Associazione Sportiva Dilettantistica Francavilla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Francavilla Calcio.
A.S.D. Francavilla Calcio 1927
Calcio Football pictogram.svg
Francavilla Logo.png
Villa
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Giallo e Rosso (Strisce).png giallo-rosso
Dati societari
Città Francavilla al Mare (CH)
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie D
Fondazione 1927
Presidente Italia Gilberto Candeloro
Allenatore Italia Pierluigi Iervese
Stadio Stadio Valle Anzuca
(1.800 posti)
Sito web www.francavillacalcio.com
Palmarès
Titoli nazionali 1 Serie C2
Trofei internazionali 1 Coppa Anglo-Italiana
Si invita a seguire il modello di voce

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Francavilla Calcio 1927, meglio nota come Francavilla Calcio o semplicemente Francavilla, è una società calcistica con sede a Francavilla al Mare (CH).

Fondata nel 1927, milita attualmente nel campionato di Serie D e disputa le sue partite interne allo stadio Valle Anzuca, impianto capace di ospitare 1800 spettatori. I suoi colori sociali sono il giallo e il rosso, tradizionalmente indossati su una casacca a strisce verticali.

Ha avuto il suo momento migliore tra la fine degli anni 1970 e l'inizio degli anni 1990, periodo in cui ha disputato 15 tornei consecutivi tra i professionisti. Conta nel suo palmarès una Coppa Anglo-Italiana, conquistata nel 1984 a discapito del Teramo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi del calcio a Francavilla e l'approdo tra i professionisti[modifica | modifica wikitesto]

Le prime traccio di calcio a Francavilla al Mare risalgono al 1925, mentre l'anno di nascita ufficiale della U.S. Francavilla viene fatto risalire al 1927. La denominazione societaria fu frequentemente cambiata negli anni successivi in U.S. Vittorio Pomilio, S.S. Vittorio Pomilio o Pomilio sino al definitivo nome di S.S. Francavilla assunto dopo la seconda guerra mondiale[1]. In questi anni la squadra disputa vari campionati di carattere regionale.

Nel dopoguerra il Francavilla si insedia stabilmente nel girone abruzzese della Prima Divisione che fu, fino al 1952 il massimo livello regionale. Dal 1955-1956 torna a disputare il massimo livello regionale con l'approdo in Promozione, poi Campionato Dilettanti, quindi Prima Categoria[1].

All'inizio degli anni settanta, quando la Prima Categoria torna ad essere la seconda serie regionale, il Francavilla viene acquistato dall'imprenditore edile Emidio Luciani. Al primo anno con la nuova presidenza, la squadra vince il campionato ma non viene ammessa alla Serie D per illecito sportivo a beneficio dell'Avezzano, secondo classificato; la promozione arriverà comunque l'anno seguente.

Nel 1977-1978 in Serie D il Francavilla arriva appaiato con il Monopoli in quarta posizione, ultimo piazzamento utile per la promozione; lo spareggio tra le due formazioni, disputatosi a Campobasso, finisce in parità e il sorteggio della monetina premia i pugliesi, ma successivamente il Francavilla viene comunque ripescato in Serie C2[1].

Gli anni d'oro della Serie C e la sfida in Coppa Italia contro l'Inter[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1978-1979 i giallorossi concludono il primo campionato tra i professionisti della loro storia con un più che onorevole sesto posto, terminando a soli 5 punti dalla promozione[2]. L'anno successivo conquistano il secondo piazzamento in classifica ed ottengono la promozione in Serie C1[3]; si tratta del terzo salto di categoria in 5 anni per una squadra che solo pochi anni prima disputava i campionati regionali.

Nel 1981-1982, al termine di un campionato molto sofferto e reso difficile da due cambi in panchina, il Francavilla fallisce di un punto la permanenza in C1 e retrocede[4]. Nel 1982-1983, con Ezio Volpi in panchina, i giallorossi dominano il proprio girone e riconquistano la Serie C1 dopo solo un anno[5].

