Cosimo Cinieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cosimo Cinieri

Cosimo Cinieri (Taranto, 20 agosto 1938) è un attore, drammaturgo e regista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fin da giovanissimo, si dimostra molto dotato nella recitazione: frequentò dal 1961 la scuola di recitazione a Roma, diplomandosi con Alessandro Fersen, nel 1963. Divenne presto un apprezzato attore teatrale e cinematografico, drammaturgo e regista. La sua carriera teatrale, come attore ed autore, iniziò sperimentandone le forme più avanguardiste ed estreme, principalmente al fianco di Alessandro Fersen, Carlo Quartucci e Carmelo Bene.

Recitò in due edizioni del Festival dei Due Mondi di Spoleto. Dal 1978, insieme alla moglie, la regista e poetessa Irma Immacolata Palazzo (che fu assistente anche di Carmelo Bene), dirige la Compagnia Teatrale Cinieri-Palazzo. Ha lavorato con numerosi altri registi importanti, fra cui Franco Indovina, Lucio Fulci, Fernando Arrabal, Massimo Troisi, Luigi Magni, Bernardo Bertolucci ed Edoardo Winspeare.

Nel 1968 fece parte del gruppo di attori che sostenne, alla Mostra del Cinema di Venezia, Carmelo Bene che presentava il suo capolavoro Nostra Signora dei Turchi, a seguito delle furiose e memorabili polemiche che la pellicola suscitò. Sempre con Bene produrrà S.A.D.E e L'Otello o la deficienza della donna, scrivendone anche delle parti.

Tra i suoi lavori televisivi più famosi ce ne sono due con Lino Banfi: Il padre delle spose e la quinta serie di Un medico in famiglia ed in più c'è da aggiungere le due serie della fiction Vento di ponente con, tra gli altri, Serena Autieri ed Enrico Mutti, ed una piccola apparizione nella prima serie della fiction Gente di mare con Vanessa Gravina. Nella quinta serie della fiction R.I.S. - Delitti imperfetti interpreta il filosofo Andreas Morbegno, ispiratore della setta su cui il reparto dei Carabinieri indaga. Nel 2003, fu protagonista di una piccola parte nella trasmissione Italia che vai, in onda su Rai Uno.

Il rapporto singolare che Cosimo Cinieri ha con la poesia, viene così descritto dal noto poeta Elio Pecora: "Attore capace di tutte le scaltrezze e le soavità e le crudezze del primo attore, dice la poesia con voce ora estenuata, ora battente, ora segreta, ora imperante, ma una voce priva delle coloriture e dei movimenti dell'istrione; la voce interiore della poesia, quella che accenna e scioglie un canto; la grana di una voce, per dirla con Roland Barthes, ossia una voce che è insieme fiato, pronuncia e anima".

Altri lavori[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1978 Cosimo Cinieri e Irma Immacolata Palazzo hanno aperto la strada alla teatralizzazione della poesia con La Beat Generation, show in versi - da una lettura in periferia dei versi e della prosa di Burroughs, Corso, Ginsberg, Ferlinghetti, Kerouac, McClure che debuttò al Teatro Piccinni di Bari, suscitando interesse tra gli addetti ai lavori e un successo da parte del pubblico1978:

