Michele Galdieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Michele Galdieri

Michele Galdieri (Napoli, 18 novembre 1902Napoli, 30 novembre 1965) è stato un commediografo, paroliere e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del poeta e drammaturgo Rocco Galdieri, operò per quarant'anni, dal 1925 al 1965, collaborando con i grandi del cinema italiano: Eduardo, Titina e Peppino De Filippo, Totò, Anna Magnani, Odoardo Spadaro, Lucy D'Albert e molti altri. Fu attivo anche in campo teatrale: scrisse un gran numero di commedie e riviste a cavallo della seconda guerra mondiale.

È l'autore dei testi di molte canzoni, fra cui la celeberrima Munasterio 'e Santa Chiara, lanciata da Giacomo Rondinella negli anni quaranta, Ma l'amore no, musicata da Giovanni D'Anzi, Portami tante rose, su musica di Cesare Andrea Bixio, interpretata da moltissimi artisti, T'ho voluto bene (Non dimenticar), musicata da Gino Redi, lanciata da Flo Sandon's e diventata un successo mondiale nell'interpretazione di Nat King Cole.

Nella rivista Con un palmo di naso, scritta nel 1944 per Totò e Anna Magnani, sbeffeggiò Hitler dopo l'attentato del 20 luglio 1944 e inserì la celebre parodia di Ciccio Formaggio nella quale Mussolini rimprovera gli italiani di non averlo fermato.[1]

Con il maestro Mario Bertolazzi ha scritto, nel 1964, la commedia musicale I trionfi.

Il Festival di Napoli[modifica | modifica wikitesto]

Vinse nel 1954 il terzo Festival di Napoli 1954 con 'E stelle 'e Napule, su musica del maestro Giuseppe Bonavolontà, presentata da Gino Latilla con Carla Boni e da Maria Paris.

Programmi radiofonici Rai[modifica | modifica wikitesto]

Teatro di Varietà[modifica | modifica wikitesto]

Canzoni scritte da Michele Galdieri -[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiature cinematografiche[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ennio Bispuri, Vita di Totò, Gremese, Roma, 2000, pag.172-173

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN76582867 · ISNI (EN0000 0000 5956 9649 · SBN IT\ICCU\PUVV\323482 · LCCN (ENn2008016327 · GND (DE129970867 · BNF (FRcb14839444m (data)