Stefano Fresi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Stefano Fresi (Roma, 16 luglio 1974) è un attore, compositore e doppiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Roma il 16 luglio 1974, da genitori sardi, originari di Luogosanto (SS). Lascia gli studi in Lettere per lavorare all'età di ventitré anni. Parallelamente, comincia ad avvicinarsi al teatro, attraverso la musica. È infatti un compositore, un cantante e un musicista. Insieme a sua sorella Emanuela e a suo cognato Toni Fornari forma il trio comico-musicale Favete Linguis. Nel 2004 entra nel cast di Un medico in famiglia, nel ruolo di Rosalbo, parente di Torello (interpretato da Francesco Salvi) venuto dal nord per rilevare l'azienda di pompe funebri di famiglia. Con la sua performance nello spettacolo I tre moschettieri, di Attilio Corsini, attira l'attenzione di Michele Placido, che gli chiede di interpretare il Secco nel film drammatico Romanzo criminale (2005).

Nel 2008 è diretto da Anna Negri in Riprendimi, nel 2012 da Massimiliano Bruno in Viva l'Italia, e nel 2014 interpreta il ruolo di Alberto Petrelli nella pellicola Smetto quando voglio, grazie alla quale ottiene, col personaggio di un chimico - costretto a lavorare come lavapiatti in un ristorante cinese - che si ingegna assieme a un gruppo di lavoratori precari nella creazione di un nuovo tipo di droga, una candidatura al David di Donatello come miglior attore non protagonista. Nel 2016 gli viene consegnato da Francesco Fiumarella, autore del Premio internazionale "Vincenzo Crocitti", il Premio come miglior attore cinematografico.

Nel 2014 recita nel film Ogni maledetto Natale, poi, nel 2015, in Noi e la Giulia di Edoardo Leo e in La prima volta (di mia figlia) di Riccardo Rossi, con cui vince il premio di miglior attore alla XX edizione di Roseto Opera Prima. Nel 2018 recita con Paola Cortellesi nel film di fine anno La Befana vien di notte, interpretando Mr. Johnny. Nel marzo 2019 è il protagonista del film C'è tempo, per la regia di Walter Veltroni. Nello stesso anno interpreta il ruolo di Salvatore nella miniserie televisiva Il nome della rosa, tratta dall'omonimo romanzo di Umberto Eco, per la regia di Giacomo Battiato.

Fresi, a cui si deve la scrittura del jingle della Rai in onda dal 2010, si dedica anche al doppiaggio, prestando la propria voce a Pumbaa nel film Disney Il re leone. Torna ad affiancare Paola Cortellesi nei film Ma cosa ci dice il cervello e Figli. Nel Natale 2020 invece è protagonista dello spot di Disney +. Per l’anno nuovo partecipa a Danza con me, programma di Roberto Bolle su Rai 1, al videoclip di Buongiorno vita, nuovo singolo di Ultimo, e allo spot di Enel Energia.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Compositore[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Film di animazione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN232893071 · SBN IT\ICCU\MODV\566610 · WorldCat Identities (ENviaf-232893071