Una fase della sfida del 29 agosto 1984 a San Siro tra Inter e Francavilla, valevole per il primo turno della Coppa Italia 1984-1985.

Il terzo posto conquistato nel campionato di Serie C1 1983-1984 alle spalle di Bari e Taranto è il punto più alto raggiunto dal Francavilla nella sua storia[6]. La Serie B viene mancata per un solo punto ma il prestigioso piazzamento vale comunque l'accesso alla Coppa Italia 1984-1985 e la possibilità di sfidare l'Inter di Altobelli e Rummenigge a San Siro (Inter-Francavilla 3-1). Nel 1984 il Francavilla vince inoltre la Coppa Anglo-Italiana sconfiggendo in sequenza Fisher Athletic e Teramo[7]. Nella stagione 1984-1985 i giallorossi chiudono al terzultimo posto e retrocedono nuovamente in Serie C2[8].

Dopo due anni in C2, nel 1986-1987, i giallorossi conquistano la loro terza (e, fino ad ora, ultima) promozione in Serie C1 terminando il campionato in prima posizione insieme alla Vis Pesaro[9]. Sotto la guida del tecnico Balugani, i giallorossi disputeranno tre difficili campionati in Serie C1: nel 1988-1989, con quattro squadre appaiate nel fondo della classifica, il Francavilla si salvò ai danni del Campobasso grazie alla classifica avulsa mentre l'anno successivo arrivò penultimo e retrocesse in Serie C2[10].

Dopo un campionato di vertice nel 1990-1991, il Francavilla sprofonda nei bassifondi della classifica e nel 1992-1993, dopo 15 anni consecutivi trascorsi tra la C1 e la C2, retrocede nel Campionato Nazionale Dilettanti[11].

La crisi[modifica | modifica wikitesto]

La società rinuncia al ripescaggio in Serie C2 e termina il campionato con una nuova retrocessione in Eccellenza, cui segue il ripescaggio tra i Dilettanti. L'anno successivo il Francavilla si posiziona a metà classifica ma la situazione societaria costringe i giallorossi a non iscriversi al Campionato Nazionale Dilettanti e ricominciare dall'Eccellenza[12].

Alla seconda stagione in Eccellenza la squadra si piazza all'ultimo posto con un solo punto e retrocede in Promozione[13]. In quella stagione termina anche l'era del presidente Emidio Luciani che aveva rilevato il Francavilla nel lontano 1972.

I giallorossi disputano due campionati in Promozione, il primo dei quali con il nome di Vis Francavilla, prima di poter ritornare in Eccellenza al termine della stagione 1998-1999. Nei due anni successivi si assente ad una nuova retrocessione in Promozione ed una conseguente promozione in Eccellenza l'anno dopo, avvenuta per ripescaggio dopo essere arrivata seconda nel proprio girone ed aver perso i playoff con il Sant'Omero Palmense.

Il presente in Eccellenza[modifica | modifica wikitesto]

