Renault Trafic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Renault Trafic
Renault Trafic front 20080106.jpg
Un Renault Trafic prima serie restyling anteriore
Descrizione generale
Costruttore Francia  Renault
Tipo principale Veicolo commerciale leggero
Altre versioni Pulmino
Produzione dal 1981
Sostituisce la Renault Estafette
Altre caratteristiche
Altro
Stessa famiglia Prima serie: Renault 18 e 20
Auto simili Citroën Jumpy
Fiat Scudo
Ford Transit
Hyundai H-1
Kia Pregio
Mercedes-Benz Vito
Peugeot Expert
Toyota Hiace
Volkswagen Transporter
Renault Trafic rear 20080106.jpg
Vista posteriore della prima serie restyling

Renault Trafic è il nome usato da Renault per la sua generazione intermedia di veicoli commerciali leggeri, in produzione sin dal 1981.

Prima serie[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1981 viene introdotto il Trafic, un veicolo per il trasporto leggero che doveva sostituire l'ormai anziano Renault Estafette, in listino da quasi 25 anni.
Il modello si situa appena al di sotto del Renault Master e tra quelli conducibili in Italia ancora con la patente di guida di categoria "B", con peso totale a terra inferiore ai 3.500 kg.
La prima serie del Trafic era disponibile in due varianti di passo (corto e lungo): il carico massimo trasportabile era rispettivamente di 800 e 1400 kg.
Era anche disponibile in varie versioni, sia come furgonato, sia come pick-up, sia come piccolo autobus per il trasporto di persone.
La prima serie del Trafic era caratterizzata da un frontale particolare, con una calandra molto sporgente e in plastica grezza non verniciata: i fari anteriori rettangolari erano invece incassati. I motori erano sia a benzina che a gasolio: nel primo caso le potenze erano comprese tra i 48 e gli 80 CV, mentre nel secondo si avevano potenze tra i 60 ed i 66 CV.

La prima serie del Trafic

Il Trafic riscosse un ottimo successo commerciale, anche all'estero, dove venne venduto in numerosi esemplari.
Nel 1989 arrivò il restyling per la prima serie, concentrato quasi tutto nel frontale: la calandra sporgente sparì, sostituita da una calandra più liscia, con fari tarpezoidali, a filo con la calandra stessa e quindi non più incassati. Anche in questa nuova veste il Trafic vendette molto bene. Nel 1994, invece, vi fu un lieve aggiornamento nei motori.
Il 1997, fu l'anno in cui la Renault entrò in join-venture con la General Motors, per quanto riguardava la produzione dei mezzi commerciali ed il colosso automobilistico statunitense poté avviare la produzione del furgone con il nome Arena e con i marchi Opel e Vauxhall.
Non si trattava del primo accordo del genere. Il Gruppo Fiat, in collaborazione con il Gruppo PSA, negli anni ottanta aveva fondato la SEVEL, avente scopo la fabbricazione in comune dei veicoli commerciali. La prima serie del Trafic fu tolta di produzione all'inizio del 2001.

Seconda serie[modifica | modifica wikitesto]

Un Trafic seconda serie

Nel giugno 2001 arrivò la nuova generazione del Trafic, molto più moderna nella linea, quasi avveniristica all'epoca del lancio. Il nuovo Trafic era anch'esso disponibile in varie versioni, che più o meno ricalcavano quelle della prima generazione.
Il Trafic faceva parte di un progetto sviluppato assieme alla General Motors, secondo la join-venture stipulata anni prima e che prevedeva la produzione in comune di veicoli commerciali. La generazione attuale viene venduta quindi anche come Opel Vivaro e Vauxhall Vivaro, grazie agli accordi sottoscritti con il gruppo General Motors. Tali accordi prevedevano lo sviluppo comune di un veicolo commerciale leggero la cui progettazione era destinata alla Renault e la fabbricazione a General Motors. Viene fabbricato dalla Vauxhall a Luton oltre che nello stabilimento di Barcellona della Nissan. Dopo l'acquisizione di Nissan, infatti, i vertici del gruppo hanno deciso di commercializzarlo anche come Nissan Primastar.
Nel 2002 il nuovo Trafic si aggiudicò il titolo Van of the Year.
Nel 2007 la seconda generazione del Trafic è stata interessata ad una operazione di restyling, estetico, ed il motore nuovo che passa dal 1.9 100cv al 2.0 115cv

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili