Barbara Enrichi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Barbara Enrichi (Firenze, 14 aprile 1961) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1983 frequenta alcuni laboratori teatrali annuali condotti dal regista Ugo Chiti, recitando in molti spettacoli della Compagnia Arca Azzurra, formandosi con un'esperienza di oltre quindici anni. Inizia la sua carriera cinematografica con il debutto, nel ruolo di Cinzia, nel film Benvenuti in casa Gori di Alessandro Benvenuti (1990) a cui fanno seguito una serie di film, Donne con le gonne di Francesco Nuti e I laureati di Leonardo Pieraccioni. Con Pieraccioni interpreta anche Il ciclone (1996), film campione d'incassi insieme a Fuochi d'artificio (1997).

Con Il ciclone, Barbara Enrichi vince il Premio David di Donatello (1997) come miglior attrice non protagonista. Viene candidata, sempre per il ruolo di Selvaggia, al Nastro d'Argento (1997). Nonostante il grande successo sia arrivato con i ruoli comici, è in grado di affrontare anche ruoli drammatici, grazie alla sua esperienza maturata in teatro con Ugo Chiti con cui nel 1996 interpreta il film Albergo Roma, che viene presentato con successo alla 53ª Mostra del Cinema di Venezia.

Nel 1996 interpreta il film Ritorno a casa Gori di Alessandro Benvenuti e nel 1998 il film Prima la musica, poi le parole di Fulvio Wetzl, I volontari di Domenico Costanzo e Donne in bianco di Tonino Pulci. Di seguito interpreta il film Il cielo cade 1999 con la regia dei fratelli Andrea e Antonio Frazzi con l'opportunità di lavorare a fianco di attori internazionali, quali Isabella Rossellini e Jeroen Krabbé. Dal 1999 al 2002 recita in teatro nello spettacolo Contorno & Rosina scritto e diretto da Alessandro Benvenuti e nella stagione dal 2005 al 2008 è in tournée con lo spettacolo teatrale Kvetch di Steven Berkoff.

Dal 2005 Barbara Enrichi si dedica anche all'insegnamento della recitazione cinematografica. Nel 2006 scrive il libro In fondo alla passione pubblicato da Stranamore Editore in forma di atto unico per il teatro. In tv compare a fianco di Eraldo Turra nella pubblicità di Conad dal 2006, nel tv-movie Tutti i rumori del mondo 2007 con la regia di Tiziana Aristarco per Rai Uno, nella serie televisiva Medicina generale 2008 con la regia di Francesco Miccichè, in miacarabefana.it con la regia di Ludovico Gasparini e nella serie televisiva Il commissario Manara 2 (2010) di Luca Ribuoli.

Nel 2009 è sul grande schermo nel film Genitori & figli - Agitare bene prima dell'uso di Giovanni Veronesi. Nel 2010 firma la regia del docufilm vvff si racconta sul Vittorio Veneto Film Festival di Cinema Internazionale per ragazzi e le viene assegnato il Premio alla carriera Sorelle Gramatica-Il tempo perduto e ritrovato. Nel 2011 partecipa al film Amici miei... come tutto ebbe inizio di Neri Parenti interpretando Margarita, l'ostessa moglie di Giorgio Panariello, proprietaria dell'omonima locanda. Nella stagione teatrale 2011/2012 è impegnata con lo spettacolo “L'abissina-Paesaggio con figure” di Ugo Chiti, lavorando a fianco dell'attrice napoletana Isa Danieli, nel ruolo di sua figlia Giacinta.

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Artista e Spettacolo - NettunoPhotoFestival (2012)
  • Premio Speciale Pagnana - Migliore Attrice Toscana (2012)
  • Premio Spiga d'Argento - Meriti d'attrice (2011)
  • Premio alla carriera Sorelle Gramatica - Il tempo perduto e ritrovato (2010)
  • Premio David di Donatello come migliore attrice non protagonista per il film Il ciclone (1997)[1]
  • Candidatura al Nastro d'Argento come migliore attrice non protagonista per il film Il ciclone (1997)
  • Premio Chiavi d'oro del successo con il film Il ciclone (1997)
  • Premio Chiavi d'oro del successo con il film Fuochi d'artificio (1997)
  • Premio Renzo Montagnani i toscani del cinema, televisione e spettacolo (1997)
  • Premio Cerase d'oro come attrice rivelazione (1998)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Programmi TV[modifica | modifica wikitesto]

  • Ciro (Italia 1, 1999)
  • Indovina chi viene a cena... (Tele 37, 2009)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Regie[modifica | modifica wikitesto]

  • Vvff si racconta, documentario sul Vittorio Veneto Film Festival di Cinema Internazionale per ragazzi (presentato alla 67. Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia) (2010)
  • Variabili femminili, documentario con testimonianze di donne di tre generazioni del territorio del Chianti Fiorentino (2012). Premio Speciale Fìmmina Tv alla VI Edizione di Epizephiry International Film Festival di Locri (RC).

Opere di narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore David di Donatello per la migliore attrice non protagonista Successore
Marina Confalone
per La seconda volta
1997
per Il ciclone
Nicoletta Braschi
per Ovosodo
Controllo di autoritàVIAF: (EN7221395 · ISNI: (EN0000 0000 5452 9517 · SBN: IT\ICCU\CAGV\510683 · LCCN: (ENno2008179178