  • 1982: Cherchez la famm... - poesia oscena da Catullo a Henry Miller. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 1983: Cosimo Cinieri è/o MACBETH. Drammaturgia e regia di Cinieri&Palazzo. Con Barbara Amodio. Premiato a Taormina nel 1985: Biglietto d'Oro per 'l'indiscutibile valore artistico'.
  • 1983: La favola del mondo (Favole africane). Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 1985: Dante racconta l'avventura del monachesimo. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • Dal 1986 al 1990 30 Atti unici in Repertorio Variabile. Testi di Beckett, Cechov, Pinter, Courteline, Cuomo, Storelli, Pirandello, De Filippo, Svevo, Ionesco, Campton, Wilder, Strindberg, Dario Fo, Mirbeau, Lorca, Schnitzler, Novelli, Feydeau, Metz. Regia di Cinieri&Palazzo.
  • 1988: Duetto d'amore: dialogo in versi dalla grecità ad oggi, con Piera Degli Esposti (quattro puntate per Rai 3 Lazio). Drammaturgia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 1991: Canzoniere Italiano-Poesia in concerto, da Francesco D'Assisi a Pier Paolo Pasolini, con la Banda dell'Arma dei Carabinieri, in tournée da 20 anni in Italia e all'estero. Regia di Cosimo Cinieri e Irma Immacolata Palazzo.
  • 1992: Garcia Lorca in flamenco: voce, danza, chitarra e canto. Regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 1994: Dei sepolcri, con il Quartetto d'archi di Santa Cecilia. Regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 1996: Oggi in versi - piano bar contemporaneo, versi del '900 scelti da Mario Luzi. Regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 1996: Amare a mare - 60 minuti di navigazione a voce. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 2004: Dante viandante tra Inferno, Purgatorio e Paradiso, concerto per voce e banda con la Banda dell'Arma dei Carabinieri. Regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 2006: Riderdiversi - poesia giocosa per voce e bande di paese. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 2008: Versi divini (da Omero a Neruda)- Concerto per vino, voce e fisarmonica. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 2008: Concerto per Moro. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo. Elaborazioni musicali di Domenico Virgili.
  • 2008: Omaggio a Franco Cuomo: Tempo scaduto. Con Barbara Amodio. Regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 2008: Ciao, Cecè... dall apenna di Cesare Giulio Viola per la voce di Cosimo Cinieri. Rapsodia per Taranto con fisarmonica, tammorra e banda. Con Saria Convertino (fisamonica), Mimmo Gori (percussioni). Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 2009: Il poeta è un fingitore - Fernando Pessoa in Rapsodia, con le fisarmoniche di Marcello Fiorini e Saria Convertino. Musiche originali di Marcello Fiorini. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo. Auditorium Parco della Musica di Roma.
  • 2010: Adonis, ecco il mio nome, con un quartetto etnojazz e le musiche originali di Roberto Bellatalla e Fabio Caricchia. Con Roberto Bellatalla (contrabbasso), Fabio Caricchia (chitarra e canto), Luciano Orologi (sax e fiati), Marco Ariano (batteria e percussioni). Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo. Conversazioni a cura di Valerio Magrelli; Introduzione di Francesca Corrao. Auditorium Parco della Musica di Roma.
  • 2010: Viandando qui e altrove - rapsodia poetica contemporanea di italiani migranti e di migranti in Italia, con la partecipazione straordinaria di Michiko Hirayama. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo. Auditorium Parco della Musica di Roma.
  • 2010: Odissea mediterranea - rapsodia in 10 movimenti, con le musiche originali di Maurizio Trippitelli. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 2011: Orazio e Ovidio: Carpe diem e Metamorfosi in jazz, con le musiche originali di Roberto Bellatalla e Marcello Fiorini. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 2011: La coscienza di Zeno. Regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 2011: Lettere dal carcere di Antonio Gramsci. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 2011: Italia mia-rapsodia poetica risorgimentale. Con la Banda Musicale dell'Esercito Italiano diretta dal M°Fulvio Creux. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo. Unesco: Giornata Mondiale della Poesia. Auditorium Parco della Musica di Roma.
  • 2011: Socrate, il tafano. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo.
  • 2011: Pierino e il lupo, testo teatrale in versi liberamente ispirato dalla favola musicale di Sergej Prokofiev, di Giorgio Weiss con la Banda Musicale della Guardia di Finanza diretta dal Maestro Leonardo Laserra Ingrosso. Regia di Irma Immacolata Palazzo. UNICEF: Giornata Internazionale del Fanciullo. Auditorium Parco della Musica di Roma, Sala Santa Cecilia.
  • 2012: Pier Paolo Poeta delle Ceneri, con Cosimo Cinieri, Gianni De Feo e Marcello Maietta. E con Domenico Virgili (direzione, orchestrazione e pianoforte), Marco Ariano (batteria e percussioni), Roberto Bellatalla (contrabbasso), Piero Bronzi (flauto e sax), Carlo Cossu (violino), Marcello Fiorni (fisarmonica), Antonio Iasevoli, chitarra classica ed elettrica. Max Ciogli (installazione), Giancarlino Benedetti Corcos (pittore-scultore), Giannantonio Marcon (video). Drammaturgia di Irma Immacolata Palazzo e Gianni Borgna, regia di Irma Immacolata Palazzo. Auditorium Parco della Musica di Roma, 25 aprile 2012.
  • 2012: “Rebibbia da ascoltare” con Cosimo Cinieri, Lunetta Savino, Emilio Solfrizzi e Mara Veneziano. Giornate di teatro realizzate all'interno della casa circondariale di Rebibbia, nell'ambito dell'Estate Romana 2012, d'intesa con il Comune di Roma e il Ministero della Giustizia;
  • 2013: "La Costituzione recitata e cantata nelle carceri di Roma" con Cosimo Cinieri, Serena Autieri, Daniela Marazita e Mara Veneziano. Giornate di teatro realizzate nella Casa Circondariale di Rebibbia (sezione maschile e femminile) e Casal del Marmo, nell'ambito dell'Estate Romana 2013, d'intesa con il Comune di Roma e il Ministero della Giustizia.
  • 2014: Ode marittima di F.Pessoa. Regia di Irma Immacolata Palazzo. Con Domenico Virgili (orchestrazione e pianoforte), Bibiana Carusi (soprano e flauto traverso), Marcello Fiorini (fisarmonica), Salvatore Zambataro (fisarmonica), Mimmo Gori (percussioni). Musiche originali di Domenico Virgili, Marcello Fiorini e Mimmo Gori. MAXXI-Museo nazionale delle arti contemporanee del XXI secolo.
  • 2014: Odissea Mediterranea-rapsodia in 10 movimenti. Drammaturgia e regia di Irma Immacolata Palazzo. Con Maurizio Trippitelli (percussioni), Sasà Mendoza (tastiere e fisarmonica), Fabio Giovannoli (percussioni), Clara Galante (canto), Salua (danza del velo, del ventre, della spada e ali di Iside). MAXXI-Museo nazionale delle arti contemporanee del XXI secolo.
  • 2014: Canzone da Petrarca al rap di Palazzo-Panella. Regia di Irma Immacolata Palazzo. Con Pasquale Panella, Gianni De Feo (canto), La Dyvina (burlesquer), Loop Loona (rapper), gli Allievi della Scuola di Teatro Fondamenta. MAXXI-Museo nazionale delle arti del XXI secolo.
  • 2015: Nietzsche, tra Dioniso e Apollo-Ditirambi di Dioniso e altre poesie, drammaturgia di Irma Immacolata Palazzo e Lucio Saviani. Con Lucio Saviani (filosofo-performer), Domenico Virgili (orchestrazione e pianoforte), Salua (danza) e Peppe Frana (strumenti a plettro orientali). Regia di Irma Immacolata Palazzo. Teatro Palladium, Roma.
  • Guerra! ‘15/18, drammaturgia e regia di Irma immacolata Palazzo, con la Banda Musicale dell'Esercito Italiano diretta dal Maestro Antonella Bona (Roma, Auditorium Parco della Musica, 23 e 24 novembre 2015);
  • 2015: "Pier Paolo poeta delle ceneri" (video-opera), regia di Irma immacolata Palazzo e Giannantonio Marcon (Roma, Teatro Argentina, 1°, 15 e 29 dicembre 2015).

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2008 è testimonial pubblicitario, solitamente nel periodo natalizio, degli spot della Balocco S.p.A.. Ha lavorato in spot per la Bertolli ed in molti altri.

Riconoscimenti (elenco parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Spesso in mostra nei principali festival del Cinema italiani (Venezia, Taormina, Roma, Milano, Sulmona, Genova, Taranto, Lecce, Rimini, Foggia ecc.) e stranieri (Cannes, San Sebastián, Edimburgo, Annecy ecc.).

Vinse il prestigioso Premio Ubu, nell'edizione 1978/1979, come Miglior Attore non protagonista, per l'interpretazione di Jago, nell'Otello diretto da Carmelo Bene.

Nel 1985, fu conferito il Biglietto d’oro a Taormina Arte, allo spettacolo Cosimo Cinieri è/o Macbeth di William Shakespeare per 'il suo indiscutibile valore artistico'. Regia: Cosimo Cinieri & Irma Immacolata Palazzo.

Nel 1996, vinse il 14º Sulmonacinema Film Festival, Premio Ovidio d'argento come Miglior Attore, protagonista di Pizzicata, di Edoardo Winspeare. Nella stessa manifestazione, il film ottenne il Premio Solo Sala (Premio del Pubblico) ed il regista la menzione speciale.

Il 30 marzo del 2007, al Teatro Gioacchino Rossini di Gioia del Colle (Bari), gli fu conferito il premio internazionale alla carriera "Magna Grecia Awards" (alla decima edizione), categoria "Eccellenze", con la seguente motivazione: Figlio della Terra d'Otranto capace di percorrere le strade parallele della cultura e della ricerca della stessa, donando all'arte italiana profondi segni di intuito e genialità artistica.

Nel marzo del 2009 vinse il premio come Miglior Attore al 4° "Festival Internazionale di cortometraggi" - "Solofra FilmFestival" - "La Manovella D'Oro", come protagonista del pluripremiato cortometraggio I passi dell'anima, diretto da Matteo Galante.

La sera del 25 maggio 2011, a Roma, presso il Circolo Ufficiali dell'Esercito, ricevette (Per il Teatro) il Premio Via Margutta, La Via delle Arti (nel 150º Anniversario dell'Unità d'Italia).

Il 17 novembre 2012, ottenne la "Menzione Speciale" (quale coprotagonista del cortometraggio "La prima Legge di Newton") al 7° Festival Internazionale del Film di Roma (Sezione "Prospettive Italia").

Nel novembre del 2013, a Rimini, vinse il premio "il Pataca" come Migliore Interpretazione alla 6ª edizione di "Amarcort Film Festival", come protagonista del cortometraggio La Prima Legge di Newton di Piero Messina.

Nel 2014 vinse il Premio alla Carriera al 4° Foggia Film Festival[1], con la seguente motivazione: "Per l'impegno civile, tra letteratura, cinema e teatro, che ha contribuito ad elevare il senso critico degli spettatori, e a incidere a suo modo sulle vicende storiche e sociali nel contesto italiano e oltre. Il tutto grazie alla sua poliedricità attoriale caratterizzata da trasfigurazioni uniche e irripetibili."

Aneddoti[modifica | modifica wikitesto]

Cosimo Cinieri è nipote del grande drammaturgo e scrittore Cesare Giulio Viola, fratello del regista e casting director Francesco Cinieri, padre del filmaker Leonardo Cinieri Lombroso.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Regia[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Messa a fuoco, regia di Cosimo Cinieri (1999)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN59015564 · LCCN: (ENnr2002001024 · SBN: IT\ICCU\MILV\267223