Serie A 1982-1983 (rugby a 15)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A 1982-1983
Competizione Serie A
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 53ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Date dal 19 settembre 1982
all'8 maggio 1983
Luogo Italia
Partecipanti 16
Formula doppia fase a gironi
Risultati
Vincitore Benetton Treviso
(3º titolo)
Secondo L’Aquila
Retrocessioni
Statistiche
Miglior marcatore Italia Claudio Torresan (242)
Record mete Italia Luigi Salvatore (20)
Rugby Treviso - Rovigo 1983.jpg
Una fase di Treviso - Rovigo: il trevigiano Alvise Russo (sx) contende palla al rodigino Nick Mallett
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Serie A 1981-82 Serie A 1983-84 Right arrow.svg

La serie A 1982-83 fu il 53º campionato nazionale italiano di rugby a 15 di prima divisione.

Si tenne dal 19 settembre 1982 all’8 maggio 1983 tra 16 squadre in due fasi a differenza dell'elaborata edizione precedente: la prima di esse prevedeva due gironi di merito e la seconda altri due per obiettivi diversi, uno per lo scudetto e uno per la salvezza[1].

Campione d'Italia fu il Benetton Treviso[2], alla prima vittoria con il nome della nota azienda d'abbigliamento[1] e primo club a vincere tre scudetti con tre sponsor differenti nonché infine unico, fino al 2007-08, tra tutti i pluricampioni d'Italia a non avere mai vinto il titolo senza il marchio di uno sponsor sulle maglie.

A retrocedere in serie B furono Casale e Benevento nonché le neopromosse CUS Roma e CUS Genova[1]; tra i debutti, da segnalare i Lyons di Piacenza, che riuscirono a guadagnare la permanenza in massima serie per un punto[1], e il Calvisano, fondato appena 12 anni prima, vincitore del pool salvezza e nono assoluto alla sua prima stagione di serie A[1].

Squadre partecipanti e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le 16 squadre furono ripartite in due gironi paritetici da 8 squadre ciascuno che si affrontarono a girone all'italiana[3]; le prime quattro squadre di ogni girone accedettero alla poule scudetto della seconda fase, mentre le ultime quattro alla poule salvezza, anch'esse a girone all'italiana. La vincitrice della poule scudetto fu campione d'Italia, le ultime quattro della poule salvezza scesero in serie B[3].

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

  1ª/8ª giornata  
30-3 L'Aquila - Lyons 26-0
36-18 Parma - San Donà 7-15
35-9 Rovigo - CUS Genova 22-9
4-7 Rugby Roma - Benevento 7-13
 
  4ª/11ª giornata  
18-16 CUS Genova - Benevento 3-15
22-10 San Donà - L'Aquila 6-12
10-6 Parma - Rovigo 6-23
28-9 Rugby Roma - Lyons 4-13
 
  7ª/14ª giornata  
21-13 Benevento - San Donà 8-46
21-9 CUS Genova - Lyons 4-38
17-9 Parma - Rugby Roma 27-14
12-8 Rovigo - L'Aquila 4-23
  2ª/9ª giornata  
10-16 Benevento - Parma 3-19
3-15 CUS Genova - L'Aquila 21-25
21-15 San Donà - Rugby Roma 25-14
7-20 Lyons - Rovigo 0-50
 
  5ª/12ª giornata  
27-7 L'Aquila - Parma 7-9
9-4 Benevento - Lyons 0-21
9-6 CUS Genova - Rugby Roma 11-10
18-19 Rovigo - San Donà 7-7
  3ª/10ª giornata  
19-6 L'Aquila - Rugby Roma 28-9
7-20 Lyons - San Donà 3-19
25-9 Parma - CUS Genova 12-0
21-21 Rovigo - Benevento 15-16
 
  6ª/13ª giornata  
39-6 L'Aquila - Benevento 35-4
21-18 San Donà - CUS Genova 30-3
4-36 Lyons - Parma 9-20
9-31 Rugby Roma - Rovigo 0-24

Classifica girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. L’Aquila 14 11 0 3 304 112 22
2. Parma 14 11 0 3 247 154 22
3. San Donà 14 10 1 3 282 179 21
4. Rovigo 14 8 2 4 288 144 18
5. Benevento 14 6 1 7 149 271 13
6. CUS Genova 14 4 0 10 148 279 8
7. Lyons 14 3 0 11 127 287 6
8. Rugby Roma 14 1 0 13 135 254 2

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

  1ª/8ª giornata  
22-15 Amatori Catania - Noceto 13-13
0-33 Calvisano - Benetton Treviso 15-28
10-7 Casale - CUS Roma 9-17
12-27 Milano - Petrarca 0-46
 
  4ª/11ª giornata  
3-7 Amatori Catania - Petrarca 8-28
9-15 Casale - Benetton Treviso 12-28
45-30 Milano - CUS Roma 16-6
24-10 Noceto - Calvisano 7-9
 
  7ª/14ª giornata  
9-10 Casale - Noceto 10-13
6-20 CUS Roma - Amatori Catania 9-9
21-16 Milano - Benetton Treviso 0-61
50-0 Petrarca - Calvisano 22-4
  2ª/9ª giornata  
11-15 Benetton Treviso - Amatori Catania 16-16
23-6 CUS Roma - Calvisano 9-13
13-16 Noceto - Milano 13-23
58-12 Petrarca - Casale 15-18
 
  5ª/12ª giornata  
10-10 Calvisano - Milano 7-6
10-12 Casale - Amatori Catania 3-24
9-3 CUS Roma - Noceto 6-4
16-6 Petrarca - Benetton Treviso 9-3
  3ª/10ª giornata  
75-0 Benetton Treviso - Noceto 19-6
13-17 Calvisano - Amatori Catania 7-16
6-10 CUS Roma - Petrarca 0-7
34-15 Milano - Casale 15-19
 
  6ª/13ª giornata  
8-12 Amatori Catania - Milano 10-20
50-12 Benetton Treviso - CUS Roma 12-10
7-3 Calvisano - Casale 11-9
9-20 Noceto - Petrarca 7-48

Classifica girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Petrarca 14 13 0 1 263 88 26
2. Benetton Treviso 14 9 1 4 373 141 19
3. Amatori Catania 14 7 3 4 193 70 17
4. Milano 14 8 1 5 230 281 17
5. Calvisano 14 5 1 8 112 257 11
6. CUS Roma 14 4 1 9 150 214 9
7. Noceto 14 3 1 10 137 289 7
8. Casale 14 3 0 11 148 266 6

Seconda fase[modifica | modifica wikitesto]

Poule salvezza[modifica | modifica wikitesto]

  1ª/8ª giornata  
14-16 Benevento - Rugby Roma 9-24
14-25 CUS Roma - Calvisano 6-27
3-9 CUS Genova - Lyons 12-12
16-6 Noceto - Casale 6-9
 
  4ª/11ª giornata  
13-21 Benevento - CUS Genova 10-25
6-3 Lyons - Calvisano 4-13
12-6 Noceto - CUS Roma 14-10
29-7 Rugby Roma - Casale 15-19
 
  7ª/14ª giornata  
21-7 Casale - CUS Genova 21-16
7-0 CUS Roma - Benevento 16-23
10-3 Calvisano - Rugby Roma 14-26
13-6 Lyons - Noceto 19-31
  2ª/9ª giornata  
28-18 Casale - CUS Roma 19-30
20-0 Calvisano - CUS Genova 12-9
15-3 Lyons - Benevento 13-17
22-18 Rugby Roma - Noceto 18-19
 
  5ª/12ª giornata  
4-3 Casale - Lyons 6-7
12-12 CUS Roma - Rugby Roma 10-29
15-19 CUS Genova - Noceto 13-28
13-14 Calvisano - Benevento 17-19
  3ª/10ª giornata  
16-7 CUS Roma - Lyons 9-18
13-0 CUS Genova - Rugby Roma 7-15
3-9 Casale - Calvisano 8-16
17-9 Noceto - Benevento 3-20
 
  6ª/13ª giornata  
13-6 Benevento - Casale 6-10
15-6 CUS Genova - CUS Roma 10-25
20-12 Noceto - Calvisano 6-23
9-7 Rugby Roma - Lyons 7-10

Classifica poule salvezza[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
1. Calvisano 14 9 0 5 213 138 18
2. Noceto 14 9 0 5 203 195 18
3. Rugby Roma 14 8 1 5 235 169 17
4. Lyons 14 7 1 6 143 139 15
Retrocessione 5. Casale 14 7 0 7 167 191 14
Retrocessione 6. Benevento 14 6 0 8 170 183 12
Retrocessione 7. CUS Roma 14 4 1 9 185 239 9
Retrocessione 8. CUS Genova 14 4 1 9 166 211 9

Poule scudetto[modifica | modifica wikitesto]

  1ª/8ª giornata  
34-0 Benetton Treviso - Amatori Catania 7-3
10-15 Milano - Rovigo 4-35
29-3 Petrarca - Parma 7-6
16-7 L'Aquila - San Donà 10-6
 
  4ª/11ª giornata  
15-9 Benetton Treviso - L'Aquila 10-15
28-10 Amatori Catania - San Donà 4-27
3-25 Milano - Petrarca 10-30
9-22 Rovigo - Parma 6-18
 
  7ª/14ª giornata  
13-13 Milano - Amatori Catania 18-37
9-13 Parma - L'Aquila 11-24
12-19 Petrarca - Benetton Treviso 6-15
3-3 Rovigo - San Donà 0-21
  2ª/9ª giornata  
3-3 Amatori Catania - Petrarca 13-30
12-22 San Donà - Benetton Treviso 15-42
9-9 Parma - Milano 10-17
3-3 Rovigo - L'Aquila 18-27
 
  5ª/12ª giornata  
3-4 Parma - Benetton Treviso 0-64
13-12 Petrarca - San Donà 10-18
33-6 Rovigo - Amatori Catania 6-27
44-7 L'Aquila - mil 19-10
  3ª/10ª giornata  
16-6 San Donà - Parma 6-12
6-26 Milano - Benetton Treviso 4-70
13-0 Petrarca - Rovigo 13-7
40-3 L'Aquila - Amatori Catania 60-6
 
  6ª/13ª giornata  
22-6 Benetton Treviso - Rovigo 40-7
12-11 Amatori Catania - Parma 13-12
9-3 San Donà - Milano 14-9
20-6 L'Aquila - Petrarca 15-0

Classifica poule scudetto[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
Scudetto20.svg 1. Benetton Treviso 14 13 0 1 390 98 26
2. L’Aquila 14 12 1 1 315 111 25
3. Petrarca 14 8 1 5 197 144 17
4. San Donà 14 6 1 7 176 178 13
5. Amatori Catania 14 5 2 7 168 304 12
6. Rovigo 14 3 2 9 148 229 9
7. Parma 14 3 1 10 129 235 7
8. Milano 14 1 2 11 120 353 4

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Volpe, pag. 61.
  2. ^ Al Benetton lo scudetto rugby, in Stampa Sera, 9 maggio 1983, p. 21. URL consultato il 17 marzo 2020.
  3. ^ a b L'Aquila, Juve del rugby, tenta il tris-scudetto, in La Stampa, 18 settembre 1982, p. 21. URL consultato il 17 marzo 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Volpe, Paolo Pacitti, Rugby 2009, Roma, ZESI, 2008.


Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby