Maria Giacobbe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Maria Giacobbe (Nuoro, 1928) è una scrittrice e saggista italiana naturalizzata danese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1958 si trasferisce a Copenaghen, dove vivrà con il marito, lo scrittore Uffe Harder. La Giacobbe per le sue attività e produzioni in campo culturale (sia in italiano sia in danese) ha ricevuto riconoscimenti sia in Danimarca sia in Italia. Con le sue opere e la sua attività ha contribuito notevolmente alla conoscenza della cultura sarda e italiana in Danimarca e danese in Italia.

Molte sue opere sono state pubblicate prima in Danimarca e poi in Italia. Ha pubblicato oltre dieci libri, fra cui romanzi, raccolte di racconti e cinque antologie di poesie. Il suo primo libro, Diario di una maestrina (1957), vinse il Premio Viareggio-Opera prima e la Palma d'oro dell'UDI. L'opera è tradotta in altre 15 lingue. Nel 1975 ha pubblicato "Le radici", un libro di memorie della Nuoro dei suoi avi, tema che sarà ripreso anche nel successivo "Maschere e angeli nudi" (2000).

Nel 2000 il regista Giovanni Columbu ha realizzato un film dal suo romanzo del 1995 Gli arcipelaghi. Dal 2008 è presidente del Comitato degli scrittori danesi per la difesa della libertà di espressione ed è membro fondatore del Comitato per la coesistenza israelo-palestinese.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Diario di una maestrina, Laterza, Milano 1957
  • Piccole cronache, Bari, Laterza, 1961
  • Male kronike, Ljubljana, Mladinska knjiga, 1963
  • Il mare, Vallecchi, Firenze 1967
  • Eurydike, Gyldendal, Copenaghen 1970
  • Stemmer og breve fra den europæiske provins, Gyldendal, Copenaghen 1978
  • Le radici, Edizioni della Torre, Cagliari 1977; 1979; 1996; Il Maestrale, Nuoro 2005
  • Kald det så bare kærlighed: tre noveller, Gyldendal, Copenaghen 1986
  • Gli arcipelaghi, Biblioteca del Vascello, Roma 1995 e Il Maestrale, Nuoro 2001
  • Maschere e angeli nudi: ritratto d'infanzia, Il Maestrale, Nuoro 1999.
  • Scenari d'esilio. Quindici parabole, Il Maestrale, Nuoro 2003
  • Pòju Luàdu, Il Maestrale, Nuoro 2005
  • Chiamalo pure amore, Il Maestrale, Nuoro 2008

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Poesia moderna danese, Edizioni di Comunità, Milano 1971
  • Grazia Deledda. Introduzione alla Sardegna, Bompiani, Milano 1973; 1974
  • Giovani poeti danesi, Einaudi, Torino 1979
  • Lærerinde på Sardinien, Gyldendal, Copenaghen 1979
  • "Grazia Deledda a Stoccolma", Atti del Convegno su Grazia Deledda, vol. II, Biblioteca Sebastiano Satta, Nuoro, 1985
  • "Tra memoria e rancore: La Sardegna del desiderio di Lina Unali", L'Unione Sarda, 11 giugno 1991
  • Sorelle, in AA. VV. (a cura di Giulio Angioni), Cartas de logu. Scrittori sardi allo specchio, Cagliari, CUEC, 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN85322494 · SBN: IT\ICCU\SBLV\093697 · BNF: (FRcb12151642g (data)