Dalla stagione 2001-2002 il Francavilla milita in Eccellenza alternando buone prestazioni a piazzamenti di metà classifica. Proprio nel 2001-2002 i giallorossi sfiorano la promozione in Serie D giungendo secondi alle spalle della Rosetana ed uscendo sconfitti dai playoff con il Celano Olimpia[14]; in due occasioni invece, nel 2002-2003 e nel 2004-2005, hanno mancato l'ingresso ai playoff chiudendo in sesta posizione. Nel 2010-2011, dopo essere arrivati quarti in campionato ed aver vinto gli spareggi regionali vengono battuti nei playoff nazionali dalla Lupa Frascati; una sorte simile si ha nel torneo successivo quando il Francavilla chiude la stagione al secondo posto dietro l'Amiternina Scoppito ma viene eliminata nella finale regionale dei play-off regionali dal Sulmona. La stagione 2012-2013 si conclude con il Francavilla a metà classifica con un buon girone di ritorno. Il campionato 2013-2014 si chiude con la salvezza tranquilla in 10ª posizione. Il 9 luglio 2014 subentra Fabio de Vincentiis come presidente del Francavilla e la conduzione tecnica viene affidata al mister Alessandro Del Grosso per la stagione 2014-2015, i giallorossi, disputano un campionato, che chiudono al quarto posto. Nei play-off i giallorossi vincono contro il San Salvo e pareggiano a reti bianche a Città Sant'Angelo contro il Paterno, con gli aquilani che accedono alla fase nazionale. Nella stagione 2015-16 la posizione finale è l’8º posto in Eccellenza, ottenuta dopo un girone di andata al di sotto delle aspettative e un buon girone di ritorno. Nel 2016-2017, dopo aver condotto per tutto il girone d'andata e la prima parte del girone di ritorno, i giallorossi crollano in inverno precipitando in quinta posizione, ma il ritorno di Montani in panchina porta il Francavilla ai play-off: gli adriatici, battono prima il Paterno 4-1 a Canistro, e nella finale di Pineto l'Alba Adriatica per 3-1. Nella fase nazionale, il Francavilla elimina l'Angelana (2-0 a Francavilla e 2-1 ad Assisi). In finale il Villa non riesce ad avere la meglio sul Fabriano Cerreto (0-0 a Cerreto e 1-1 al Valle Anzuca), mancando il sogno Serie D, che viene comunque raggiunto grazie al ripescaggio. Nella stessa estate la società passa da Fabio De Vincentiis (ora al Lanciano) all'imprenditore frentano Gilberto Candeloro.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Francavilla
  • 1927 - Fondazione dell'Unione Sportiva Francavilla.
  • 1927-1930 - La società svolge attività dilettantistica a carattere locale con la denominazione di Società Sportiva Vittorio Pomilio.

  • 1930 - Il sodalizio assume la denominazione di Unione Sportiva Vittorio Pomilio.
  • 1930-1931 - 8ª nel girone unico della Terza Divisione Abruzzi. Green Arrow Up.svg Ammesso d'ufficio in Seconda Divisione a completamento organici.
  • 1931-1932 - La squadra partecipa al girone unico della Seconda Divisione Abruzzi ma si ritira durante il torneo per problemi finanziari.
  • 1932 - La società viene rifondata con la denominazione di Gruppo Sportivo Francavilla.
  • 1932-1933 - 9ª nel girone unico della Seconda Divisione Abruzzo. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Terza Divisione.
  • 1933-1943 - Attività a carattere locale.
  • 1943-1944 - Sospensione delle attività sportive per cause belliche.
  • 1945 - La società viene rifondata con la denominazione di Società Sportiva Francavilla ripartendo dalla Prima Divisione.
  • 1945-1946 - 6ª nel girone C della Prima Divisione Abruzzi e Molise.
  • 1946-1955 - Periodo di inattività.

  • 1955 - La società si riaffilia alla F.I.G.C. con la denominazione di Società Sportiva Francavilla ripartendo dal campionato di Promozione.
  • 1955-1956 - 15ª nel girone unico della Promozione Abruzzo. Retrocesso in Prima Divisione e successivamente ripescato.
  • 1956-1957 - 6ª nel girone unico della Promozione Abruzzo. Ammesso al nuovo Campionato Dilettanti.
  • 1957-1958 - 7ª del girone Abruzzo del Campionato Dilettanti.
  • 1958-1959 - 5ª del girone Abruzzo del Campionato Dilettanti. Ammesso nella nuova Prima Categoria.
  • 1959-1960 - 8ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzi e Molise.

  • 1960-1961 - 7ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo.
  • 1961-1962 - 5ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo.
  • 1962-1963 - 3ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo.
  • 1963-1964 - 7ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo.
  • 1964 - La società cambia denominazione in Associazione Sportiva Francavilla.
  • 1964-1965 - 10ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo.
  • 1965-1966 - 15ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo. Retrocesso in Seconda Categoria e successivamente ripescata a completamento organici.
  • 1966-1967 - 11ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo.
  • 1967-1968 - 9ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo.
  • 1968-1969 - 14ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo.
  • 1969-1970 - 12ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo.

