Carl Attrezzi e la luce fantasma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carl Attrezzi e la luce fantasma
Cricchetto cortometraggio.png
Cricchetto in una scena del corto
Titolo originale Mater and the Ghostlight
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2006
Durata 7 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere animazione
Regia John Lasseter, Dan Scanlon
Produttore Mark Nielsen
Musiche Bruno Coon
Brad Paisley (Behind the Clouds)
Doppiatori originali

Carl Attrezzi e la luce fantasma (Mater and the Ghostlight) è un cortometraggio prodotto dalla Pixar Animation Studios. È un diretto spin-off del film Cars - Motori ruggenti.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il carro attrezzi Cricchetto ha compiuto diversi scherzi ai danni dei suoi concittadini veicoli di Radiator Springs. Costoro decidono di rendergli pan per focaccia, così sceriffo si inventa e racconta una storia terribile basata su una leggenda del luogo: il "Semaforo fantasma". Secondo la leggenda il Semaforo fantasma sarebbe un misterioso globo di luce blu che si aggira sulle strade della zona nelle notti d'estate e fa scomparire nel nulla qualsiasi veicolo che incontri sul suo percorso. Mentre Cricchetto, piuttosto intimorito, fa ritorno alla sua abitazione, Saetta e Guido appendono una lanterna blu al suo gancio. Egli, spaventatissimo, si mette a correre a tutta velocità per le strade, salvo poi accorgersi della burla. In seguito, gli abitanti di Radiator Springs ridono della dabbenaggine di Cricchetto, rassicurandolo e dicendogli che l'unica cosa a cui deve fare attenzione sono le sue paure.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]