Elah Dufour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elah-Dufour
StatoItalia Italia
Forma societariasocietà per azioni
Fondazione1982 a Genova
Fondata daFlavio Repetto
Sede principaleNovi Ligure (AL)
Persone chiaveFlavio Repetto, presidente
Guido Repetto, amministratore delegato
SettoreAlimentare
Prodottiprodotti dolciari
Fatturato137,6 milioni di € (2016)
Utile netto7,2 milioni di € (2016)
Dipendenti240 (2016)
Sito web

Elah Dufour S.p.A. è un'azienda alimentare italiana specializzata nei prodotti dolciari.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo nasce nel 1982 su iniziativa dell'imprenditore genovese Flavio Repetto, che va inizialmente a raggruppare tre preesistenti marchi del nord-ovest italiano attivi nell'industria dolciaria: Elah (fondata a Genova nel 1909 da Francesco Ferdinando Moliè), Dufour (fondata a Genova nel 1926 dall'omonima famiglia) e Novi (fondata a Novi Ligure nel 1903 da Santo Gambarotta). Ad essi si aggiunge nel 1999 Baratti & Milano, marchio fondato nel 1858 a Torino da Ferdinando Baratti e Edoardo Milano[1][2].

Articolazione[modifica | modifica wikitesto]

Pur operando all'interno dello stesso gruppo, ogni marchio controllato da Elah-Dufour mantiene una propria specializzazione e filosofia di produzione:[2]

  • Elah produce preparati per creme da tavola, dessert, caramelle morbide toffee e specialità di cioccolato rivolte specificamente alla clientela infantile[3];
  • Dufour produce gelatine di frutta a marchio Big Frut Gelee, bonbon di cioccolato a marchio Carousel e in generale vari tipi di caramelle (ripiene, dure, gommose)[4];
  • Novi produce varie specialità al cioccolato[5];
  • Baratti & Milano è attivo nella produzione di specialità piemontesi quali gianduiotti, cremini, cuneesi, praline alla nocciola, prodotti da forno quali amaretti soffici, canestrelli di Sassello e baci di dama, nonché nella gestione diretta di un bar-pasticceria in piazza Castello a Torino[1][6].

Il gruppo possiede e opera tre stabilimenti, a Novi Ligure, Bra e Sassello[1].

Azionariato[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 nella compagine azionaria del gruppo Elah Dufour entra, con una quota del 10%, la Ermenegildo Zegna, che esprime Gildo Zegna come delegato nel consiglio d'amministrazione[7].

Tra gli azionisti del gruppo dolciario rientra anche Fenera Holding, retta da Lucio Zanon di Valgiurata[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c La Storia, su elah-dufour.it. URL consultato il 21 novembre 2018.
  2. ^ a b Elah Dufour Novi, storiaindustria.it (PDF), su storiaindustria.it. URL consultato il 21 novembre 2018.
  3. ^ Elah, su elah-dufour.it. URL consultato il 21 novembre 2018.
  4. ^ Dufour, su elah-dufour.it. URL consultato il 21 novembre 2018.
  5. ^ Novi, su elah-dufour.it. URL consultato il 21 novembre 2018.
  6. ^ Marzia Persi, Il cioccolato più forte della crisi, su ilsecoloxix.it, 17 maggio 2016. URL consultato il 21 novembre 2018.
  7. ^ a b Rodolfo Bosio, Il cioccolato Novi piace anche a Zegna, su enordovest.com, 7 settembre 2017. URL consultato il 21 novembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]