Tullio Pericoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Tullio Pericoli (Colli del Tronto, 2 ottobre 1936) è un pittore e disegnatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tullio Pericoli nasce a Colli del Tronto, piccolo borgo delle colline picene, nel 1936. Fin da bambino disegna e inizia presto a collaborare con i giornali locali. Seguendo il volere del padre si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza di Urbino ma, a pochi esami dalla laurea, interrompe gli studi per paura di una carriera che non sente sua. Nel 1961, su spinta di Cesare Zavattini, si trasferisce a Milano, dove vive tuttora, ritrovandosi così nel centro del fermento culturale di quegli anni.

Inizia lì a collaborare al quotidiano Il Giorno con disegni che accompagnano racconti di Calvino, Primo Levi, Gadda, Soldati. Un’attività che continua negli anni successivi: i suoi disegni compariranno sui più importanti giornali, italiani e stranieri, come il New Yorker, la Frankfurter Allgemeine, la New York Review of Books, il Guardian, El Pais e altri. Nel 1984 approda a La Repubblica con la quale collabora anche oggi. I suoi ritratti - soprattutto di personaggi della cultura – divengono oggetto di numerosi volumi e di mostre tenute in Italia e all’estero.

Contemporaneamente la sua ricerca pittorica, che si era avviata all’inizio degli anni ’70 con la serie delle “geologie”, prosegue con un ciclo di opere che sfoceranno, nel 1980, nella mostra Rubare a Klee alla Galleria Il Milione a Milano. Il paesaggio diventa sempre più centrale nel suo lavoro: nel 1984 il volume Robinson Crusoe per la Olivetti segna una svolta e i disegni che lo compongono saranno esposti per la prima volta al Pac di Milano.

Nel 1987, su committenza di Livio Garzanti, realizza, nella storica sede di via della Spiga a Milano, una pittura murale che racconta la vita della sua casa editrice e nel 1991 Milano gli dedica un'importante mostra a Palazzo Reale.

I paesaggi della sua terra d’origine fanno da sfondo alle scene e ai costumi dell’Elisir d’Amore di Donizetti che reinventa totalmente per l’Opernhaus di Zurigo nel 1995 e nel 1998 per il Teatro alla Scala di Milano. Nel 2002 realizza le scene e i costumi de Il Turco in Italia di Rossini ancora per l’Opernhaus di Zurigo.

Negli ultimi due decenni la sua attività si concentra sempre di più sulla pittura di paesaggio testimoniata dalle esposizioni pubbliche a Palazzo Lanfranchi di Pisa (Nature, 2002), alla Galleria d’Arte Contemporanea “Osvaldo Licini” di Ascoli Piceno (Sedendo e Mirando, 2009), a Palazzo Fava a Bologna e a Palazzo Ducale di Urbino (Sulla Terra, 2015), all’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo (Frammenti di Paesaggio, 2016) oltre a varie altre mostre presso importanti gallerie private.

Nel 2010 un’ampia esposizione presso il Museo dell’Ara Pacis di Roma dal titolo Lineamenti, propone una sintesi pittorica delle sue due principali forme d’espressione, il paesaggio e il ritratto, confrontandoli e suggerendo la possibilità di un univoco metodo di lettura. Nel 2013 esce per Adelphi il volume antologico I paesaggi. Una parte delle opere contenute nel volume costituiscono una mostra ospitata dal MART di Rovereto l’anno successivo. Sempre nel 2014 un'altra mostra dedicata al territorio del Garda, dal titolo Areonatura, viene inaugurata al MAG Museo dell'Alto Garda, di Riva del Garda.

Nel 2011 Silvia Ballestra scrive, edito da Rizzoli, Le colline di fronte, un romanzo biografico sulla vita di Pericoli e sul suo percorso artistico.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il dottor Rigolo, con Emanuele Pirella, Milano, Milano libri, 1976 (prefazione di L. Tornabuoni).
  • Fogli di via, Torino, Einaudi, 1976 (prefazione di C. Stajano).
  • Tutti da Fulvia sabato sera, con Emanuele Pirella, Milano, Tascabili Bompiani, 1978.
  • Cronache dal Palazzo, con Emanuele Pirella, Milano, A. Mondadori, 1979 (presentazione di C. Cederna).
  • Falsetto. Cronache italiane dei nostri giorni, con Emanuele Pirella, Milano, Bompiani, 1982 (con un’intervista di U. Eco a S. Pertini).


  • Robinson Crusoe di Daniel Defoe, Ivrea, Olivetti, 1984.
  • Tutti da Fulvia, con Emanuele Pirella, Milano, Garzanti, 1987.
  • Woody, Freud e gli altri, Milano, Garzanti, 1988 (con un racconto di A. Tabucchi e un ritratto di G. Soavi) . ISBN 88-11-41080-0.
  • Woody, Freud und andere, Munchen, Prestel Verlag, 1988 (introduzione di G.Ramseger, prefazione di H.Guratzsch e un racconto di A. Tabucchi).
  • Tanti saluti, Milano, Milano, Rosellina Archinto, 1988 (con un racconto di A. Tabucchi).

 ISBN 88-7768-017-2; 2009. ISBN 978-88-7768-534-6.
  • Ritratti arbitrari, Torino, Einaudi, 1990 (introduzione di U. Eco). ISBN 88-06-12266-5.
  • Die portraits, Zürich, Diogenes, 1992 (introduzione di U. Eco).
  • Die Tafel des Königs, Munchen, Prestel Verlag, 1993 (testi di R. Tassi, E. M. Lang e con uno scritto dell'autore). 

  • Suite dei ritratti eseguiti per La biblioteca di Babele da Tullio Pericoli, Milano, Franco Maria Ricci, 1993. ISBN 88-216-0235-4.
  • Colti nel segno. Il Novecento in 64 ritratti, Milano, A. Mondadori, 1995. ISBN 88-04-39571-0.
  • L'uomo che piantava gli alberi, con Jean Giono, Firenze, Salani, 1996. ISBN 88-7782-756-4; 2012. ISBN 978-88-6715-021-2.
  • Morgana, I, Miasino (Novara), Albieri Editore, 1996 (con un testo di A. Tabucchi).
  • Morgana, II, Miasino (Novara), Albieri Editore, 1997 (con un testo di R. Tassi).
  • Morgana, III, Miasino (Novara), Albieri Editore, 1999 (con un testo di P. Isotta).
  • L'elisir d'amore, Milano, Milano, Archinto, 1999. ISBN 88-7768-266-3.
  • Terre, testi di M. Vallora e M. Mari, Milano, Rizzoli, 2000. ISBN 88-17-86396-3.
  • Dreamscapes, New York, Rizzoli Inernational Publications, 2001 (testi di T. Wolfe, M. Vallora e M. Mari).
  • I ritratti, Milano, Adelphi, 2002. ISBN 88-459-1714-2.
  • Otto scrittori, prefazione di M. Codignola, Milano, Adelphi, 2003. ISBN 88-459-1809-2.
  • Retratos, Madrid, Ediciones Siruela, 2004
  • Viaggio nel paesaggio, con un testo dell’autore, Milano, Nuages, 2004. ISBN 88-86178-31-X.
  • La casa ideale di Robert Louis Stevenson, Milano, Adelphi, 2004. ISBN 88-459-1930-7.
  • L'anima del volto, saggio introduttivo di S.S. Nigro, Milano, Bompiani, 2005. ISBN 88-452-3467-3.
  • Robinson Crusoe di Daniel Defoe, con una premessa dell’autore, Milano, Adelphi, 2007.
  • Paesaggi, con un saggio di Salvatore Settis e un dialogo con l'autore di Luca Massimo Barbero, Milano, Rizzoli, 2007. ISBN 978-88-17-01605-6.
  • Tanti saluti, nuova edizione, con un racconto di A. Tabucchi, Milano, Rosellina Archinto, 2009.
  • Attraverso l'albero. Una piccola storia dell'arte, Milano, Adelphi, 2012. ISBN 978-88-459-2737-9.
  • 80 ritratti per 10 scrittori, Milano, Mondadori, 2012.

  • I paesaggi, Milano, Adelphi, 2013. ISBN 978-88-459-2836-9.
  • Pensieri della mano. Da una conversazione con Domenico Rosa, Milano, Adelphi, 2014. ISBN 978-88-459-2871-0.
  • Storie della mia matita, Milano, Henry Beyle, 2015. ISBN 978-88-99234-03-4.
  • Piccolo teatro, Milano, Adelphi, 2016.
  • Scritture e figure, Milano, Skira, 2017.

Mostre Principali[modifica | modifica wikitesto]

1958

Salone del Palazzo del Popolo, Ascoli Piceno

1960

Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo, Ascoli Piceno

1961

Galleria La Muffola, Milano (catalogo con testo di Giancarlo Fusco)

1964

Galleria del Teatro, Parma

1967

Galleria Gian Ferrari, Milano (catalogo con testo di Marco Valsecchi)

1971

Galleria dello Scudo, Verona (catalogo con testo di Marco Valsecchi)

1972

Geologie dell’io, Salone dei Contrafforti in Pilotta, Parma, promossa dall'Istituto di Storia dell'Arte dell'Università degli Studi di Parma (catalogo con testi di Arturo Carlo Quintavalle, Romeo Giovannini, Roberto Sanesi e Marco Valsecchi)

1973

Galleria Michaud, Firenze (catalogo con testo di Arturo Carlo Quintavalle)

1974

Libreria Einaudi, Milano

1976

Galleria Rondanini, Roma (catalogo con testi di Flavio Caroli, Maurizio Fagiolo, Roberto Sanesi, Marco Valsecchi, Arturo Carlo Quintavalle)

Galleria Solferino, Milano (in occasione della pubblicazione del volume Fogli di via, Einaudi, con testo di Corrado Stajano)

1977

Sala Comunale d'Arte Contemporanea, Alessandria (catalogo con testo di Marisa Vescovo)

1978

Disegno & Disegno, Urbino, a cura dell'Università degli Studi di Urbino

Studio Marconi, Milano

1979

Le torri dipinte, Galleria Il Segno, Roma (catalogo con testo di Maurizio Calvesi e conversazione di Francesco Vincitorio con l’autore)

1980

Galleria Il Sole, Bolzano

Rubare a Klee, Galleria del Milione, Milano (catalogo con conversazione di Italo Calvino con l’autore)

1981

Galleria La Chiocciola, Padova

1982

Paesaggio italiano, Studio Marconi, Milano (catalogo con testo di Giulio Carlo Argan)

Paesaggio italiano e altri paesaggi, Palazzina dei Giardini Pubblici, Assessorato alla Cultura, Modena (catalogo con testo di Mario Serenellini)

1984

Paesaggio, Galleria Il Segno, Roma (catalogo con testo di Fausto Melotti)

1985

Disegni per Robinson, Paesaggi e Personaggi, Padiglione d'Arte Contemporanea, Milano; Galleria d'Arte Moderna, Bologna; Museo Villa Croce, Genova (catalogo con testi di Francesco Poli, Umberto Eco e dell’autore)

Galerie Bartsch & Chariau, Monaco

Galleria La Nuova Città, Brescia

1986

Le copertine di Repubblica, Galleria Il Segno, Roma (catalogo con testo di Eugenio Scalfari)

1987

Quarantanove ritratti, Civica Pinacoteca, Ascoli Piceno; Centro Santa Chiara, Trento; Palazzo della Regione, Torino; Studio d'arte Bassanese, Trieste (catalogo con testi di Francesco Poli e Enrico Castelnuovo)

1988

Quarantanove ritratti, Istituto Italiano di Cultura, Lisbona (catalogo con testo di Antonio Tabucchi)

Woody, Freud und andere, Wilhelm Busch Museum, Hannover; Westfälisches Landesmuseum für Kunst und Kulturgeschichte, Münster; Kunstverein Göttingen, Göttingen (in occasione della pubblicazione del volume Woody, Freud und andere, Prestel Verlag, con testi di Georg Ramseger, Herwig Guratzsch, Antonio Tabucchi)

Progetto e disegni per la decorazione della sala Garzanti, Galleria Daverio, Milano

1989

Woody, Freud und andere, Stadtmuseum Warlberger Hof, Kiel; Museum für Kunst und Gewerbe, Amburgo

Geschichten und Porträts, Museumspavillon, Galerie der Stadt, Salisburgo

Ritratti dispersi, Nuova Galleria del Teatro, Parma (catalogo con testo dell’autore)

1990

Galleria Alberto Valerio, Brescia

1991

Robinson, personaggi e immagini da Picart a Pericoli, Palazzo Albertini, Forlì; Biblioteca Malatestiana, Cesena (catalogo con testi di Paolo Temeroli, Gianni Celati, Antonio Faeti, Paola Pallottino, Roberto Tassi)

Attraverso il disegno, Palazzo Reale, Sala delle Cariatidi, Milano (catalogo con testi di Roberto Tassi, Guido Almansi e Antonio Tabucchi)

1992

Portraits, Galerie Bartsch & Chariau, Monaco (catalogo con testo di Antonio Tabucchi)

FIAC, Grand Palais, Parigi (Valente Arte contemporanea, Finale Ligure)

Galleria Stamparte, Bologna

1993

Galleria d'arte contemporanea, Alberto Valerio, Brescia

Die Tafel des Königs, Museo Olaf Gulbransson, Tegernsee (Monaco); Küchel Palais, Bamberg (in occasione della pubblicazione del volume Die Tafel des Königs, Prestel Verlag, con testi di Herwig Guratzsch, Roberto Tassi, Ernst Maria Lang e dell’autore)

Valente arte contemporanea, Finale Ligure (catalogo con testi di Herwig Guratzsch e Antonio Faeti)

San Marino: storia di un'incisione, Chiesetta di Sant'Anna, Repubblica di San Marino

1994

Die Tafel des Königs, Kunsthalle Deutsche Bank, Francoforte

Galerie Pudelko, Bonn

Art-Frankfurt, Frankfurter Messe, Francoforte (Valente Arte Contemporanea, Finale Ligure)

The King’s Table, Casa Zerilli Marimò, New York University, New York

1995

Il tavolo del re, Galleria Giulia, Roma (catalogo con testo dell’autore)

Galleria Niccoli, Parma

I ritratti di Tullio Pericoli per la Biblioteca di Babele, Palazzo dei Capitani, Ascoli Piceno

Gouachen und Zeichnungen, Galerie Marie-Louise Wirth, Zurigo

Ritratti di scrittori, Svenska Akademiens Nobelbibliotek, Stoccolma

1996

Disegni per «L'elisir d'amore», Galleria Forni, Bologna (catalogo con testo di Marco Vallora)

Morgana N.1, Galleria Nuages, Milano (in occasione della pubblicazione del volume Morgana 1, Dante Albieri Editore, con testo di Antonio Tabucchi)

Galleria Valerio, Brescia

Portraits d'écrivains, Centre Culturel Suedois, Parigi

1998

Bilder und Portraits, Kreissparkasse Bad Segeberg, Bad Segeberg

Autorenportraits, Galerie Bartsch & Chariau, Monaco

1999

Aquarelle und Zeichnungen: Jean Giono, «Der Mann, der Bäume pflanzte», Galerie Pudelko, Bonn

Portraits und Zeichnungen zur Literatur, Galerie Hausruck, Altenhof

Galerie Vromans, Amsterdam

I disegni per le scene e i costumi de «L'elisir d'amore» al Teatro alla Scala, Galleria Ceribelli Albini, Milano (catalogo con testo di Marco Vallora)

Portraits, Galerie Hauptmann + Kampa, Zürich

2000

Aquarelle und Zeichnungen, Städtische Galerie, Wolfsburg

Disegni e cartoni per la Sala Garzanti, Palazzo dei Capitani, Ascoli Piceno (catalogo con testo di Livio Garzanti e antologia critica con un’intervista a Federico Zeri di Alessandra Mammì e testi di Livio Garzanti, Roberto Tassi, Vittorio Sgarbi, Emilio Tadini, Luciano Marucci)

Ritratti di scrittori, Libreria Galleria Einaudi, Mantova

Tullio Pericoli. Dipinti, disegni, Galleria Ceribelli, Bergamo (in occasione della Pubblicazione del volume Terre, Rizzoli, con testi di Marco Vallora e Michele Mari)

2001

Poets, Istituto Italiano di Cultura, Londra.

2002

Nature, Palazzo Lanfranchi, Pisa (catalogo con testi di Fabrizio D’Amico, Lucia Tomasi Tongiorgi, Alessandro Tosi)

I ritratti, Casa del Mantegna, Mantova ( in occasione della pubblicazione del volume omonimo edito da Adelphi)

2003

I ritratti, Spazio Oberdan, Milano (in occasione della pubblicazione del volume Otto scrittori, Adelphi, con testo di Matteo Codignola) Galleria d’arte Trentasette, Palermo

Galleria Goethe, Bolzano

2004

Galerie Pudelko, Bonn

Dipinti per Torrecchia, Museo Nazionale del Palazzo di Venezia, Roma (catalogo con testi di Fabrizio D’Amico, Claudio Strinati e un’intervista all’autore di Riccardo Cannone)

Viaggio nel paesaggio, Galleria Nuages, Milano (in occasione della pubblicazione del volume Viaggio nel paesaggio, Edizioni Nuages, con testo dell’autore)

2005

Premio Marconi, Bologna (catalogo con testo di Claudio Cerritelli e una sua conversazione con l’autore)

2006

L’anima del volto, Centro Culturale Le Ciminiere, Catania

Galleria Martano, Torino (catalogo con testi di Gianni Contessi e Andrea Zanzotto)

Studio 53 Arte, Rovereto (catalogo con testi di Gianni Contessi e Andrea Zanzotto)

Galleria Ceribelli, Bergamo (catalogo con testo dell’autore)

2007

Drawings, watercolours, and paintings of Samuel Beckett by Tullio Pericoli, Oscar Wilde House, Dublino

Paesaggi, Lorenzelli Arte, Milano (in occasione delle pubblicazione del volume Paesaggi, Rizzoli, con un saggio di Salvatore Settis e un dialogo con l’autore di Luca Massimo Barbero)

2008

Galleria Sorrenti, Novara (catalogo con testo di Roberto Maroni)

2009

Sedendo e mirando, Galleria d’Arte Contemporanea «Osvaldo Licini», Ascoli Piceno (catalogo con testi di Elena Pontiggia, Arturo Carlo Quintavalle, Stefano Papetti, Antonio Tabucchi)

Il paesaggio italiano, Fei Gallery, Canton

2010

Lineamenti, Museo dell’Ara Pacis, Roma (catalogo con testi di Federica Pirani, Remo Bodei, Fabrizio D’Amico)

Paesaggi 1999 – 2010, Studio d’Arte Zanetti, Bagolino

L’infinito paesaggio, Villa Necchi Campiglio, Milano (catalogo a cura di Lucia Borromeo Dina)

2011

Tutti da Fulvia, Galleria Nuages, Milano (catalogo in memoria di E. Pirella, Edizioni Nuages)

Ritratti, Museo Civico di Storia Naturale «Silvia Zenari», Pordenone (in occasione della manifestazione PordenoneLegge); Museo Civico Archeologico, Fiesole

Viaggio nel paesaggio, Galleria Babele, Firenze

Tullio Pericoli. Opere dal 1975 al 2010, Galleria dell’Incisione, Brescia

Paesaggi, Fondazione Galleria Civica, Trento

2012

Moby Dick. Opere 2008-2012, Cartiere Vannucci, Milano

Graffiature. I paesaggi di Tullio Pericoli e Mario Giacomelli, Rocca Roveresca, Senigallia

Quelques riens pour Rossini, Galleria Mancini, Pesaro

80 ritratti per 10 scrittori, Lorenzelli Arte, Milano

2013

Doppio segno, Galleria Spazia, Bologna Paesaggi in breve, Galleria Tricromia, Roma

2014

Areonatura. Lo sguardo di Tullio Pericoli sul paesaggio dell’Alto Garda, MAG, Riva del Garda

Ritratti, Spazio Don Chisciotte, Torino

I paesaggi, MART, Rovereto

Volti di volti, Galleria Paggeriarte, Sassuolo (in occasione della manifestazione Festivalfilosofia)

Una storia di segni. Le incisioni di Tullio Pericoli, Museo della Grafica, Pisa

2015

Una storia di segni. Le incisioni di Tullio Pericoli, Castello Pasquini, Castiglioncello

Sulla terra, Palazzo Fava, Bologna

2016

I paesaggi di Tullio Pericoli, Istituto Italiano di Cultura di Tokyo

Oltre i margini, Rimini, Palazzo Gambalunga (Biennale del disegno)

Sulla terra, Palazzo Ducale, Urbino

Quanti ritratti, caro Umberto, Sala del comune di Camogli, Camogli.

2017

Scritture e figure, Galleria Consadori, Milano.

Tullio Pericoli, storie di volti e di terre, Museo Civico delle Cappuccine, Bagnacavallo

Le colline davanti. Viaggio nelle terre di Langhe, Roero e Monferrato, Chiesa di San Domenico, Alba (CN)

Tavole originali e disegni preparatori de “La casa ideale di Robert Louis Stevenson”, Galleria Anna Maria Consadori, Milano

Libri illustrati[modifica | modifica wikitesto]

T. Pericoli, Robinson Crusoe di Daniel Defoe, Ivrea, Olivetti, 1984.

J. Giono – T. Pericoli, L’uomo che piantava gli alberi, Firenze, Salani, 1998



T. Pericoli, Robinson Crusoe di Daniel Defoe, con una premessa dell’autore, Milano, Adelphi, 2007.


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN93116516 · ISNI (EN0000 0001 2143 7381 · SBN IT\ICCU\CFIV\026602 · LCCN (ENn82088777 · GND (DE118832735 · BNF (FRcb120189300 (data) · ULAN (EN500084982