Renault Caravelle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Renault Caravelle
Renault Caravelle 1964 004.JPG
Renault Caravelle
Descrizione generale
Costruttore Francia  Renault
Tipo principale Cabriolet
Altre versioni Coupé
Produzione dal 1962 al 1968
Sostituisce la Renault Floride
Sostituita da Renault 15 e 17
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.250 mm
Larghezza 1.580 mm
Altezza 1.350 mm
Massa da 780 a 855 kg
Altro
Stile Pietro Frua
per Ghia
Stessa famiglia Renault 8
Renault Dauphine
Alfa Romeo Dauphine
Renault Floride
Auto simili ASA 1000 GT Spider
Autobianchi Stellina
Austin-Healey Sprite
Fiat 850 Coupé e Spider
Innocenti 1100 Spider
MG Midget
Triumph Spitfire
Volkswagen Karmann Ghia

La Renault Caravelle era un'autovettura di classe medio-bassa, prodotta tra il 1962 ed il 1968 dalla casa automobilistica francese Renault.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Caravelle debuttò nel 1962 come coupé, per rimpiazzare la Floride coupé, uscita di produzione proprio in quell'anno. Come nel caso della sua antenata, anche per la Caravelle ci si avvalse dell'aiuto di Ghia, noto stilista automobilistico italiano. La linea elegante, le finiture curate (ma un po' vistose) e l'affidabilità ne decretarono il successo, nonostante le prestazioni modeste e la tenuta di strada critica. L'affinità tra Floride e Caravelle era puramente estetica, in quanto la carrozzeria era quasi identica: dal punto di vista tecnico, invece, mostrava alcune differenze rilevanti. Infatti, come la Floride, condivideva il telaio con la Dauphine, mentre montava propulsori derivati direttamente da quelli montati sulla Renault 8. Gli unici punti di contatto tra la Caravelle e la Floride, per quanto riguarda la meccanica, sono rappresentati dal telaio stesso (il telaio della Dauphine tra l'altro era lo stesso della R8) e dalla Floride S, che montava già il propulsore della R8. Nel 1963 anche le Floride spider e cabriolet uscirono di produzione, pertanto la Caravelle fu proposta anche con carrozzeria aperta. In occasione di questo evento, il nome delle coupé e delle cabriolet venne unificato in Caravelle S, con modifiche meccaniche piuttosto decise come le dimensioni del motore, passato da 1 ad 1.1 litri. Le prestazioni migliorarono sensibilmente rispetto alla Floride, ma ciò non consentì un gran successo commerciale della Caravelle, anche perché già a partire dalla metà degli anni sessanta sua linea cominciò ad essere decisamente superata. La Caravelle fu tolta di produzione nel 1968.
Uscita di scena la Caravelle, bisognò attendere alcuni anni prima di rivedere delle Renault sportiveggianti: nel 1971 arrivarono infatti le Renault 15 e 17.

Estetica[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo vettura della Caravelle era sostanzialmente simile a quello della Floride: vi erano però alcune differenze che ad un primo sguardo non si riescono a cogliere, e che saltano fuori solo dopo una visione più attenta. Prima di tutto, il padiglione della Caravelle risulta meno inclinato, in modo da migliorare sensibilmente l'abitabilità posteriore. Lo stesso tetto era leggermente più schiacciato e meno arcuato di quello della Floride. Anche le pinne posteriori sulla Caravelle erano leggermente più prominenti e, sempre nella coda, fu eliminata la larga presa d'aria tra i fari posteriori e ne fu ricavata un'altra, più in alto, integrata nel vano motore. Anteriormente, invece, le differenze si fanno minime, basti pensare che una delle più evidenti è la denominazione della vettura che appare sul frontale per tutta la larghezza della calandra. Un'altra differenza stava nella diversa conformazione del vano della ruota di scorta.

Meccanica[modifica | modifica wikitesto]

Vista posteriore di una Caravelle

Come si è già detto, la Caravelle riprende la meccanica della Renault 8, ferma restando la parentela telaistica con la Dauphine (e quindi anche con la R8 stessa): in particolare, le prime Caravelle del 1963, prodotte unicamente con carrozzeria coupé, montavano il 4 cilindri da 956 cm³. Tale motore, denominato Sierra, disponeva di distribuzione ad asse a camme laterale, ed era in grado di erogare 48 CV a 5000 giri/min, due cavalli in più rispetto alla potenza erogata dallo stesso motore sulla Renault 8. Ciò era dovuto al leggero aumento del rapporto di compressione. Ma già a partire dal 1964, entrò in produzione la Caravelle S, dotata del 4 cilindri da 1108 cm³ in grado di erogare 58 CV SAE a 5500 giri/min. Tale motore era lo stesso montato dalla R8 Major di quel periodo. Anche le sospensioni erano le stesse della Renault 8, a bracci oscillanti, con tutte le analogie del caso anche in termini di tenuta di strada, che sulla Caravelle era comunque migliore rispetto a quella della Floride. L'impianto frenante si avvalse di freni a disco sulle quattro ruote. Anche le prestazioni erano maggiormente all'altezza del tipo di vettura: si andava dai 136 km/h di punta massima per una delle prime Caravelle con motore da 956 cm³ a 145 km/h per una delle ultime Caravelle S.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili