Antonio Romagnino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Romagnino (Cagliari, 25 novembre 1917Cagliari, 11 novembre 2011) è stato uno scrittore e giornalista italiano. Ha concentrato la sua attività nello studio e nella salvaguardia della cultura e delle tradizioni sarde, in special modo di quelle della sua città, Cagliari.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Cagliari nel 1917, nel quartiere storico di Castello, studiò al Liceo Dettori con Gianni Agus, si laureò in lettere nel 1939 e in scienze politiche due anni più tardi. In questo periodo cominciò a collaborare a diverse riviste nazionali, quali Sud Est. Prese parte attivamente alla seconda guerra mondiale, combattendo in Africa Settentrionale e partecipando alla campagna di Russia. Fatto prigioniero, fu deportato negli Stati Uniti. Sulla sua esperienza di prigioniero di guerra scrisse anche il libro Diario americano. Prisoner of war (1943-1945).

Nel 1945 cominciò la sua carriera di professore di lettere negli istituti superiori di Cagliari. Successivamente scrisse per L'Unione Sarda, l'Almanacco di Cagliari e altre riviste sia letterarie che no.[1]

Ha fondato la sezione sarda di Italia Nostra, per la quale associazione è stato consigliere nazionale e presidente regionale. Di idee liberali, si candidò come indipendente del Partito Comunista Italiano alle elezioni regionali.

Dopo la morte di Nicola Valle divenne presidente dell'Associazione Amici del libro.

È morto a Cagliari l'11 novembre 2011 all'età di quasi 94 anni[2].

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • La mano sul mento. Racconti, memorie, pensieri, Edizioni della Torre, 2001
  • Diario americano. Prisoner of war (1943-1945), Edizioni della Torre, 2003[3]
  • Preferisco il rumore del mare, Cuec, 2005
  • Cagliari di una volta, Zonza, 2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giulio Angioni, Cartas de logu. Scrittori sardi allo specchio, Cuec, 2008
  2. ^ Notizia della morte da ansa.it
  3. ^ [1]
Controllo di autorità VIAF: (EN120738811 · LCCN: (ENn82153439 · SBN: IT\ICCU\CFIV\016860 · ISNI: (EN0000 0000 7938 9557 · BNF: (FRcb13600312f (data)