  • 1970-1971 - 8ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo.
  • 1971-1972 - 8ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo.
  • 1972-1973 - 1ª nel girone A della Prima Categoria Abruzzo. Green Arrow Up.svg Promosso in Promozione.
  • 1973-1974 - 2ª nel girone unico della Promozione Abruzzo.
  • 1974-1975 - 1ª nel girone unico della Promozione Abruzzo. Inizialmente promossa in Serie D, vede successivamente subirsi la revoca del titolo per illecito sportivo.
  • 1975-1976 - 1ª nel girone unico della Promozione Abruzzo. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie D.
  • 1976-1977 - 14ª nel girone G della Serie D.
  • 1977-1978 - 5ª nel girone G della Serie D. Perde lo spareggio con il Monopoli. Ripescato in Serie C2 a completamento organici.
  • 1978-1979 - 6ª nel girone C della Serie C2.
  • 1979-1980 - 2ª nel girone C della Serie C2. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie C1.
Qualificazioni ai sedicesimi di finale di Coppa Italia Semiprofessionisti.

  • 1980-1981 - 10ª nel girone B della Serie C1.
Fase eliminatoria di Coppa Italia Semiprofessionisti.
  • 1981-1982 - 17ª nel girone B della Serie C1. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie C2.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie C.
  • 1982-1983 - 1ª nel girone C della Serie C2. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie C1.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie C.
  • 1983-1984 - 3ª nel girone B della Serie C1.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie C.
Vincitrice della Coppa Anglo-Italiana 1984 (1º titolo).
  • 1984-1985 - 17ª nel girone B della Serie C1. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie C2.
Ottavi di finale di Coppa Italia Serie C.
  • 1985-1986 - 7ª nel girone C della Serie C2.
Fase eliminatoria di Coppa Italia Serie C.
  • 1986-1987 - 1ª nel girone C della Serie C2. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie C1.
Fase eliminatoria di Coppa Italia Serie C.
  • 1987-1988 - 8ª nel girone B della Serie C1.
Semifinali di Coppa Italia Serie C.
  • 1988-1989 - 13ª nel girone B della Serie C1.
Fase eliminatoria di Coppa Italia Serie C.
  • 1989-1990 - 16ª nel girone B della Serie C1. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie C2.
Fase eliminatoria di Coppa Italia Serie C.

  • 1990-1991 - 6ª nel girone C della Serie C2.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie C.
  • 1991-1992 - 13ª nel girone B della Serie C2.
Fase eliminatoria di Coppa Italia Serie C.
  • 1992-1993 - 16ª nel girone B della Serie C2. Red Arrow Down.svg Retrocesso nel C.N.D.
Terzo turno di Coppa Italia Serie C.
  • 1993-1994 - 16ª nel girone H del C.N.D. Retrocesso in Eccellenza e successivamente ripescato.
  • 1994-1995 - 11ª nel girone F del C.N.D. Red Arrow Down.svg Retrocesso d'ufficio in Eccellenza a seguito della mancata iscrizione al campionato successivo.
  • 1995-1996 - 13ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 1996-1997 - 18ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Promozione.
  • 1997 - La società viene rifondata con la denominazione di Vis Francavilla.
  • 1997-1998 - 8ª nel girone B della Promozione Abruzzo.
  • 1998 - La società assume la denominazione di Associazione Sportiva Dilettantistica Francavilla.
  • 1998-1999 - 1ª nel girone B della Promozione Abruzzo. Green Arrow Up.svg Promosso in Eccellenza.
  • 1999-2000 - 15ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Promozione.

  • 2000-2001 - 2ª nel girone B della Promozione Abruzzo. Perde i play-off contro il Sant'Omero Palmense ma viene Green Arrow Up.svg ripescato in Eccellenza a completamento organici.
  • 2001-2002 - 2ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo. Perde i play-off regionali contro il Celano Olimpia.
  • 2002-2003 - 6ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 2003-2004 - 10ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 2004-2005 - 6ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 2005-2006 - 12ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 2006-2007 - 8ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 2007-2008 - 10ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 2008-2009 - 10ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 2009-2010 - 10ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.

