Cars Toons

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cars Toons
serie TV cartone
Cars Toons.png
Titolo orig. Cars Toons
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Autore John Lasseter
Regia John Lasseter
Musiche Mark Mothersbaugh
Studio The Walt Disney Company, Pixar Animation Studios
Rete Disney Channel
1ª TV 27 ottobre 2008
Episodi 15 (in corso)
Durata ep. 2-7 min
Reti it. Playhouse Disney, Disney Channel, Disney XD, Disney Junior
1ª TV it. 24 dicembre 2008
Generi commedia, avventura

Cars Toons è una serie animata statunitense prodotta dal 2008.[1]

Gli episodi di questa serie ampliano e approfondiscono i personaggi e il mondo immaginario introdotti nel film Cars - Motori ruggenti, ruotando in particolare attorno al personaggio di Carl Attrezzi "Cricchetto", protagonista della serie, che viene affiancato da Saetta McQueen e da Mia e Tia. Realizzata da Pixar Animation Studios e The Walt Disney Company, la serie è costituita da episodi di breve durata, animati in CGI; sono diretti da John Lasseter, co-diretti da Victor Navone e Rob Gibbs, e prodotti da Kori Rae.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Carl Attrezzi "Cricchetto"

Durante il tempo libero passato a Radiator Springs, Carl Attrezzi prende spunto dagli accadimenti più semplici della quotidianità per raccontare a Saetta McQueen, suo migliore amico, alcune sue turbolente avventure passate di cui, a suo dire, si sarebbe reso protagonista. Le vicende vedono Cricchetto impegnato nei ruoli più disparati, al limite dell'inverosimile: dal pompiere al torero, dallo stuntman all'investigatore privato, dal campione di drifting all'astronauta e all'acrobata del cielo. Le gemelle Mia e Tia sono sempre presenti nei racconti di Carl, dove ogni volta rimangono ammaliate ed affascinate dalle imprese compiute dal carro attrezzi.

Invariabilmente, a metà delle storie di Cricchetto, Saetta interrompe l'amico mettendo in dubbio i suoi ricordi e la verosimiglianza delle vicende; altrettanto invariabilmente, Carl risponde sicuro a McQueen: «ma come, non ti ricordi? C'eri anche tu!», inserendo quindi Saetta all'interno dei suoi racconti, come suo compagno di scorribande. Le storie raccontate finiscono per concludersi tutte allo stesso modo, con Carl Attrezzi che riesce a portare a termine con successo ogni tipo di situazione, ottenendo fama e successo.

Una volta arrivati al termine dei racconti, Saetta rimane ogni volta piuttosto scettico sul reale accadimento di questi eventi, ma a questo punto si palesa sempre qualche "imprevisto" che, incredibilmente, finisce per confermare la bontà delle parole di Cricchetto.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Cars Toons.
Stagione Episodi Prima visione originale Prima visione in italiano
Prima stagione 3 2008 2008
Seconda stagione 6 2009-2010 2009-2010
Terza stagione 2 2011-2012 2011-2012
Quarta stagione 4 2013-2014 -

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore Doppiatore italiano
Cricchetto Larry the Cable Guy Marco Messeri
Saetta McQueen Keith Ferguson Massimiliano Manfredi
Mia Lindsey Collins Letizia Scifoni
Tia Elissa Knight Francesca Manicone

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie è destinata principalmente alla trasmissione televisiva e alla diffusione su Internet, e in alcuni casi alla distribuzione cinematografica. Gli episodi della prima stagione sono stati trasmessi dal canale televisivo statunitense Toon Disney dall'ottobre 2008, e successivamente resi disponibili sul sito web ufficiale della Disney. Il primo episodio della seconda stagione è stato pubblicato direttamente in rete, mentre l'episodio successivo è stato distribuito nelle sale cinematografiche americane dal 12 dicembre 2008, abbinato al film d'animazione Bolt - Un eroe a quattro zampe.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Victor Navone, CarsToons! in navone.org, 25 ottobre 2008.
  2. ^ (EN) Bill Desowitz, Gibbs & Navone Rev Up Cars Toons in mag.awn.com, 29 ottobre 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]