Primera División 2002-2003 (Spagna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Primera División 2002-2003
Competizione Primera División
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 72ª
Organizzatore RFEF
Date dal 31 agosto 2002
al 22 giugno 2003
Luogo Spagna Spagna
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana A/R
Sito Web laliga.es
Risultati
Vincitore Real Madrid
(29º titolo)
Retrocessioni Recreativo Huelva
Alavés
Rayo Vallecano
Statistiche
Miglior marcatore Paesi Bassi Roy Makaay (29)
Miglior portiere Argentina Pablo Cavallero
Incontri disputati 380
Gol segnati 1 016 (2,67 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg ed. precedente ed. successiva Right arrow.svg

La Primera División 2002-2003 è stata la 72ª edizione della massima serie del campionato spagnolo di calcio, disputata tra il 31 agosto 2002 e il 22 giugno 2003 e concluso con la vittoria del Real Madrid, al suo ventinovesimo titolo.

Vincitore del trofeo Pichichi è stato Roy Makaay (Deportivo La Coruña) con 29 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

L'avvio del campionato fu caratterizzato da una lotta al vertice fra il Celta Vigo, a punteggio pieno nelle prime tre gare, i campioni uscenti del Valencia e la Real Sociedad; i baschi si staccarono presto dal gruppo, inizialmente inseguiti dal Valencia e dal Mallorca e in seguito dal Deportivo La Coruña e dal Real Madrid, secondo al giro di boa con cinque punti di svantaggio sulla Erreala.

Nelle prime fasi del girone di ritorno le merengues si avvicinarono progressivamente alla vetta, completando la rimonta alla ventiquattresima. Il successivo tentativo di fuga venne vanificato alla trentesima, quando il Deportivo e la Real Sociedad operarono l'aggancio; nella giornata seguente i baschi si ritrovarono soli in testa alla classifica che, alla penultima giornata, vennero definitivamente sorpassati dalle merengues.

L'ultimo posto utile per la qualificazione in Champions League venne raggiunto all'ultima giornata dal Celta Vigo, che vinse la concorrenza del Valencia; i Xotos dovettero accontentarsi della qualificazione in Coppa UEFA, assieme a un Barcellona che, superando all'ultimo turno l'Athletic Bilbao, salvò una stagione negativa.

I verdetti in zona retrocessione furono decisi con due turni di anticipo e videro declassate Alavés, Recreativo Huelva e Rayo Vallecano.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Alavés dettagli Álava Mendizorroza 7º posto in Primera División
Athletic Bilbao dettagli Bilbao San Mamés 9º posto in Primera División
Atlético Madrid dettagli Madrid Vicente Calderón 1º posto in Segunda División
Barcellona dettagli Barcellona Camp Nou 4º posto in Primera División
Betis dettagli Siviglia Ruiz de Lopera 6º posto in Primera División
Celta Vigo dettagli Vigo Balaídos 5º posto in Primera División
Deportivo La Coruña dettagli La Coruña Riazor 2º posto in Primera División
Espanyol dettagli Barcellona Lluís Companys 14º posto in Primera División
Málaga dettagli Malaga La Rosaleda 10º posto in Primera División
Mallorca dettagli Palma di Maiorca Son Moix 16º posto in Primera División
Osasuna dettagli Pamplona El Sadar 17º posto in Primera División
Racing Santander dettagli Santander El Sardinero 2º posto in Segunda División
Rayo Vallecano dettagli Madrid Teresa Rivero 11º posto in Primera División
Real Madrid dettagli Madrid Santiago Bernabéu 3º posto in Primera División
Real Sociedad dettagli San Sebastián Anoeta 13º posto in Primera División
Recreativo Huelva dettagli Huelva Nuevo Colombino 3º posto in Segunda División
Siviglia dettagli Siviglia Ramón Sánchez Pizjuán 8º posto in Primera División
Valencia dettagli Valencia Mestalla Campione di Spagna
Real Valladolid dettagli Valladolid Nuevo José Zorrilla 12º posto in Primera División
Villarreal dettagli Villarreal El Madrigal 15º posto in Primera División

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore[1] Calciatore più presente[2] Cannoniere[3]
Alavés Spagna José Manuel Esnal (1ª-31ª)
Spagna Jesús Aranguren (32ª-38ª)
Uruguay Iván Alonso (37) Spagna Rubén Navarro (10)
Athletic Bilbao Germania Jupp Heynckes Spagna Santiago Ezquerro (35) Spagna Joseba Etxeberria (14)
Atlético Madrid Spagna Luis Aragonés Spagna José María Movilla (33) Spagna José Maria Romero (13)
Barcellona Paesi Bassi Louis van Gaal (1ª-19ª)
Spagna Antonio de la Cruz (20ª)
Jugoslavia Radomir Antić (21ª-38ª)
Paesi Bassi Patrick Kluivert,
Spagna Javier Saviola (36)
Paesi Bassi Patrick Kluivert (13)
Betis Spagna Víctor Fernández Spagna Antonio Prats (38) Spagna Fernando Varela Ramos (16)
Celta Vigo Spagna Miguel Ángel Lotina Spagna Pablo Cavallero,
Brasile Edu (36)
Brasile Edu (12)
Deportivo La Coruña Spagna Javier Irureta Paesi Bassi Roy Makaay (38) Paesi Bassi Roy Makaay (29)
Espanyol Spagna Juande Ramos (1ª-5ª)
Spagna Ramón Moya (6ª-14ª)
Spagna Javier Clemente (15ª-38ª)
Argentina Maxi Rodríguez (37) Jugoslavia Savo Milošević (12)
Mallorca Spagna Gregorio Manzano Argentina Leonardo Franco (36) Camerun Samuel Eto'o (14)
Málaga Spagna Joaquín Peiró (1ª-37ª)
Spagna Juan Carlos Añón (38ª)
Spagna Pedro Contreras,
Spagna Manu Sánchez (36)
Panama Julio Dely Valdés (10)
Osasuna Messico Javier Aguirre Spagna César Cruchaga,
Spagna Antonio López Guerrero (36)
Australia John Aloisi (8)
Racing Santander Spagna Manuel Preciado (1ª-18ª)
Spagna Chuchi Cos (18ª-34ª)
Spagna Javi Guerrero (35) Spagna Javi Guerrero (15)
Rayo Vallecano Spagna Fernando Vázquez (1ª-18ª)
Spagna José Luis Martín (19ª)
Paraguay Gustavo Benítez (20ª-29ª)
Spagna Antonio Iriondo (30ª-38ª)
Spagna Roberto Peragón (36) Argentina Patricio Graff (12)
Real Madrid Spagna Vicente Del Bosque Spagna Iker Casillas (38) Brasile Ronaldo (23)
Real Sociedad Francia Raynald Denoueix Spagna Aitor López Rekarte,
Paesi Bassi Sander Westerveld (37)
Turchia Nihat Kahveci (23)
Recreativo Huelva Spagna Luis Lucas Alcaraz Spagna Raúl Molina (35) Spagna Raúl Molina (10)
Siviglia Spagna Joaquín Caparrós Spagna Antonio Notario (37) Spagna José Antonio Reyes (13)
Valencia Spagna Rafael Benítez Spagna Rubén Baraja (35) Brasile Fábio Aurélio,
Argentina Pablo César Aimar,
Norvegia John Carew (8)
Real Valladolid Spagna Josep Moré Argentina Albano Bizzarri (38) Spagna David Aganzo (9)
Villarreal Spagna Víctor Muñoz (1ª)
Spagna Francisco García Gómez (2ª)
Spagna Benito Floro Sanz (3ª-38ª)
Spagna Jorge López (36) Spagna Jorge López,
Spagna Víctor (8)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Liga.png 1. Real Madrid 78 38 22 12 4 86 42 +44
2. Real Sociedad 76 38 22 10 6 71 45 +26
3. Deportivo La Coruña 72 38 22 6 10 67 47 +20
4. Celta Vigo 61 38 17 10 11 45 36 +9
5. Valencia 60 38 17 9 12 56 35 +21
6. Barcellona 56 38 15 11 12 63 47 +16
7. Athletic Bilbao 55 38 15 10 13 63 61 +2
8. Betis 54 38 14 12 12 56 53 +3
9. Mallorca 52 38 14 10 14 49 56 -7
10. Siviglia 50 38 13 11 14 38 39 -1
11. Osasuna 47 38 12 11 15 40 48 -8
12. Atlético Madrid 47 38 12 11 15 51 56 -5
13. Málaga 46 38 11 13 14 44 49 -5
14. Real Valladolid 46 38 12 10 16 37 40 -3
15. Villarreal 45 38 11 12 15 44 53 -9
16. Racing Santander 44 38 13 5 20 54 64 -10
17. Espanyol 43 38 10 13 15 48 54 -6
1downarrow red.svg 18. Recreativo Huelva 36 38 8 12 18 35 61 -26
1downarrow red.svg 19. Alavés 35 38 8 11 19 38 68 -30
1downarrow red.svg 20. Rayo Vallecano 32 38 7 11 20 31 62 -31

Legenda:

      Campione di Spagna e ammessa alla UEFA Champions League 2003-2004.
      Ammessa alla UEFA Champions League 2003-2004.
      Ammesse alla Coppa UEFA 2003-2004.
      Ammesse alla Coppa Intertoto 2003-2004.
      Retrocesse in Segunda División 2003-2004.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:

  • Punti negli scontri diretti.
  • Differenza reti negli scontri diretti.
  • Regola dei gol fuori casa negli scontri diretti.
  • Differenza reti generale.
  • Reti realizzate in generale.
  • Posizione nella classifica fair-play.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Real Madrid Club de Fútbol 2002-2003.
Formazione tipo Giocatori (presenze)[4]
Spagna Iker Casillas (38)
Spagna Míchel Salgado (35)
Brasile Roberto Carlos (37)
Spagna Iván Helguera (33)
Spagna Fernando Hierro (25)
Portogallo Luis Figo (33)
Francia Zinédine Zidane (33)
Francia Claude Makélélé (27)
Argentina Esteban Cambiasso (24)
Spagna Raúl (31)
Brasile Ronaldo (31)
Altri giocatori: Guti (34), Santiago Solari (28), Francisco Pavón (22), Flávio da Conceição (21), Fernando Morientes (19), Óscar Miñambres (16), Steve McManaman (15), Javier García Portillo (10), Albert Celades (3), Rubén González Rocha (1), Tote (1)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
Celta
Vigo
Real SociedadReal MadridReal
Sociedad
Real
Madrid
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Real Madrid, Real Sociedad, Deportivo La Coruña (22)
  • Minor numero di sconfitte: Real Madrid (4)
  • Migliore attacco: Real Madrid (86)
  • Miglior difesa: Valencia (35)
  • Miglior differenza reti: Real Madrid (+44)
  • Maggior numero di pareggi: Espanyol e Málaga (13)
  • Minor numero di pareggi: Racing Santander (5)
  • Maggior numero di sconfitte: Rayo Vallecano (20)
  • Minor numero di vittorie: Rayo Vallecano (7)
  • Peggior attacco: Rayo Vallecano (31)
  • Peggior difesa: Alavés (68)
  • Peggior differenza reti: Rayo Vallecano (-31)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Trofeo Pichichi[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
29 3 Paesi Bassi Roy Makaay Deportivo La Coruña
23   Turchia Nihat Kahveci Real Sociedad
23   Brasile Ronaldo Real Madrid
20 1 Jugoslavia Darko Kovačević Real Sociedad
16 1 Paesi Bassi Patrick Kluivert Barcellona
16   Spagna Raúl Real Madrid
15 3 Spagna Fernando Varela Ramos Betis
15 4 Spagna Javi Guerrero Racing Santander
14 3 Camerun Samuel Eto'o Mallorca
14   Spagna Joseba Etxeberria Athletic Bilbao
13 2 Spagna Fernando Torres Atlético Madrid
13 5 Uruguay Walter Pandiani Mallorca
13   Argentina Javier Saviola Barcellona
13   Spagna Ismael Urzaiz Athletic Bilbao

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]