 125 4

Classifica Poule salvezza 2[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Petrarca 8 7 0 1 209 55 14
2. Parma 8 7 0 1 179 41 14
3. Rugby Roma 8 4 0 4 109 108 8
4. Frascati 8 2 0 6 80 165 4
5. Rieti 8 0 0 8 60 268 0

Poule scudetto[modifica | modifica wikitesto]

  1ª/6ª giornata  
40-7 Benetton Treviso - Milano 28-19
13-6 Amatori Catania - Rovigo 14-12
6-25 San Donà - L'Aquila 6-76
  4ª/9ª giornata  
42-6 L'Aquila - Milano 30-22
25-7 Rovigo - San Donà 11-13
9-7 Amatori Catania - Benetton Treviso 6-20
  2ª/7ª giornata  
56-0 L'Aquila - Amatori Catania 13-7
3-4 Rovigo - Benetton Treviso 9-3
6-7 Milano - San Donà 6-76
  5ª/10ª giornata  
34-10 L'Aquila - Rovigo 41-7
3-4 Milano - Amatori Catania 13-15
6-13 San Donà - Benetton Treviso 0-40
  3ª/8ª giornata  
9-15 Benetton Treviso - L'Aquila 6-35
17-29 Milano - Rovigo 7-41
29-4 San Donà - Amatori Catania 12-21

Classifica Poule scudetto[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
Scudetto.svg 1. L’Aquila 10 10 0 0 367 83 20
2. Benetton Treviso 10 6 0 4 170 109 12
3. Amatori Catania 10 6 0 4 93 161 12
4. Rovigo 10 4 0 6 153 153 8
5. San Donà 10 4 0 6 112 232 8
6. Milano 10 0 0 10 110 262 0

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Volpe, pag. 58.
  2. ^ Volpe, pag. 60.
  3. ^ Un punto di penalizzazione per decisione del Giudice Sportivo

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Volpe, Paolo Pacitti, Rugby 2009, Roma, ZESI, 2008.
Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby