Marco Martani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marco Martani (Spoleto, 15 giugno 1968) è uno sceneggiatore, commediografo, regista e critico cinematografico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È il fondatore, insieme a Fausto Brizzi, Lorenzo Mieli e Mario Gianani della società di produzione cinematografica e televisiva Wildside[1].

Ha avuto come sceneggiatore quattro nomination al David di Donatello come miglior sceneggiatore per i film Notte prima degli esami, Ex, La mafia uccide solo d'estate e In guerra per amore ed una nomination come miglior regista esordiente per Cemento armato[2]. Cemento Armato vince tra gli altri l’International film festival di Braunschweig. Sempre come sceneggiatore ha vinto il Nastro d'argento per Ex[3].

Laureato in Lettere moderne alla Sapienza - Università di Roma, ha iniziato la sua attività giovanissimo, alla fine degli anni Ottanta, come critico cinematografico scrivendo per le riviste Cineforum e Sentieri selvaggi.

Nel 1993 scrive e mette in scena la sua prima commedia teatrale. Dopo alcune sceneggiature per alcune serie TV, grazie al produttore Aurelio De Laurentiis scrive il suo primo film per il cinema, Tifosi, per la regia di Neri Parenti. Il sodalizio con il regista toscano continua con successo per i nove film di Natale successivi con i quali si aggiudica nove Biglietti D'Oro consecutivi alle Giornate Professionali per i miglior incassi dell'anno.

La sua opera prima come regista, il noir metropolitano Cemento armato, esce nel 2007 e vince il festival internazionale di Braunschweig ed il Miami film Festival. L'anno successivo scrive la sceneggiatura del film Oggi sposi per la regia di Luca Lucini.

Insieme a Fausto Brizzi ha scritto i due Notte prima degli esami, Ex, Maschi contro femmine, Femmine contro maschi, Com'è bello far l'amore, Pazze di me e Indovina chi viene a Natale?, Forever Young, Poveri ma ricchi e Poveri ma ricchissimi.

Nel 2011 ha scritto Un Natale per due, film tv per Sky Cinema diretto da Giambattista Avellino, il più grande successo di ascolti di una fiction originale prodotta da Sky di sempre [4]. Nel 2012 ha replicato col successo di Un Natale con i fiocchi sempre diretto da Avellino con Alessandro Gassmann e Silvio Orlando.

Ha scritto La mafia uccide solo d'estate, esordio alla regia di Pif. Il film ha avuto un successo unanime di pubblico e critica. Ha ottenuto 9 nomination ai David di Donatello tra cui miglior sceneggiatura e miglior film, ha vinto il premio del pubblico al 31° Festival del Cinema di Torino.[5], ha vinto il David di Donatello come miglior film d'esordio e il David Giovani e svariati festival italiani e internazionali. Marco Martani ha ottenuto il Globo d'oro per la sceneggiatura e il Nastro d'argento come miglior soggetto sempre per il film di Pif. La mafia uccide solo d'estate ha inoltre vinto il prestigioso EFA 2014, l'Oscar Europeo nella categoria miglior commedia dell'anno.

Ha poi sceneggiato Se Dio vuole. Il film ha avuto un notevole successo di critica ed è stata una delle commedie più apprezzate del 2015 superando i 4 milioni di euro di incasso. Ha ottenuto due nomination ai David di Donatello come miglior regista esordiente e miglior attore protagonista vincendo quella del film d'esordio. Ha vinto il Nastro d'Argento quale miglior esordio e numerosi premi nazionali e internazionali.

Nel 2016, insieme a Pif, collabora alla sceneggiatura del suo ultimo film In guerra per amore, e nel 2017 a quella di Questione di karma.

Il 5 marzo 2019 viene pubblicato il suo primo libro intitolato Come un padre, un thriller noir edito da Dea Planeta. Il romanzo vince il prestigioso premio "Mariano Romiti 2019" come migliore opera prima.

Nel 2021 dirige il suo secondo film da regista La donna per me, scritto con Eleonora Ceci e prodotto da Lucky Red.

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito ufficiale della Wildside Archiviato il 21 ottobre 2013 in Internet Archive.
  2. ^ Sito ufficiale del David di Donatello, su daviddidonatello.it. URL consultato il 4 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2014).
  3. ^ Sito ufficiale del Nastro d'Argento Archiviato il 20 giugno 2011 in Internet Archive.
  4. ^ "Un Natale per Due" dal 29 febbraio in dvd con Fox - CinemaItaliano.info, su www.cinemaitaliano.info. URL consultato il 22 novembre 2021.
  5. ^ Home-39TFF, su Torino Film Fest. URL consultato il 22 novembre 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85970059 · ISNI (EN0000 0001 1773 237X · LCCN (ENno2013139354 · BNF (FRcb160142988 (data) · BNE (ESXX4932657 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2013139354