Serie A1 1992-1993 (rugby a 15)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A1 1992-1993
Competizione Serie A1
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 63ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Date dal 19 settembre 1992
al 29 maggio 1993
Luogo Italia Italia
Partecipanti 12
Formula Girone unico + playoff
Sede finale Stadio Plebiscito (Padova)
Risultati
Vincitore Amatori Milano
(16º titolo)
Secondo Benetton Treviso
Finalista Benetton Treviso
Retrocessioni Calvisano
Lyons
Parma
Statistiche
Miglior marcatore Italia Diego Domínguez (453)
Record mete Italia Marcello Cuttitta (29)
1993 Padova Amatori v Benetton Francescato Campese.jpg
Una fase della finale tra Amatori Milano e Benetton: David Campese, Amatori, porta palla mentre Ivan Francescato osserva
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1991-92 1993-94 Right arrow.svg

La serie A1 1992-93 fu il 63º campionato nazionale italiano di rugby a 15 di prima divisione.

Tenutosi tra 12 squadre che si affrontarono nella ormai stabile formula della stagione regolare a girone unico più playoff, registrò la sesta finale consecutiva (in sei edizioni con tale formula) del Benetton Treviso, che trovò, come due anni prima, l'Amatori Milano di Silvio Berlusconi[1].

La vittoria andò a questi ultimi, che si imposero 41-15 al termine di un incontro molto nervoso e sempre al limite della rissa[2]; sugli scudi Michael Lynagh, autore di tutti i 15 punti del Benetton Treviso, e Diego Domínguez, 21 punti per lui; la finale fu anche l'ultimo incontro nel campionato italiano di David Campese che, dopo la vittoria, tornò a giocare in Australia, il suo Paese[2].

A retrocedere in serie A2 furono il Calvisano e i piacentini Lyons[1] dopo avere chiuso agli ultimi due posti in classifica, e il Parma dopo essere stato sconfitto negli spareggi promozione/retrocessione A1/A2 contro il Mirano[3].

Da segnalare, anche, la comparsa di un marchio sulle maglie del Petrarca, unica società tra quelle di vertice che, fino ad allora, non aveva mai siglato accordi commerciali di sponsorizzazione: i padovani si legarono alla Simod, azienda di calzature della provincia[1].

Squadre partecipanti e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Ai playoff accedettero 8 squadre, le prime sei classificate di A1 e le prime due di A2, le quali, nel ranking dei quarti di finale, vennero immediatamente dopo le sei prime classificate; alla squadra con la posizione più alta in classifica fu assegnata quella con il ranking più basso, quindi le prime due di A1 avrebbero avuto in accoppiamento ai quarti rispettivamente la seconda e la prima di A2; a seguire, la terza di A1 contro la sesta, e la quarta contro la quinta.

Gli accoppiamenti dei quarti e delle semifinali furono al meglio delle tre gare, con la prima (e la eventuale terza) in casa della squadra meglio classificata durante la stagione regolare. La finale fu invece disputata in gara unica, con eventuali tempi supplementari in caso di parità.

La vincitrice della finale era campione d'Italia; le ultime due squadre classificate durante la stagione regolare retrocedevano in serie A2, mentre la terzultima doveva spareggiare contro la terza classificata di A2.

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

  1ª/12ª giornata  
23-14 Benetton Treviso - San Donà San Donà 20-31
17-25 Rugby Roma - Petrarca 16-25
14-16 L'Aquila - AmatoriCatania 12-38
81-19 Amatori Milano - Casale 16-23
22-21 Parma - Calvisano 9-21
46-5 Rovigo - Lyons 26-24
  4ª/15ª giornata  
14-3 San Donà - Rovigo 11-8
45-7 Petrarca - Parma 19-10
19-25 Rugby Roma - Benetton Treviso 17-29
17-18 Lyons - Amatori Milano 0-92
20-14 Casale - Amatori Catania 17-20
16-18 Calvisano - L'Aquila 17-34
  7ª/18ª giornata  
24-7 Rovigo - Rugby Roma 15-31
13-3 San Donà - Lyons 27-5
33-19 Amatori Milano - Benetton Treviso 16-10
36-14 L'Aquila - Parma 14-36
18-13 Amatori Catania - Petrarca 32-22
27-28 Casale - Calvisano 19-15
  10ª/21ª giornata  
23-6 Benetton Treviso - Casale 74-14
33-27 Amatori Milano - Rovigo 28-17
31-10 Petrarca - Calvisano 39-16
6-24 L'Aquila - San Donà 14-47
26-20 Rugby Roma - Lyons 18-20
30-13 Parma - Amatori Catania 23-52
  2ª/13ª giornata  
17-44 San Donà - Amatori Milano 8-26
16-10 Petrarca - Benetton Treviso 19-50
18-10 Lyons - Parma 18-22
25-31 Amatori Catania - Rovigo 15-62
27-20 Casale - L'Aquila 19-34
23-24 Calvisano - Rugby Roma 11-47
  5ª/16ª giornata  
22-12 Rovigo - Calvisano 27-17
51-19 Amatori Milano - Petrarca 33-25
41-27 L'Aquila - Rugby Roma 16-19
22-8 Amatori Catania - Lyons 16-16
18-34 Parma - Benetton Treviso 9-81
24-22 Casale - San Donà 16-28
  8ª/19ª giornata  
30-22 Benetton Treviso - Amatori Catania 27-29
22-16 Petrarca - San Donà 12-30
13-14 L'Aquila - Amatori Milano 17-51
30-7 Rugby Roma - Casale 46-30
9-11 Parma - Rovigo 19-47
15-25 Calvisano - Lyons 17-6
  11ª/22ª giornata  
50-14 Rovigo - L'Aquila 8-14
29-3 San Donà - Rugby Roma 41-21
10-30 Lyons - Petrarca 22-58
3-60 Amatori Catania - Amatori Milano 18-54
36-13 Casale - Parma 13-44
15-24 Calvisano - Benetton Treviso 15-55
  3ª/14ª giornata  
52-13 Benetton Treviso - Lyons 32-16
38-36 Rovigo - Casale 24-30
33-19 Amatori Milano - Calvisano 62-17
13-16 L'Aquila - Petrarca 10-22
38-28 Amatori Catania - San Donà 0-6
15-22 Parma - Rugby Roma 12-58
  6ª/17ª giornata  
21-12 Benetton Treviso - L'Aquila 50-17
24-9 Petrarca - Rovigo 6-27
23-35 Rugby Roma - Amatori Milano 14-81
12-11 Lyons - Casale 14-44
11-43 Parma - San Donà 8-53
23-12 Calvisano - Amatori Catania 11-60
  9ª/20ª giornata  
30-25 Rovigo - Benetton Treviso 16-29
43-13 San Donà - Calvisano 35-18
55-13 Amatori Milano - Parma 36-14
15-33 Lyons - L'Aquila 13-31
26-17 Amatori Catania - Rugby Roma 29-23
19-21 Casale - Petrarca 12-60

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P PF PS Pt
Play off.png 1. Amatori Milano 22 21 0 1 952 352 42
Play off.png 2. San Donà 22 16 0 6 580 338 32
Play off.png 3. Benetton Treviso 22 16 0 6 743 397 32
Play off.png 4. Petrarca 22 15 0 7 569 438 30
Play off.png 5. Rovigo 22 13 0 9 568 428 26
Play off.png 6. Amatori Catania 22 12 1 9 518 547 25
Play out.png 7. Rugby Roma 22 9 0 13 525 579 18
Play out.png 8. L’Aquila 22 8 0 14 433 560 16
Play out.png 9. Casale 22 8 0 14 469 677 16
Play out.png 10. Parma 22 5 0 17 368 746 10
1downarrow red.svg 11. Calvisano 22 4 0 18 370 674 8
1downarrow red.svg 12. Lyons[4] 22 4 1 17 300 659 8

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Amatori Milano 100 73
CUS Roma 20 15

San Donà 41 27
Tarvisium 3 18

Benetton Treviso 32 21
Amatori Catania 7 11

Petrarca 19 13 42
Rovigo 18 42 27

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Amatori Milano 43 52
Petrarca 9 17

San Donà 27 17
Benetton Treviso 28 25

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Padova
29 maggio 1993
Amatori Milano41 – 15Benetton TrevisoStadio Plebiscito (6 000 spett.)
Arbitro:  Faccioli (Villadose)

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Volpe, pag. 74.
  2. ^ a b Berlusconi si consola in meta, in Corriere della Sera, 30 gennaio 1993. URL consultato il 22 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  3. ^ Volpe, pag. 102.
  4. ^ Un punto di penalizzazione dal Giudice Sportivo per avere schierato in campo un giocatore in violazione delle norme sulle autorizzazioni sanitarie

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Volpe, Paolo Pacitti, Rugby 2009, Roma, ZESI, 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby