I delitti del BarLume

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I delitti del BarLume
I delitti del BarLume.png
Logo della sigla della serie
PaeseItalia
Anno2013 – in produzione
Formatoserie TV
Generecommedia drammatica, poliziesco, giallo
Stagioni5
Episodi10
Durata75 min (episodio)
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreMarco Malvaldi
RegiaEugenio Cappuccio (st. 1) Roan Johnson (st. 2 - in corso)
Interpreti e personaggi
Casa di produzionePalomar per Sky Cinema
Prima visione
Dall'11 novembre 2013
Alin corso
Rete televisivaSky Cinema Uno

I delitti del BarLume è una serie televisiva italiana prodotta dal 2012 e trasmessa dall'11 novembre 2013 da Sky Cinema. Prodotta dalla Palomar, la fiction è costituita da due episodi autoconclusivi a stagione.

Tratta dai romanzi di Marco Malvaldi, racconta le vicende di Massimo Viviani, barista dell'immaginaria cittadina toscana di Pineta, in ogni episodio alle prese con svariati delitti della località in cui vive. Grazie al suo istinto investigativo, che trova ispirazione dalle conversazioni dei quattro anziani frequentatori del suo bar, riesce sempre a fiutare la pista giusta.

Benché si tratti di una serie televisiva, ogni episodio è girato come un film TV a sé stante legato agli altri da una trama orizzontale. Ad oggi sono stati girati 10 episodi suddivisi su 5 stagioni.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Massimo è un ombroso barista divorziato da poco che si trova a indagare su alcuni delitti che avvengono nella sua cittadina toscana. Il suo istinto d'investigatore trova sempre spunti in alcune conversazioni, che è costretto a sedare nel suo bar, ad opera di quattro arzilli vecchietti. La prima serie televisiva comincia con gli episodi "Il re dei giochi" e "La carta più alta", che nella bibliografia di Marco Malvaldi sono in realtà il terzo e quarto romanzo della collana[1].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodio Prima TV Romanzo o racconto
1 Il re dei giochi 11 novembre 2013 Il re dei giochi
La carta più alta 17 novembre 2013 La carta più alta
2 La tombola dei troiai 11 maggio 2015 La tombola dei troiai, in Regalo di Natale
La briscola in cinque 18 maggio 2015 La briscola in cinque
3 Il telefono senza fili 11 gennaio 2016 Il telefono senza fili
Azione e reazione 18 gennaio 2016 Azione reazione, in Ferragosto in giallo
4 Aria di mare 9 gennaio 2017 Aria di montagna, in Vacanze in giallo
La loggia del cinghiale 16 gennaio 2017 Il capodanno del cinghiale, in Capodanno in giallo
5 Un due tre stella! 8 gennaio 2018 Storia originale[2]
La battaglia navale 15 gennaio 2018 La battaglia navale

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Filippo Timi, interprete di Massimo Viviani.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Viviani (stagioni 1-in corso), interpretato da Filippo Timi.
    Protagonista della serie, barista-investigatore del BarLume di Pineta.
  • Tiziana Guazzelli detta "Tizi" (stagioni 1-in corso), interpretata da Enrica Guidi.
    Banconiera del BarLume e sogno erotico di Massimo.
  • Vittoria Fusco (stagioni 1-in corso), interpretata da Lucia Mascino.
    Commissario di polizia di Pineta.
  • Ampelio Viviani (stagione 1), interpretato da Carlo Monni.
    Uno dei quattro pensionati-detective clienti fissi del bar e zio di Massimo. Viene fatto morire nella seconda stagione a causa della scomparsa dell'attore.
  • Aldo Griffa (stagioni 1-in corso), interpretato da Massimo Paganelli.
    Uno dei quattro pensionati-detective clienti fissi del bar e proprietario del ristorante di pesce Boccaccio.
  • Gino Rimediotti (stagioni 1-in corso), interpretato da Marcello Marziali.
    Uno dei quattro pensionati-detective clienti fissi del bar ed ex portalettere.
  • Pilade Del Tacca (stagioni 1-in corso), interpretato da Atos Davini.
    Uno dei quattro pensionati-detective clienti fissi del bar ed ex impiegato comunale.
  • Emo Bandinelli (stagioni 2-in corso), interpretato da Alessandro Benvenuti.
    Uno dei quattro pensionati-detective clienti fissi del bar ed ex suocero di Massimo. Idealmente sostituisce Ampelio Viviani, dopo la morte dell'attore Carlo Monni.
  • Marco Pardini detto "Marchino" (stagioni 1-in corso), interpretato da Paolo Cioni.
    Ex marito della "Tizi" e barista al BarLume.

Personaggi secondari e ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Mario Aloisi (stagioni 1-in corso), interpretato da Sergio Pierattini.
    Notaio e poi sindaco di Pineta.[3]
  • Agente Cioni (stagioni 1-in corso), interpretato da Daniele Marmi.
    Agente, non troppo sveglio e sovrappeso, della locale caserma di polizia.[4]
  • Agente Govoni (stagioni 1-in corso), interpretato da Guglielmo Favilla.
    Agente, non troppo sveglio anch'egli.[4]
  • Giuseppe Battaglia detto "Beppe" (stagione 5), interpretato da Stefano Fresi.
    Fratellastro di Massimo, cui vengono cedute le quote del bar di proprietà del protagonista.[2]
  • Fosca Rimediotti detta "Foschina" (stagioni 1-in corso), interpretata da Valeria Vitti.
    Sorella di Gino Rimediotti.[4]
  • Laura Bandinelli (stagioni 1-3), interpretata da Olga Rossi.
    Ex moglie di Massimo e figlia di Emo.[3]
  • Irene (stagioni 1-3), interpretata da Irene Vecchio.
    Cliente del bar di cui si invaghisce Massimo.[4]
  • Inviato TV (stagioni 3-in corso), interpretato da Claudio Marmugi.
    Inviato della Tv locale Tele-Rinascimento.[4]
  • Mago Atlante (stagioni 2-3), interpretato da Maurizio Lombardi.
    Ambiguo cartomante attivo nella provincia.[4]
  • Ochei (stagione 2)
    Clochard di Pineta.
  • Paolo Pasquali (stagione 5), interpretato da Corrado Guzzanti.
    Logorroico e truffaldino assicuratore di origini venete.[5]
  • Parrucchiera di Pineta (stagioni 4-in corso), interpretata da Mara Maionchi.[6]
  • Piera (stagione 4), interpretata da Piera Degli Esposti.
    Psichiatra da cui va in cura Massimo, si scoprirà essere in realtà una paziente dell'ospedale nel quale riceve i suoi pazienti.[7]
  • Pigi (stagione 2)
    PR della discoteca del paese.
  • Signora Grilli (stagioni 3-in corso), interpretata da Patrizia Salutij.
    Pettegola proprietaria della lavanderia di Pineta.[4]
  • Walter Carli (stagioni 2-3), interpretato da Claudio Bigagli.
    Medico legale di Pineta.[8]
  • Tassone (stagioni 4-in corso), interpretato da Michele Di Mauro.
    Commissario straordinario di Pineta e poi questore di Pisa.[9]
  • Thomas (stagione 3), interpretato da Alessandro Federico.
    Complice di un assassinio e poi attentatore alla vita di Massimo.[4]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Location[modifica | modifica wikitesto]

Tutti gli episodi sono stati filmati a Marciana Marina, comune dell'Isola d'Elba, nonostante la cittadina di Pineta descritta da Marco Malvaldi sia situata sul litorale toscano tra Pisa e Livorno.[10] Il paese, trasformato in set cinematografico durante le riprese, ospita il BarLume di Massimo Viviani in piazza della Vittoria.[11]

Nell'episodio Il telefono senza fili sono state girate alcune scene sul Monte Capanne e la relativa cabinovia, luogo del delitto, e presso il cantiere minerario dismesso di Vigneria, località di Rio Marina, dove si nasconderebbe il ricettatore a cui Gino Rimediotti dovrebbe consegnare la valigetta piena di soldi trovata sul monte.[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]