Giulio Pittaluga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giulio Pittaluga
Giulio pittaluga.png
Giulio Pittaluga nell'ottava stagione.
UniversoUn medico in famiglia
AutoreCarlo Bixio
1ª app. inLa casa nuova
Ultima app. inSensi di colpa
Interpretato daUgo Dighero
SessoMaschio
ProfessioneDipendente in un'autoconcessionaria (prima stagione), personaggio televisivo e proprietario dell'Antica Cioccolateria Pittaluga (sesta-ottava stagione)
AffiliazioneAntica Cioccolateria Pittaluga

Giulio Pittaluga è un personaggio immaginario ed è uno dei personaggi della serie televisiva italiana Un medico in famiglia. È interpretato da Ugo Dighero.

Giulio è il migliore amico (e in seguito cognato) di Lele Martini. È il classico libertino, gli piacciono le donne ma, per un motivo o per un altro, non conclude mai niente ed è solito fare moltissimi errori, cacciandosi così in diversi guai. Compare nella prima stagione, poi nella seconda come guest star. Rientra tra i protagonisti a partire dalla sesta stagione. Nell'ottava appare in poche puntate, mentre è assente nella nona stagione e nella decima stagione

Ispirazione[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio di Giulio Pittaluga è ispirato al personaggio di Julio Suárez, interpretato da Francis Lorenzo, co-protagonista della serie originale spagnola. Compare fin dal primo episodio della fiction, La casa nuova.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Giulio è il migliore amico fin dal liceo di Lele Martini[1] e, all'inizio della prima stagione, lavora in una concessionaria come rappresentante di automobili. Durante questa stagione si fidanza con Mirella, ma la donna lo lascia poiché rimane incinta del suo ex-fidanzato.[2] Giulio, inoltre, perderà il lavoro alla concessionaria poiché un falso parcheggiatore di un ristorante gli ruba una macchina che lui aveva preso in prestito. A fine stagione deciderà di lasciare Roma per recarsi in Africa come volontario per aiutare i più bisognosi.[3]

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella seconda stagione, Giulio ritorna dall'Africa per il matrimonio di Lele ed Alice e, dopo aver partecipato al celibato dell'amico travestito da odalisca, diventa il testimone del medico con grande piacere di quest'ultimo.[4][5]

Sesta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella sesta stagione viene ampliato il passato di Giulio e, in particolare, i rapporti con la sua famiglia. Sua sorella Bianca vive nei Paesi Bassi da diversi anni, mentre suo padre, Romeo, che un tempo gestiva una rinomata cioccolateria nel centro di Roma ("La Premiata Cioccolateria Pittaluga"), è deceduto tempo prima dell'inizio della stagione. Dopo essere riuscito a tenere Bianca lontana dall'eredità del genitore[6], Giulio ha riaperto la cioccolateria di famiglia a Poggiofiorito, proprio vicino alla casa dei Martini dove, nel frattempo, è tornato il suo migliore amico Lele.[7] Ben presto, però, Giulio si accorge che la cioccolateria non decolla e si ritrova pieno di debiti. Come se non bastasse, alla fine della prima puntata, si scopre che dovrà operarsi d'ernia e così, sotto consiglio di Lele, fa ritornare Bianca dai Paesi Bassi per aiutarlo nella gestione della cioccolateria.[6] Reincontrando Irma, ora produttrice televisiva, intraprende grazie a lei la carriera televisiva, partecipando anche ad un reality show, "L'Isola dei Coraggiosi"[8], dal quale esce vincitore. A fine stagione, Irma comunica via radio a Giulio di aspettare un figlio da lui.[9]

Settima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Giulio è diventato papà di Pietro (soprannominato affettuosamente Pietrino) ed ha formato una famiglia con Irma. Viene scritturato per condurre un programma Il Sottomarino,[10] ma Irma lo sostituisce, essendo Giulio claustrofobico e quindi il saper di essere sott'acqua lo fa star male. Giulio, così, rimane a Roma ad occuparsi di Pietrino.[11] Visto che all'interno di Villa Aurora è stato allestito un baby parking per i degenti e il personale, Giulio si offre come "intrattenitore".[12] Inoltre, pur di riottenere un ruolo nel mondo dello spettacolo, Giulio tenta di promuovere a Giancarlo Magalli un nuovo format televisivo: un programma in cui amici o fidanzati si lasciano definitivamente.[13][14] Magalli, però, oltre a denunciarlo, finirà per rubargli l'idea. Nel finale, Giulio diventa temporaneamente un wedding planner e organizza il matrimonio tra sua sorella e il suo migliore amico.[15]

Ottava stagione[modifica | modifica wikitesto]

Giulio si è trasferito a Milano con Irma e Pietrino. Per aiutare la famiglia Martini a guadagnare abbastanza soldi per ricomprarsi casa, decide di dirigere il format televisivo di cucina condotto dalla sorella Bianca e, successivamente, anche dalla loro madre Gemma Aubry, un'attrice di successo.[16][17]

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Giulio Pittaluga è una persona burlona, inaffidabile, scherzosa e libertina, amante delle donne e della bella vita. Ha il brutto vizio di non concludere mai niente e di mettersi spesso nei guai[7], anche perché tende spesso fidarsi della gente.[18] Per certi versi, dunque, si comporta proprio come un bambino, come fanno notare molti personaggi. È una persona anche molto fifona: ad'esempio ha paura dell'operazione alla schiena e per questo cerca di scappare dall'ospedale in cui è ricoverato.[6]

È il migliore amico di Lele Martini,[1] che coinvolge spesso nei guai. Lui e Lele sono in buonissimi rapporti e sono molto legati, tanto che quando erano giovani, si comprarono insieme una moto d'epoca, che ritengono il simbolo dei loro anni giovanili.[19] Passa molto tempo a casa dell'amico e a volte si auto-invita a pranzo o a cena da loro. Stringe ottimi rapporti con tutti i protagonisti, tanto che i figli di Lele lo chiamano Zio Giulio.[1]

Giulio, nonostante la sua aria bonaria e gentile, nasconde anche un lato cinico e opportunista, soprattutto nei riguardi di sua sorella Bianca. Oltre ad averla allontanata dall'eredità del padre,[6] Giulio a volte si approfitta di lei lasciandola a lavorare al suo posto nella cioccolateria.[8] Nonostante questo, Giulio è molto legato alla sorella.

Serie animata[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio di Giulio è apparso come protagonista nella serie animata di Un medico in famiglia ispirata alle prime due stagioni dell'omonima serie televisiva. In questa serie animata, Giulio è doppiato da Domenico Strati, doppiatore anche del personaggio di Giacinto.[20]

Errori[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima stagione afferma più volte di essere orfano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Un medico in famiglia: episodio 1x01, La casa nuova
  2. ^ Un medico in famiglia: episodio 1x23, Finalmente... Lele
  3. ^ Un medico in famiglia: episodio 1x51, Ed io tra di voi
  4. ^ Un medico in famiglia: episodio 2x14, L'odalisca
  5. ^ Un medico in famiglia: episodio 2x15, Riusciranno i nostri eroi?
  6. ^ a b c d Un medico in famiglia: episodio 6x02, La partenza
  7. ^ a b Un medico in famiglia: episodio 6x01, Ciao famiglia
  8. ^ a b Un medico in famiglia: episodio 6x14, Baci rubati
  9. ^ Un medico in famiglia: episodio 6x26, Fuga d'amore
  10. ^ Un medico in famiglia: episodio 7x01, Ricominciare
  11. ^ Un medico in famiglia: episodio 7x02, La gita scolastica
  12. ^ Un medico in famiglia: episodio 7x07, Il coraggio della paura
  13. ^ Un medico in famiglia: episodio 7x16, Problema di coppia
  14. ^ Un medico in famiglia: episodio 7x17, Che notte quella notte!
  15. ^ Un medico in famiglia: episodio 7x26, Matrimonio in Bianco
  16. ^ Un medico in famiglia: episodio 8x03, Dolcissima Bianca
  17. ^ Un medico in famiglia: episodio 8x05, Visite notturne
  18. ^ Un medico in famiglia: episodio 6x08, Natale con i tuoi
  19. ^ Un medico in famiglia: episodio 7x09, Se mi lasci non vale
  20. ^ Il mondo dei doppiatori - Animazione, AntonioGenna.net. URL consultato il 21 giugno 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]