Marcondiro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marcondiro
Paese d'origineItalia Italia
GenereRock
Indie rock
Periodo di attività musicale2009 – in attività
EtichettaJust-1, Parodoi
Album pubblicati2
Studio2
Sito ufficiale

I Marcondiro sono un gruppo musicale indie, rock e di musica d'autore italiano nato a Roma nel 2009.

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo è stato fondato da Marco Borrelli (Cosenza, 20 dicembre 1976) che inizia la sua carriera da cantautore nel 2001 con lo pseudonimo di Marcondiro.

Negli anni che precedono la formazione del gruppo, Borrelli lavora alla produzione del disco di esordio del gruppo musicale Konsentia dal titolo Sottovoce in veste di coproduttore, tastierista e arrangiatore di brani di musica etnica elettronica. Nel triennio che va dal 2003 al 2006 è protagonista dello spettacolo itinerante Radioconcerto in cui porta sul palco un suo personale tributo alla storia della radio in Italia. La tournée lo porta ad esibirsi in Canada nell'ottobre del 2004 e in Irlanda, a Dublino, nel novembre del 2005.

Lo pseudonimo Marcondiro diventa il nome d'arte della band nel 2009. La formazione della band, dal 2015 comprende, Marco Borrelli (voce, chitarra, pianoforte e sintetizzatore), Frank Ranieri (basso, percussioni, cori), Peppe Sacchi (tastiere, fisarmonic, live electronics) e Dario Segneni (batteria, percussioni).

Il nome Marcondiro, come dichiarato[1] dal frontman, "è tratto dalla canzone Oh che bel castello. Si tratta di una canzone dal carattere guerrafondaio. Scritta da bambini cresciuti e pensata per essere cantata da bambini ignari del contenuto".

SpettAttore è l'album di esordio dei Marcondiro, pubblicato nel 2001 con l'etichetta discografica Just-1 e distribuito da Halidon. Da questo album viene estratto il singolo Il salto. Il 22 settembre 2012 il videoclip del singolo viene recensito da Vincenzo Mollica nella rubrica DoReCiakGulp![2]. Cita anche il titolo dell'album di esordio del gruppo di cui il singolo fa parte.

Il 24 aprile 2015 esce il videoclip della canzone Pagliacci & pagliacci, girato in Calabria, in collaborazione con il regista Nino Cannatà. Il singolo anticipa l'uscita della prima parte del secondo album dei Marcondiro.

Il 13 maggio 2015 l'etichetta discografica Parodoi pubblica l'EP contenente la prima parte del secondo album del gruppo intitolato OMO L'Evo-Mediatico In-Forma-Canzone e distribuito dalla Halidon. Da questo album viene estratto il singolo La fiera, contenente le voci dei monaci della Certosa di Serra San Bruno, che eseguono un Kyrie scritto da Marco Borrelli. Il 24 luglio 2015 l'anteprima del videoclip del singolo Ricordi immaginati viene presentata da Michele Monina su il Fatto Quotidiano[3]. Il 25 novembre dello stesso anno esce il videoclip del singolo ispirato dai libri di Antonin Artaud, Lettera del vampiro (alla vamp), girato a Roma, con la partecipazione dell'attore e mimo Andrea Cosentino. Nel 2016 l'etichetta discografica Parodoi pubblica l'edizione completa del secondo album in versione digitale distribuita dalla CNI Compagnia Nuove Indye ed il disco in vinile.

Il 1º ottobre 2016 il gruppo viene ospitato dal Club Tenco alla manifestazione "Tenco Ascolta"[4].

A luglio del 2017 i Marcondiro, dopo aver vinto il primo premio al Festival dei Castelli Romani, sono al lavoro sul nuovo disco, che vede la partecipazione dei musicisti Antonello D'Urso (chitarrista di Angelo Branduardi) Paolo Giovenchi (chitarrista di Francesco De Gregori) e del musicista sufi Nour Eddine Fatty. Il disco viene interamente prodotto nello studio di registrazione dell'etichetta Parodoi.

A novembre 2017 sono ospiti del Festival Cose di Amilcare a Barcellona (Spagna) e dell'Ambasciata italiana a Buenos Aires[5], in Argentina.

Nel 2018 viene pubblicato il videoclip di Ammore vero[6] che vede come protagonista Stefano Fresi. Lo stesso anno il videoclip vince il Premio Roma Videoclip.

Nel 2019 nasce la collaborazione artistica tra i Marcondiro e il regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì[7], che per la prima volta dirige un videoclip per il singolo Amati[8] pubblicato il 14 febbraio 2019, vincendo lo stesso anno il Premio Roma Videoclip 2019 per la regia.

Nell'estate del 2019 parte la tournèe Amati tour promossa da Nuovo IMAIE, durante il quale i Marcondiro si esibiscono in diversi festival, tra cui "Voci per la libertà, una canzone per Amnesty"[9], "Indigeno Fest"[10], Peperoncino Jazz Festival[11] e tornano a Barcellona(Spagna) per il Festival Cose di Amilcare.

Il 20 giugno 2020 esce il videoclip in grafica animata del singolo intitolato Core, una storia d'amore tra due intelligenze artificiali, prodotto dall'etichetta discografica Parodoi, che contiene le riprese effettuate da Daniele Ciprì presso il Centro europeo per l'osservazione della Terra di Frascati per il video precedente. Il videoclip è un omaggio allo scrittore Isaac Asimov nel centenario della sua nascita.

Il 25 novembre 2020 i Marcondiro pubblicano il singolo Le fate (feat. Nour Eddine Fatty) annunciando l'accordo per la distribuzione digitale con Artist First.

Il 17 dicembre 2020 esce il singolo Gli Romani[12][13]che vede il featuring del cantautore romano Edoardo De Angelis e il missaggio di Taketo Gohara. Il relativo videoclip in grafica animata ambientato a Roma ed a Cinecittà, è dedicato al regista Federico Fellini, nel centenario della sua nascita.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015 – Premio della critica al Premio Daolio Sulmona[14]
  • 2017 – Primo premio al Festival dei Castelli Romani[15] per #AmmoreVero
  • 2018 – Premio Bruno Lauzi Anacapri[16] per la miglior cover di Ritornerai di Bruno Lauzi
  • 2018 – Premio MEI SuperStage[17][18]
  • 2018 – "Special award rivelazione connubio cinema e musica" Premio Roma VideoClip per #AmmoreVero con Stefano Fresi, Regia di Marco Borrelli[19][20][21]
  • 2019 – Premio Audiocoop Festival Estivo Piombino[22][23]
  • 2019 – Targa Cinemati Matera[24][25]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 – SpettAttore
  • 2016 – OMO L'Evo-Mediatico In-Forma-Canzone – Edizione completa

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015 – OMO L'Evo-Mediatico In-Forma-Canzone – Prima parte

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2012 – Il salto
  • 2014 – Pagliacci & pagliacci
  • 2015 – La fiera
  • 2015 – Ricordi immaginati
  • 2015 – Lettera del vampiro
  • 2018 – #AmmoreVero
  • 2019 – #Amati
  • 2020 – Core
  • 2020 – Le fate (feat. Nour Eddine Fatty)
  • 2020 - Gli romani

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Origine del nome della band, su rockit.it (archiviato il 27 dicembre 2020).
  2. ^ Filmato audio TG1 Marcondiro tratto da “DoReCiackGulp!, di Vincenzo Mollica, su YouTube. Modifica su Wikidata
  3. ^ Michele Monina, Marcondiro, un mondo fantastico da prendere molto sul serio, in Il Fatto Quotidiano, 24 luglio 2015 (archiviato il 26 luglio 2015).
  4. ^ Eva Catizone, Tenco Ascolta, un inedito Peppe Voltarelli al castello di Cosenza, in Il Fatto Quotidiano, 30 settembre 2016 (archiviato il 1º ottobre 2016).
  5. ^ catalogo_vivere_italiana_2017.pdf (PDF), su esteri.it.
  6. ^ Filmato audio Ammore Vero - Marcondiro (Official Video), con più di 1 milione di visualizzazioni, su YouTube. Modifica su Wikidata
  7. ^ Alessia Marvuglia, Premio Roma Videoclip: tra i vincitori anche Noemi e Tommaso Paradiso, in Spettacolo.eu, 7 dicembre 2019 (archiviato il 27 dicembre 2020).
  8. ^ Ciprì dà corpo al mondo dei Marcondiro, tra sogno e fantascienza, in Tgcom24, 4 febbraio 2019 (archiviato il 4 febbraio 2019).
  9. ^ Quattro giorni tra musica e diritti umani nella 22ª edizione di Voci per la libertà, su vociperlaliberta.it, 6 giugno 2019 (archiviato il 27 dicembre 2020).
  10. ^ Line Up 2019, su indiegenofest.it.
  11. ^ Category: 2019, su peperoncinojazzfestival.com (archiviato il 27 dicembre 2020).
  12. ^ Marcondiro - Gli romani (ESCLUSIVA), in fanpage.it, 19 dicembre 2020 (archiviato il 19 dicembre 2020).
  13. ^ Sabrina Rappoli, Gli romani, l'amore per Roma dei Marcondiro, in Sky TG24, 21 dicembre 2020 (archiviato il 21 dicembre 2020).
  14. ^ Sulmona, è Machella la vincitrice del Premio Daolio, su ilcentro.it (archiviato il 27 dicembre 2020).
  15. ^ Festival dei Castelli Romani: 6ª edizione a Marcondiro, in gazzettaregionale.it, 12 luglio 2017 (archiviato il 27 dicembre 2020).
  16. ^ Anna Maria Boniello, Giulio Wilson vince ad Anacapri il Premio Bruno Lauzi, ospite della serata Enrico Ruggeri, in Il Mattino, 28 luglio 2018 (archiviato il 28 luglio 2018).
  17. ^ Marcondiro Live @ MEI, su meiweb.it, 3 ottobre 2019 (archiviato il 18 settembre 2020).
  18. ^ MEI 2019 – Fatti di Musica Indipendente, su radiobruno.it, 4 ottobre 2019 (archiviato il 27 dicembre 2020).
  19. ^ Musica e cinema, anche Michele Placido e Luca Barbarossa tra i premiati a 'Roma videoclip', in la Repubblica (quotidiano), 17 dicembre 2018 (archiviato il 18 dicembre 2018).
  20. ^ Walter Nicoletti, Roma Videoclip: Il cinema incontra la musica 11 dicembre 2018, in vocespettacolo.com.
  21. ^ Chiara Rita Persico, Roma Videoclip 2018: abbracci di Cinema e note, in spettakolo.it, 12 dicembre 2018.
  22. ^ Festival Estivo 2019 - Vince il Trio KAOS. Le videointerviste agli artisti., in allmusicitalia.it, 24 luglio 2019.
  23. ^ Filmato audio XVII Festival estivo - Live Tour 2019 - parte 2, su YouTube. Modifica su Wikidata
  24. ^ Cinemati – Soggettiva Daniele Ciprì, su casacava.it, 18 agosto 2019.
  25. ^ Cinemati, Daniele Ciprì a Matera, su bonculture.it, 16 agosto 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica