Stadio Benito Villamarín

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stadio Benito Villamarín
Stade Manuel Ruiz de Lopera Séville.JPG
UEFA
Informazioni generali
StatoSpagna Spagna
UbicazioneSiviglia
Avenida Heliópolis
Inizio lavori1929
Inaugurazione1929
Ristrutturazione1982, 2000
ProprietarioBetis
ProgettoAntonio González Cordón
Manuel López Ruiz
Intitolato aBenito Villamarín Prieto
Informazioni tecniche
Posti a sedere60 720[1]
Classificazionecategoria 4 UEFA
Mat. del terrenoErba
Dim. del terreno107 m x 64 m
Uso e beneficiari
CalcioBetis
Mappa di localizzazione
Coordinate: 37°21′23.05″N 5°58′53.8″W / 37.356403°N 5.981611°W37.356403; -5.981611

Lo stadio Benito Villamarín (sp. Estadio Benito Villamarín), già noto come Manuel Ruiz de Lopera e Municipal de Heliópolis, è uno stadio di calcio della città andalusa di Siviglia, in Spagna.

Ospita le partite casalinghe del Real Betis Balompié e può contenere 60 720 spettatori.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Vista del campo

Inaugurato nel 1929, già dal 1982 al 1997 era intitolato a Benito Villamarín, storico presidente della formazione andalusa negli anni cinquanta e sessanta. Successivamente fu intitolato al presidente Manuel Luiz de Lopera, che decise di ristrutturare l'impianto rendendolo più moderno, aumentando anche la capienza, da circa 27 500 a 56 500 spettatori.

Nel 2010, dopo dieci anni, è ritornato alla vecchia denominazione. Tra il 2016 e il 2017 fu effettuato un ampliamento dello stadio, con la costruzione del secondo anello sopra il "Gol Sur", in modo da aumentare ulteriormente la capienza fino a 60 720 spettatori, che ne fanno il più grande stadio dell'Andalusia ed il quarto più grande della Spagna.

Nel 2018-2019 ha ospitato la finale della Coppa del Re.

Partite internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Durante la sua storia ha ospitato due partite del Campionato mondiale di calcio 1982;

Da ricordare anche la gara tra Spagna e Malta, valida per le qualificazioni all'europeo 1984, vinta per 12-1 dagli spagnoli, che riuscirono a qualificarsi per la fase finale a danno dei Paesi Bassi (che però avevano esaurito tutti gli impegni) per il maggior numero di reti fatte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) ESTADIO.- ESTADIO BENITO VILLAMARÍN, su realbetisbalompie.es. URL consultato il 4 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2013).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]