Jingle (musica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il jingle (termine inglese con significato di "tintinnio") è un breve motivo musicale che annuncia o accompagna, in genere, uno spot pubblicitario trasmesso dai mezzi di comunicazione di massa radio-televisivi. Di solito allegro e dalla linea melodica semplice, ha lo scopo di attirare l'attenzione dello spettatore verso il messaggio pubblicitario veicolato o di richiamare alla memoria il prodotto reclamizzato. Spesso vengono utilizzati come motivetti che preannunciano il periodo natalizio e vengono trasmessi soprattutto nei mesi di novembre e dicembre. Nelle tre reti Mediaset viene usato il jingle dei programmi prodotti da Reti Televisive Italiane (RTI).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel secondo decennio del XX secolo, al tempo delle prime trasmissioni radiofoniche, il jingle era spesso unito ad un breve testo rimato e facile da ricordare. Con l'avvento della televisione, il messaggio affidato al testo è stato progressivamente sostituito da immagini commentate, mantenendo la sola parte musicale del jingle, spesso identificativa del prodotto o della marca.

In alcuni casi i Jingle sono frutto di invenzioni musicali ad hoc, in altri riprendono musiche o canzoni particolarmente note, come ad esempio il celebre Jingle degli anni sessanta e settanta, cantato da Marisa Del Frate, «Voglio la caramella che mi piace tanto e che fa du-du du-dù du-du du-dù Dufour», realizzato per le caramelle Dufour, modificando leggermente il testo della canzone Quel motivetto che mi piace tanto, creata da Michele Galdieri e Dan Caslar, nel 1932, per la rivista Strade.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Lever, Franco; Rivoltella, Pier Cesare; Zanacchi, Adriano. La comunicazione. Il dizionario di scienze e tecniche. Roma, Rai-Eri, Elledici, Las, 2002. ISBN 88-397-1185-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica