Mile Jedinak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mile Jedinak
Mile Jedinak Antalyaspor.JPG
Nome Michael John Jedinak
Nazionalità Australia Australia
Altezza 191 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Aston Villa
Carriera
Giovanili
Sydney United
Squadre di club1
2001-2003 Sydney United 28 (3)
2004 Varteks Varaždin 0 (0)
2004-2006 Sydney United 57 (9)
2006-2008 C.C. Mariners 44 (8)
2009 Gençlerbirliği 17 (1)
2009-2010 Antalyaspor 28 (5)
2010-2011 Gençlerbirliği 21 (3)
2011-2016 Crystal Palace 162 (10)[1]
2016- Aston Villa 0 (0)
Nazionale
2003 Australia Australia U-20 9 (0)
2008- Australia Australia 72 (18)
Palmarès
Coppa Asia.svg Coppa d'Asia
Argento Qatar 2011
Oro Australia 2015
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 agosto 2016

Michael John Jedinak, detto Mile (Sydney, 3 agosto 1984), è un calciatore australiano, centrocampista dell'Aston Villa e della Nazionale australiana della quale è capitano.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Interno di centrocampo, può giocare anche come mediano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

È cresciuto nel Sydney United, dove debutta a 17 anni. Nel 2004 ha una fugace esperienza nelle fila dei croati del Varteks Varazdin, dove non verrà mai impiegato in campionato, ritornando perciò al Sidney United e rimanendovi sino al 2006, quando si trasferisce al Central Coast Mariners. Dal 2009 approda nel campionato turco, prima nel Genclerbirligi e poi in prestito nell'Antalyaspor. Il 18 luglio 2011 firma un contratto triennale con il Crystal Palace, dove milita per cinque stagioni, passando poi all'Aston Villa.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha totalizzato 9 presenze nella Nazionale Australiana Under-20.

Dal 2008 è nel giro della Nazionale maggiore ed è stato selezionato tra i 23 convocati ai Mondiali di Sudafrica 2010, dove scende in campo in occasione della sconfitta 0-4 contro la Germania. Convocato per la Coppa d'Asia 2011 in Qatar segna il gol del definitivo 1-0 nell'ultima partita del girone contro il Bahrein dopo quello dell'1-1 nella seconda partita contro la Corea del Sud. Il 15 novembre 2017 ha segnato una tripletta nel match di ritorno degli spareggi interzona vinta 3-1 contro Honduras, partita che ha permesso all'Australia di qualificarsi al campionato mondiale di calcio 2018.

Palmares[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 165 (10) se si comprendono le presenze nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]