Divisione Nazionale 1945-1946 (rugby a 15)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Divisione Nazionale 1945-1946
Competizione Divisione Nazionale
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 16ª
Organizzatore Federazione Italiana Rugby
Date dal 3 febbraio 1946
al 29 giugno 1946
Luogo Italia Italia
Partecipanti 22
Formula finale A/R tra due vincenti i rispettivi campionati geografici
Risultati
Vincitore Amatori Milano
(14º titolo)
Finalista Rugby Roma
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1942-43 1946-47 Right arrow.svg

La Divisione Nazionale 1945-46 fu il 16º campionato nazionale italiano di rugby a 15 di prima divisione.

Fu il primo campionato del dopoguerra e vide ai nastri di partenza, oltre ai club storici come Amatori Milano, Bologna, Rovigo, Rugby Roma, anche nuove formazioni quali per esempio il Milano, fondato proprio nel 1945, la Giovinezza Trieste, la nuova sezione rugby del Ginnastica Torino e il Parma[1].

Più che essere un vero e proprio campionato, quantomeno nella struttura, disomogenea a seconda delle zone, fu lo svolgimento di due campionati paralleli, uno per l'Italia settentrionale (denominato Coppa Alta Italia, la cui stagione regolare si tenne tra il 3 febbraio e il 31 marzo 1946[2]), strutturato a gironi e con fasi a eliminazione diretta a partire dai quarti di finale, e un altro per quella centro-meridionale, di fatto limitato a Roma e Napoli: tale torneo infatti, chiamato Campionato Centro-Sud, fu diviso in due gironi, il Campionato Romano (cinque club della Capitale), disputatosi tra il 24 febbraio e il 24 marzo 1946[3] e Campionato Campano (solo il Napoli), con un girone finale a tre composto dalle migliori due del Campionato Romano e lo stesso Napoli. L'andamento del torneo fece dubitare della possibilità, per il 1946, di tenere una finale nazionale, dal momento che i tempi lunghi del torneo settentrionale (finale il 19 giugno) ponevano problemi logistici[4].

Campione per l'Alta Italia fu l'Amatori Milano e, per il Centro-Sud, la Rugby Roma e, il 22 giugno 1946, le due squadre si incontrarono per la finale d'andata all'Arena Civica di Milano e gli Amatori prevalsero nettamente 20-0, confermando la maggior preparazione del rugby dell'Alta Italia[5]; il ritorno a Roma, allo Stadio Nazionale, vide i milanesi prevalere di nuovo per 12-3[6]; per i bianconeri meneghini si trattò del 14º scudetto[1]. Fu, quello, l'ultimo titolo dell'Amatori Milano per 45 stagioni; il successivo giunse infatti nella stagione 1990-91.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Alta Italia[modifica | modifica wikitesto]

Campionato Centro-Sud[modifica | modifica wikitesto]

Campionato Romano[modifica | modifica wikitesto]

Campionato Campano[modifica | modifica wikitesto]

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Alta Italia[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

  Girone A  
29-0 Amatori Milano - Tacu Boys 37-0
11-16 Piemonte - Ginnastica Torino 8-11
31-0 Amatori Milano - Ginastica Torino 0-0
n.d. Tacu Boys - Piemonte n.d.
3-12 Tacu Boys - Ginnastica Torino 3-17
0-19 Piemonte - Amatori Milano 0-6[7]
  Girone C  
- Edera - Padova 3-20
23-0 Giovinezza - Udinese -
32-0 Giovinezza - Edera 19-5
- Udinese - Padova -
3-8 Giovinezza - Padova 4-6
0-10 Edera - Udinese 5-3
  Girone B  
12-3 Rugby Genova - Amatori Milano II 3-0
0-0 Milano - Ambrosiana 6-3
11-12 Genova - Milano 6-20
10-3 Amatori Milano II - Ambrosiana 3-9
19-6 Milano - Amatori Milano II 6-0
3-8 Ambrosiana - Genova 0-22
  Girone D  
44-0 Rovigo - U.S. Bolognese 28-3
0-6[7] Parma - Bologna 5-27
64-3 Bologna - U.S. Bolognese 38-0
5-9 Parma - Rovigo 8-33
43-3 Parma - U.S. Bolognese 28-4
12-6 Rovigo - Bologna 8-8
Classifiche[modifica | modifica wikitesto]
Girone A
Squadra G V N P P+ P- diff. PT
Amatori Milano 6 5 1 0 122 0 +122 11
Ginnastica Torino 6 4 1 1 56 56 - 9
Piemonte 4 0 0 4 19 52 -33 0
Tacu Boys 4 0 0 4 6 95 -89 0
Girone B
Squadra G V N P P+ P- diff. PT
Milano 6 5 1 0 63 26 +37 11
Genova 6 4 0 2 62 38 +24 8
Ambrosiana 6 1 1 4 18 49 -31 3
600 px A Bianconera su Nerobianco.png Amatori Milano II 6 1 0 5 22 52 -30 2
Girone C
Squadra G V N P P+ P- diff. PT
Giovinezza 5 3 0 2 81 19 +62 6
Padova 3 3 0 0 34 10 +24 6
Udinese 3 1 0 2 13 28 -15 2
Edera 5 1 0 4 13 84 -71 2
Girone D
Squadra G V N P P+ P- diff. PT
Rovigo 6 5 1 0 134 30 +104 11
Bologna 6 4 1 1 149 28 +121 9
Parma 6 2 0 4 89 82 +7 4
U.S. Bolognese 6 0 0 6 13 245 -232 0

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Genova 3 0
Amatori Milano 36 12
Milano 9 5
Ginnastica Torino 6 9
Bologna 15 3
Padova 12 5
Rovigo 12 19
Giovinezza 6 8

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Rovigo 13 9
Ginnastica Torino 10 14

Amatori Milano 35 11
Bologna 6 0

Finale Coppa Alta Italia[modifica | modifica wikitesto]

Amatori Milano 21 14
Ginnastica Torino 0 5

Campionato Centro-Sud[modifica | modifica wikitesto]

Campionato Romano[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Data Campionato Romano Risultato
24-2-1946 Olimpic '44 - Goliardica 56-6
24-2-1946 Rugby Roma - Juventus 21-3
3-3-1946 Rugby Roma - Goliardica 32-0
3-3-1946 Olimpic '44 - Amatori Lazio 29-0
10-3-1946 Olimpic '44 - Juventus 3-0
10-3-1946 Goliardica - Amatori Lazio 4-0
17-3-1946 Juventus - Amatori Lazio 22-3
19-3-1946 Rugby Roma - Olimpic '44 10-5
24-3-1946 Rugby Roma - Amatori Lazio 27-0
24-3-1946 Juventus - Goliardica 6-3
Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Squadra G V N P P+ P- diff. PT
Rugby Roma 4 4 0 0 90 8 +82 8
Olimpic ’44 4 3 0 1 93 16 +77 6
Juventus Roma 4 2 0 2 31 30 +1 4
Goliardica 4 1 0 3 13 94 -81 2
Amatori Lazio 4 0 0 4 3 82 -79 0

Campionato Campano[modifica | modifica wikitesto]

Finali Centro-Sud[modifica | modifica wikitesto]

Roma Olimpic ’44 5 – 5 Rugby Roma

Roma Rugby Roma 27 – 0 Napoli

Napoli Napoli 10 – 6 Olimpic ’44

Roma Rugby Roma 6 – 0 Olimpic ’44

Napoli Napoli 3 – 3 Rugby Roma

Roma Olimpic ’44 14 – 0 Napoli

Classifica finale Centro-Sud[modifica | modifica wikitesto]
Squadra G V N P P+ P- diff. PT
Rugby Roma 4 2 2 0 41 8 +33 6
Olimpic ’44 4 1 1 2 25 21 +4 3
Napoli 4 1 1 2 13 50 -37 3

Finale nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Milano
22 giugno 1946, ore 17:30 CET
Finale di andata
Amatori Milano 20 – 0
referto
Rugby Roma Arena Civica
Arbitro Rama (Torino)

Roma
29 giugno 1946, ore 18 CET
Finale di ritorno
Rugby Roma 3 – 12
referto
Amatori Milano Stadio Nazionale
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Volpe, pagg. 22-23
  2. ^ Le date di effettuazione ed i gironi del campionato nord, in Corriere dello Sport, nº 29, 30 gennaio 1946. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  3. ^ Il campionato romano s'inizierà domenica, in Corriere dello Sport, nº 27, p. 2. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  4. ^ Avremo quest'anno la squadra campione d'Italia?, in Corriere dello Sport, nº 119, 1º maggio 1946, p. 1. URL consultato il 10 aprile 2017.
  5. ^ Titolo aggiudicato? Amatori Milano - Rugby Roma 20-0, in Corriere dello Sport, nº 168, 23 giugno 1946, p. 2. URL consultato il 10 aprile 2017.
  6. ^ Ancora campioni d'Italia: Amatori Milano - Rugby Roma 12-3, in Corriere dello Sport, nº 175, 30 giugno 1946, p. 3. URL consultato il 10 aprile 2017.
  7. ^ a b Per rinuncia

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Volpe, Paolo Pacitti, Rugby 2009, Roma, ZESI, 2008.


Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby