Black Liberation Army

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Black Liberation Army, letteralmente "Esercito di liberazione nero" abbreviato in BLA, fu una organizzazione politica formata da afroamericani negli Stati Uniti, orientata nel senso del nazionalismo nero e del marxismo. Fu composta in gran parte da persone uscite dal Black Panther Party (BBP) su posizioni rivoluzionarie. Fu operativa negli Stati Uniti dal 1970 al 1981.

Membri conosciuti[modifica | modifica wikitesto]

  • Assata Shakur, attualmente esule in Cuba.
  • Sundiata Acoli, condannato assieme a Assata Shakur per l'assassinio di un agente di polizia nel New Jersey nel 1973.
  • Mutulu Shakur, condannato per partecipazione nel 1979 all'assalto della prigione e liberazione della sorella Assata Shakur, per la quale fu condannata anche Silvia Baraldini, e condannato per la partecipazione alla rapina del furgone blindato della Brinks nel 1981. Catturato nel 1986 ha ricevuto una condanna a 60 anni in una prigione federale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]