Motore PRV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una Renault 30, una delle prime vetture a montare un PRV

Il motore PRV è un motore V6 nato dalla collaborazione tra le società Peugeot, Renault e Volvo (da cui nasce la sigla), costruito tra il 1974 e il 1998 dalla sussidiaria Française de Mécanique. Venne poi rimpiazzato dal motore PSA ES / Renault L.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La storia di questo motore si può fare risalire al primo accordo, stipulato nel 1966 tra Peugeot e Renault per la progettazione e la costruzione in comune di componentistica per autovetture.

La joint-venture scaturita da tale accordo mosse il primo passo nel 1969 a Douvrin, nelle vicinanze di Lens con il nome di Compagnie Française de Méchanique, (abbreviato FM); due anni dopo, nel 1971 si associa pariteticamente anche la svedese Volvo con il cambio di denominazione nel definitivo PRV.
Nello stesso stabilimento di Douvrin, verranno in seguito costruiti ed assemblati anche i motori Douvrin.

Dopo un progetto iniziale di un motore V8 si decise di ripiegare su un più economico V6. Tale motore venne realizzato partendo proprio dal primo prototipo del V8 da 3 litri inizialmente costruito, dal quale vennero tolti due cilindri, ma le misure di alesaggio e corsa vennero modificate. Perciò il nuovo V6, realizzato in lega di alluminio, manteneva alcune caratteristiche normalmente tipiche di un V8, a cominciare dall'angolo di 90° gradi tra le bancate, in luogo degli usuali 60°.

Tra le altre caratteristiche va ricordata la distribuzione ad un albero a camme in testa per bancata, con due valvole per cilindro: solo negli ultimi anni ne furono proposte alcune varianti con distribuzione bialbero e collettore di aspirazione a geometria variabile.
Più in generale, si può dire che sulla base del PRV monoalbero originario sono state realizzate diverse varianti, spesso utilizzate da più marchi, ma in qualche caso anche da un solo marchio.

Per esempio, oltre alla versione bialbero di cui sopra, montata su modelli Peugeot, Citroën e Renault, sono esistite anche versioni sovralimentate da un turbocompressore: la maggior parte delle applicazioni dei PRV sovralimentati riguardavano vetture sportive come le Alpine e Venturi. Ma è esistita anche una versione di punta, caratterizzata dalla doppia sovralimentazione con due turbocompressori e due intercooler, ma ancora con distribuzione monoalbero.

Il motore PRV è stato prodotto in quattro versioni motoristiche, da 2.5 a 3 litri. La prima versione a debuttare è stata quella da 2.7 litri, in seguito proposta anche nella versione da 2.5 litri turbo ed evolutasi anche in 2.8 (aspirato e turbo). Solo alla fine degli anni ottanta tutte queste versioni sono state sostituite dalla definitiva versione da 3 litri, che è stata l'unica ad essere proposta dopo qualche anno anche in configurazione bialbero. La 2.7 è stata invece l'unica a non essere mai stata proposta con sovralimentazione.

Ne vennero costruiti 970.315 pezzi che equipaggiarono vari modelli di varie Case automobilistiche, anche al di fuori dell'ambito di competenza Peugeot-Renault-Volvo.

Di seguito, ecco una breve descrizione dei quattro motori PRV:

Una Alpine-Renault A310 V6, che montava il 2.7 PRV
  • 2.7: è stato il primo PRV a vedere la luce: il primo modello equipaggiato da questo propulsore fu una Volvo 264 il 3 ottobre 1974. Caratterizzato da una cilindrata di 2664 cm3, questo motore è stato l'unico PRV ad essere stato proposto anche con alimentazione a carburatore, poiché è anche il più vecchio dei quattro. È stato l'unico PRV a non essere mai stato proposto in configurazione sovralimentata, almeno per quanto riguarda la produzione in serie. La sua ultima applicazione risale al 1993, anno in cui uscì di produzione la Renault 25 V6.
  • 2.8: caratterizzato da una cilindrata di 2849 cm3, il 2.8 PRV esordisce nei primi anni '80. Tra le sue applicazioni più famose va ricordata senza dubbio la De Lorean DMC-12, utilizzata anche nella nota pellicola Ritorno al futuro, anche se in realtà la vettura era equipaggiata con la meno prestante tra le varianti del 2.8 PRV. Più brillanti erano invece le altre applicazioni, tra le quali va ricordata la "nostra" Lancia Thema (solo sulla prima serie 1984-1988), oltre che alle consuete applicazioni PSA, Renault e Volvo. Il 2.8 PRV è stato proposto sia con alimentazione atmosferica ad iniezione, sia con sovralimentazione ottenuta per mezzo di un turbocompressore. In quest'ultimo caso, le applicazioni si limitano alle sportive prodotte dalla Venturi. L'ultimo PRV da 2.8 litri è stato prodotto nel 1996.
  • 2.5: questo è stato l'unico motore PRV disponibile unicamente sovralimentato ed unicamente con alimentazione ad iniezione. Caratterizzato da una cilindrata di 2458 cm3, vede il suo periodo di produzione comprendere la seconda metà degli anni '80 ed i primi anni novanta.
  • 3.0: questo motore è stato l'unico PRV ad essere stato proposto anche in versione bialbero, ma non solo: è stato proposto anche in tre altre varianti, ossia aspirata, turbo e biturbo. La sua cilindrata era in generale di 2975 cm3, ma a partire dal 1994 alcune applicazioni lo hanno ritoccato leggermente riducendo la cilindrata a 2963 cm3. Introdotto nel 1989, il PRV da 3 litri è stato prodotto per i successivi nove anni.

La produzione dei motori PRV cessò definitivamente il 15 giugno 1998. Il loro posto verrà preso da un nuovo V6, il motore ES, realizzato in collaborazione con Renault (ma non più con Volvo).

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Di seguito vengono riportate le caratteristiche tecniche delle varianti di motore PRV, suddivise per cilindrata e per tipologia di alimentazione (carburatore/i, iniezione meccanica, iniezione elettronica, turbocompresso).

Motori PRV
Variante Alesaggio
e corsa (mm)
Cilindrata
cm3
Distribuzione Alimentazione Rapporto di
compressione
Potenza
CV/rpm
Coppia
Nm/rpm
Applicazioni Anni di
produzione
Versione da 2.5 litri
1. 91x63 2458 SOHC Iniezione elettronica
Renix + turbocompressore
e intercooler
8.6 182/5500 281/3000 Renault 25 V6 Turbo 1986-90
Iniezione
elettronica +
turbocompressore Garrett
182/5750 290/2200 Alpine GTA V6 Le Mans 1990-91
Iniezione elettronica
Renix +
turbocompressore Garrett T3 +
intercooler
200/5750 290/2500 Venturi Transcup 1988-90
Venturi MVS Coupé 1986-90
Iniezione
elettronica +
turbocompressore
e intercooler
8 205/5500 290/2500 Renault 25 V6 Turbo 1991-92
Versione da 2.7 litri
1. 88x73 2664 SOHC 2 carburatori
Solex
8.65 136/5750 207/3500 Peugeot 604 V6 SL 1975-85
Peugeot 504 Coupé V6/Cabriolet V6 1975-77
carburatore Solex 131/5500 201/2500 Renault 30 TS 1975-77
carburatore Weber 9.2 125/5000 204/2500 Renault 30 TS 1977-81
carburatore 8.7 127/5250 197/3500 Volvo 264 DL 1975-81
Volvo 265 DL 1975-81
2 carburatori Solex 10.1 152/6000 203/3500 Alpine A310 V6 1977-84
carburatore Weber 9.5 165/6000 230/4200 Talbot Tagora SX V6 1981-83
2. iniezione

elettro-meccanica Bosch

K-Jetronic

8.65 144/5750 217/3000 Peugeot 504 Coupé V6 Injection 1977-83
iniezione
meccanica
Bosch K-Jetronic
9.2 144/5500 Peugeot 604 TI/STI 1978-83
142/5500 Renault 25 V6 Injection 1984-93
219/3000 Renault 30 TX 1979-84
8.7 142/6000 203/3000 Volvo 264 GL 1974-77
9.5 150/5700 218/3000 Volvo 264 GLE 1977-82
Volvo 262 Coupé 1977-82
Versione da 2.8 litri
1. 91x73 2849 SOHC Iniezione meccanica
Bosch K-Jetronic
9.5 155/5750 234/3000 Peugeot 604 GTi 1984-86
Volvo 760 2.8 V6 GLE 1982-92
152/5750 240/2700 Lancia Thema 3.0 V6 1986-91
8.8 132/5500 207/2750 De Lorean DMC-12 1981-83
2. Iniezione elettronica
Bosch LH2-Jetronic
10 170/5600 235/4250 Peugeot 505 V6 1986-89
Iniezione elettronica Bendix 9.5 152/5400 225/2500 Renault Espace Mk2 2.8 V6 1991-96
Iniezione elettronica
Bosch LH-Jetronic
147/5100 235/3750 Volvo 780 V6 1985-93
Iniezione elettronica 156/5750 226/3500 Alpine GTA V6 1985-90
3. Iniezione elettronica +
turbocompressore
Garrett T3 +
intercooler aria/aria
8.2 260/5750 405/1750 Venturi Transcup 260 1990-95
Venturi 2.80 SPC 1989-90
Venturi Coupé 260 1990-96
Venturi 260 Atlantique 1991
Venturi 260 LM 1993
Versione da 3 litri
1. 93x73 2975 SOHC Iniezione elettronica
Fenix 3B
9.5 172/5600 240/4600 Citroën XM 3.0 V6 1989-94
169/5600 235/4800 Citroën XM 3.0 V6 Automatica 1989-94
Iniezione elettronica
Renix
169/5600 235/4650 Peugeot 605 3.0 V6 1990-95
Iniezione elettronica
Bendix
9.6 169/5500 235/4500 Renault Safrane 3.0 V6/3.0 V6 Quadra 1992-96
Iniezione elettronica 9.3 152/5000 232/3600 Dodge Monaco Mk3 1990-92
2. DOHC Iniezione elettronica
Siemens-Bendix Fenix 4
9.4 200/6000 260/3600 Peugeot 605 3.0 V6 24v 1989-94
Citroën XM 3.0 V6 24v 1990-94
3. SOHC Iniezione elettronica
Siemens
7.3 281/5300 420/2500 Venturi 300 Atlantique 1996-98
Iniezione elettronica 7.6 250/5750 350/2900 Alpine A610 Turbo 1991-95
4. Iniezione elettronica
Bendix +
due turbocompressori
Garrett T3
7.6 262/5500 365/4500 Renault Safrane 3.0 V6 Biturbo Baccara 1992-94
5. DOHC Iniezione elettronica
EIA +
due turbocompressori
Garrett T2/T25 +
2 intercooler
- 408/6000 520/4500 Venturi 400 GT 1994-96
6. 93x72.7 2963 SOHC Iniezione elettronica 9.6 167/5500 235/4500 Renault Laguna Mk1 3.0 V6 1995-97
Renault Safrane 3.0 V6 1996-99
7. Iniezione elettronica Bendix +
2 turbocompressori KKK e 2 intercooler
aria/aria
7.6 262/5500 363/2500 Renault Safrane 3.0 V6 Biturbo Baccara 1994-96
8.1 DOHC Iniezione elettronica
sequenziale
Siemens-Bendix Fenix 4
9.5 200/6000 260/3600 Peugeot 605 3.0 V6 24v 1994-96
Citroën XM 3.0 V6 24v 1994-97
1con collettore di aspirazione a lunghezza variabile

Nomenclatura[modifica | modifica sorgente]

Una Volvo 780 Coupé, che montava il 2.8 PRV

Universalmente questo motore, in tutte le sue versioni, è conosciuto come PRV, ma le tre principali Case che lo hanno utilizzato adottavano dei codici interni.
La Peugeot, per esempio, utilizzava i codici ZM, ZN e ZP rispettivamente per le versioni da 2.7, 2.8 e 3 litri (la versione da 2.5 litri non è mai stata utilizzata dalla Casa di Sochaux.
La Renault, invece, utilizzava i seguenti codici:

  • Z7U: 2458cc
  • Z7V: 2664cc
  • Z6W/Z7W: 2849cc
  • Z7X: 2975 e 2963cc

La Volvo, infine, ha utilizzato il codice B27F per il 2.7 litri ed il codice B280 per il 2.8 litri. Il 2.5 ed il 3 litri non sono mai stati utilizzati dalla Casa svedese.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]