Lavinia Longhi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Lavinia Longhi (Mariano Comense, 18 marzo 1980[1][2]) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Mariano Comense, in provincia di Como, da padre italiano e da madre montenegrina, intraprende sin da giovane la carriera di attrice teatrale, studiando recitazione presso la scuola di teatro "Quelli di Grock" di Milano. Si laurea poi in storia e conservazione dei beni teatrali, cinematografici e televisivi presso l'Università Statale di Milano.

La sua prima prova di recitazione televisiva è nella sit-com Il supermercato, con Enrico Bertolino e Angela Finocchiaro[3] nel 2005.

Nel 2008 recita nel film Sanguepazzo, film diretto da Marco Tullio Giordana con Monica Bellucci, presentato al 61º Festival di Cannes. Sebbene impegnata in un ruolo minore, questa partecipazione consacra l'attrice mariana permettendole di recitare in produzioni importanti e non solo italiane.

Nel 2010 viene scelta come protagonista femminile del film indipendente I giorni della vendemmia[4] e appare nei primi quattro episodi della terza stagione della serie TV Boris nel ruolo di Maddalena.

Nel 2012 è nel cast del film Immaturi - Il viaggio di Paolo Genovese, nel ruolo di Rita. Questa partecipazione permetterà, dai tempi di Sanguepazzo, di riaffermarsi nel grande cinema insieme a un cast importante.

Nel 2015 è nel cast del film Italiano medio di Maccio Capatonda. Da tempo l'attrice collabora con il comico abruzzese: nella trasmissione satirica Mai dire... (2004-2008) della Gialappa's Band, in onda sulle reti Mediaset, nel programma demenziale All Music Show (2006-2007), trasmesso su All Music, e nella serie televisiva Mario (2013), diretta da Maccio Capatonda per MTV.

Nella sua carriera ha anche ruoli secondari in molte fiction Rai, come Don Matteo (2008), Giochi sporchi (2009), Ho sposato uno sbirro (2010), Crimini (2010), Nero Wolfe (2012), Un medico in famiglia (2014), Una pallottola nel cuore (2016) e Non uccidere (2017). Per Sky Italia l'attrice recita nella miniserie prodotta da Colorado Film Quo vadis, baby? (2008) e nella serie prodotta dalla Fox Boris (2010).

Oltre che in Italia Lavinia Longhi ha anche dato il suo contributo come attrice all'estero, in alcune produzioni per la Svizzera e per la Turchia. Riguardo all'esperienza svizzera ha recitato per conto della RSI (RadioTelevisione Svizzera Italiana) nei film televisivo Cuore di ghiaccio (2006), figurando nel cast principale, e Anime in corsa (2007), e poi per conto della RTS (Radio Televisione Svizzera Francofona) nella serie Station Horizon (2014). In Turchia ha recitato nel film La Signora Enrica (2010) e nella serie TV Uçurum (2012).

Durante la sua carriera si è prestata come testimonial di importanti aziende: Sky Cinema (2007), Caffè Hag (2007), Piero Guidi (2009), Calzedonia (2009), Lexus (2017) e Sostenium (2019).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 25 ottobre 2020.[5]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Mediometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • La sera dell'ultima, regia di Paolo Lipari (2004)[9]
  • Il fazzoletto arancione, regia di Paolo Lipari (2004)
  • Vendesi bilocale, regia di A. Ronchi (2004)
  • Michele, la paghetta e Truffaut , regia di Marco Righi (2004)
  • Seguimi, regia di Carlo Paramidani (2005)
  • Il padre, regia di Paolo Lipari (2005)
  • Pari Opportunità, regia di Paolo Lipari (2005)
  • Nuvole basse d'agosto, regia di Marta Gervasutti (2005)
  • L'ombra tra gli ulivi, regia di Giuseppe Papasso (2006)
  • Time's Up, regia di Charlie Tango (2008)
  • Zimmer, regia di Vincenzo Pandolfi (2009)
  • Insula, regia di Eric Alexander (2010)
  • Diciotto secondi prima del tramonto, regia di Stefano Urbanetti (2011)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 - Premio Nazionale La Torretta
    • Vinto - Miglior attrice emergente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lavinia Longhi a 360°: il teatro, il cinema, la vita e…il “bacio saffico” con Monica Bellucci, 2 maggio 2013. URL consultato il 25 maggio 2013.
  2. ^ È nata una stella, 25 giugno 2008. URL consultato il 25 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2013).
  3. ^ Lavinia Longhi: <<Sono una donna in ricerca>>., su velvetcinema.it.
  4. ^ ‘I giorni della vendemmia’: quando il cinema indipendente è di successo, 18 agosto 2011. URL consultato il 25 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 21 dicembre 2013).
  5. ^ Lavinia Longhi, su imdb.com.
  6. ^ All'interno di tale contenitore televisivo, l'attrice recita principalmente nella sitcom "Intralci".
  7. ^ Quo vadis, baby?: Sotto Ricatto, su imdb.com.
  8. ^ Boris - Stagione 3: Cast artistico, su borisitalia.it.
  9. ^ Lavinia Longhi, su rbcasting.com.
  10. ^ CV di Lavinia Longhi, su ipcinternationalsrl.com.
  11. ^ Alice Mangione, Promo dello spettacolo teatrale "Boston Marriage", 29 novembre 2010. URL consultato il 24 ottobre 2020.
  12. ^ Amaro Amore/Lavinia Longhi, in Rai Cinema, Taormina FilmFest, 31 agosto 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]