  • 2010-2011 - 4ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo. Perde i play-off nazionali contro la Lupa Frascati.
  • 2011-2012 - 2ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo. Perde i play-off regionali contro il Sulmona.
  • 2012 - La società si fonde con la Società Sportiva Nino Cerullo e assume la denominazione di Associazione Sportiva Dilettantistica Francavilla Calcio NC.
  • 2012-2013 - 8ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 2013-2014 - 10ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 2014-2015 - 4ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo. Perde i play-off regionali contro il Paterno.
  • 2015-2016 - 8ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 2016-2017 - 4ª nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo. Perde i play-off nazionali contro il Fabriano Cerreto ma viene Green Arrow Up.svg ripescato in Serie D a completamento organici.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

I colori del Francavilla sono il giallo ed il rosso. La prima maglia è a strisce verticali giallo-rosse con pantaloncini e calzettoni rossi. La seconda maglia è interamente blu.

Il simbolo storicamente associato al club è la barca a vela stilizzata. Nei primi anni ottanta veniva utilizzato un semplice scudo svizzero diviso verticalmente a metà con una parte di colore giallo e una di colore rosso. Successivamente tra gli anni ottanta e i novanta si è fatto ricorso ad uno scudetto diviso in quattro quarti con simboli riferiti alla città ed ai colori della squadra. Più recentemente, negli anni duemiladieci, è stato utilizzato uno scudetto sannitico diviso diagonalmente in due parti, di cui una a sfondo giallo ed una rosso, contenente le immagini stilizzate di un pallone da calcio e della barca a vela, oltre che la denominazione della società. Dal 2014, infine, si utilizza un marchio a forma di "pentola" contenente al suo interno il logo della barca a vela, i colori della città e i colori storici del club.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio Valle Anzuca

Il Francavilla disputa le gare interne allo stadio Valle Anzuca, l'impianto comunale della città, capace di ospitare circa 1.800 spettatori. La struttura dispone di pista d'atletica a 6 corsie ed è stata utilizzata durante i Giochi del Mediterraneo 2009 per il torneo eliminatorio di calcio. Nelle immediate vicinanze è situato anche l'Antistadio Valle Anzuca, campo in manto sintetico nel quale gioca il settore giovanile. Lo stadio Valle Anzuca è situato a poca distanza dal centro della città ed è facilmente raggiungibile dall'autostrada A14.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Francavilla Logo.png
Staff dell'area dirigenziale
  • Italia Gilberto Candeloro - Presidente
  • Italia Giacomo Ortolano - Vicepresidente
  • Italia Ferdinando Ruffini - Direttore Generale
  • Italia Francesco Marino - Direttore sportivo
  • Italia Michele La Scala - Staff Presidente
  • Italia Paolo D'Ercole - Segretario Generale
  • Italia Francesco De Luca - Team Manager
  • Italia Paola Maturo - Segreteria Organizzativa
  • Italia Martina Di Blasio - Responsabile Marketing e Commerciale
  • Italia Valerio De Carolis - Responsabile Comunicazione
  • Italia Nicola Di Giovanni - Area Comunicazione
  • Italia Andrea Scarlatto - Responsabile Sicurezza
  • Italia Aureliano Catena - Responsabile Logistica e Magazzino

[modifica | modifica wikitesto]

Francavilla Logo.png
Cronologia degli sponsor tecnici
Francavilla Logo.png
Cronologia degli sponsor ufficiali

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Francavilla Logo.png
Cronologia dei presidenti
  • Italia Camillo D'Argento (1945-1946)
  • Italia Nicolino Antonucci (1946-1950)
  • Italia Domenico Basti (1950-1954)
  • Italia Ferro Russo (1954-1955)
  • Italia Giorgio Piattelli (1955-1957)
  • Italia Attilio Russo (1957-1958)
  • Italia Vincenzo Miccoli (1958-1959)
  • Italia Dante De Toma (1959-1961)
  • Italia Domenico Galasso (1961-1963)
  • Italia Camillo D'Angelo (1963-1964)
  • Italia Nicola Rapino (1964-1966)
  • Italia Francesco Cardarelli (1966-1967)
  • Italia Alfredo De Felice (1967-1970)
  • Italia Leucio Montanari (1970-1972)
  • Italia Emidio Luciani (1972-1997)
  • Italia Massimo Criber (1997-1999)
  • Italia Giovanni Marinucci (1999-2000)
  • Italia Antonio Ricca (2000-2002)
  • Italia Massimo De Monte (2002-2004)
  • Italia Antonio Ricca (2004-2005)
  • Italia Antonio Luciani (2005-2009)
  • Italia Giuseppe Bevilacqua (2009-2012)
  • Italia Gianfranco Putrino (2012-2014)
  • Italia Fabio De Vincentiis (2014-2017)
  • Italia Gilberto Candeloro (2017-oggi)

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'A.S.D. Francavilla Calcio

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori dell'A.S.D. Francavilla Calcio

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1982-1983 (girone C)

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1984

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

terzo posto: 1983-1984 (girone B)
secondo posto: 1979-1980 (girone C), 1986-1987 (girone C)
semifinalista: 1987-1988

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Il Francavilla ha preso parte a 19 campionati nazionali a partire dall'esordio in Serie D nel 1976-1977; il miglior piazzamento è il 3º posto conquistato nel torneo di Serie C1 1983-1984.

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C1 7 1980-1981 1989-1990 7
Serie D 2 1976-1977 1977-1978 10
Serie C2 8 1978-1979 1992-1993
Campionato Nazionale Dilettanti 2 1993-1994 1994-1995 2

Partecipazione alle coppe[modifica | modifica wikitesto]

Il Francavilla ha preso parte a 14 competizioni nazionali a partire dall'esordio in Coppa Italia Semiprofessionisti nel 1979-1980; il massimo risultato raggiunto sono le semifinali in Coppa Italia Serie C 1987-1988.

Coppa Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Coppa Italia Semiprofessionisti 2 1979-1980 1980-1981 14
Coppa Italia Serie C 12 1981-1982 1992-1993

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c www.francavillacalcio.it, Storia e albo d'oro, su francavillacalcio.it, 7 giugno 2008.
  2. ^ www.francavillacalcio.it, Stagione 1978-1979, su francavillacalcio.it, 3 maggio 2008.
  3. ^ www.francavillacalcio.it, Stagione 1979-1980, su francavillacalcio.it, 3 maggio 2008.
  4. ^ www.francavillacalcio.it, Stagione 1981-1982, su francavillacalcio.it, 3 maggio 2008.
  5. ^ www.francavillacalcio.it, Stagione 1982-1983, su francavillacalcio.it, 3 maggio 2008.
  6. ^ www.francavillacalcio.it, Stagione 1983-1984, su francavillacalcio.it, 3 maggio 2008.
  7. ^ The Rec.Sport.Soccer Statistics Foundation, Anglo-Italian Cup 1984, su rsssf.com, 30 agosto 2001.
  8. ^ www.francavillacalcio.it, Stagione 1984-1985, su francavillacalcio.it, 3 maggio 2008.
  9. ^ www.francavillacalcio.it, Stagione 1986-1987, su francavillacalcio.it, 3 maggio 2008.
  10. ^ www.francavillacalcio.it, Stagione 1989-1990, su francavillacalcio.it, 3 maggio 2008.
  11. ^ www.francavillacalcio.it, Stagione 1992-1993, su francavillacalcio.it, 3 maggio 2008.
  12. ^ www.francavillacalcio.it, Stagione 1994-1995, su francavillacalcio.it, 3 maggio 2008.
  13. ^ www.francavillacalcio.it, Stagione 1996-1997, su francavillacalcio.it, 3 maggio 2008.
  14. ^ www.francavillacalcio.it, Stagione 2001-2002, su francavillacalcio.it, 3 maggio 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]