Cettina Gargiulo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Concetta Gargiulo
Cettina Gargiulo.jpeg
Cettina nella sesta serie
UniversoUn medico in famiglia
SoprannomeCettina (per tutti)
Bella cuciniera (Giulio Pittaluga)
Cetti (Giacinto)
Cettinin (Torello)
Pupatè (Peppiniello)
Cettinita (Eufrasia)
AutoreCarlo Bixio
1ª app. inIl mistero di Cetinka
Ultima app. inTu vuo fa l'americana
Interpretato daLunetta Savino
SessoFemmina
Luogo di nascitaMondragone
Data di nascita02/11/1958
ProfessioneColf, Cuoca, Ragazza alla pari, Imprenditrice
AffiliazioneCasa Martini, F.lli Zinco, Torellhonor

«Madonna del Carmelo!»

(Esclamazione molto utilizzata da Cettina)

Concetta Gargiulo (in Torello), detta Cettina, è un personaggio immaginario della fiction Un medico in famiglia, interpretato dall'attrice Lunetta Savino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Cettina è una cantante lirica di Mondragone, in provincia di Caserta. È entrata come ragazza alla pari in casa Martini facendo credere a Lele di essere la ragazza polacca che la famiglia stava cercando, salvo poi uscire allo scoperto in seguito ad una litigata con Giacinto, il suo fidanzato giunto in casa Martini in veste di idraulico improvvisato. È molto affezionata e legata alla famiglia, soprattutto a Nonno Libero ed ai piccoli Martini, tant'è che Ciccio ed Annuccia la considerano una mamma. Molto orgogliosa delle sue origini mondragonesi, e lo dimostra in più occasioni, è anche molto devota alla Madonna del Carmelo.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Giacinto e Cettina hanno deciso di lasciarsi. Pochi giorni dopo la rottura arriva da Mondragone sua cugina, Mariuccia, per conoscere Giacinto. Non volendo rivelare alla cugina pettegola di avere troncato la relazione, Cettina chiede allora a Lele di sostituirsi a Giacinto. Il fidanzamento tra Cettina e Giacinto sembra essere finito del tutto, resta solamente l'accordo per dividersi l'appartamento acquistato insieme, ma Giacinto viene accoltellato da due ladri colti sul fatto. Cettina allora torna con Giacinto. Infine Cettina aiuta Alice a partorire i suoi primi bambini (due gemelli che chiama Libero ed Elena) nell'ascensore in cui erano rimasti bloccati.

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

Cettina intensifica il suo rapporto con Nonno Libero, diventando la parte comica della serie. È convinta che Giacinto stia lavorando su una nave da crociera. Racconta alla famiglia Martini infatti che Giacinto è a Tokyo o in altre parti del mondo. Dopo un po' di tempo però scopre che la nave su cui Giacinto era imbarcato aveva attraccato, confessando quindi di non avere mai avuto notizie e che si vergognava di essere stata abbandonata. Si rivolge quindi ad un programma che si occupa di persone scomparse, e qui scopre che Giacinto si è sposato e che sua moglie aspetta un bambino. Cettina nel frattempo vuole a tutti i costi sapere che lavoro fa Torello, il suo nuovo maestro di canto che la sta corteggiando, che si rivela essere il proprietario di un'agenzia funebre. Cettina va a casa sua per dirgli che non se la sente di fidanzarsi con un becchino, ma in realtà i due finiscono a letto insieme. La mattina dopo, Torello chiede a Cettina di sposarlo e lei risponde di sì, ma dopo un battibecco sul lavoro di lui, i due decidono di troncare la loro relazione. In seguito Cettina si fidanza con Peppiniello, una vecchia fiamma che trasferendosi in America si è arricchito, e proprio lui inizia a fare regali anche ai Martini. Successivamente però lascia Peppiniello e ritorna con Torello, ma finisce agli arresti domiciliari a causa dello stesso Peppiniello, che in realtà era un latitante. A fine stagione tutto si risolve per il meglio e Cettina e Torello si sposano.

Quarta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Cettina cerca con ogni mezzo di convincere Torello ad acquistare la villetta vicino alla casa dei Martini ma, inizialmente, il prezzo di 400.000 euro richiesto dall'agenzia immobiliare non alletta Torello. Dopo una serie di piani organizzati dalla colf dei Martini, la donna riesce finalmente a convincere suo marito; ma la casa è stata acquistata da una signora norvegese, che non ha intenzione di rinunciare al villino, per una somma molto superiore a quella offerta prima. Grazie all'aiuto dei Martini, la signora abbandona l'idea di acquistare la casa che, ancora una volta, non finisce nelle mani di Cettina e Torello ma in quelle di Enrica. In seguito al fallimento della società di Enrica, Cettina acquista la casa. Scoprirà di avere origini nobili. A fine stagione scopre di essere incinta.

Quinta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella quinta stagione Cettina ed Augusto hanno un figlio di nome Eros (il nome è stato scelto da Torello perché rimanda al conflitto ancestrale tra eros e thanatos mentre da Cettina perché è quello del suo mito, Eros Ramazzotti). Tuttavia Cettina mette in dubbio il suo amore per Torello poiché infatuata di Nonno Kabir, che gli ricorda Sandokan, suo idolo giovanile. Cettina dichiara finalmente a Kabir il suo amore per lui e gli chiede se anche lui prova gli stessi sentimenti che prova lei, l'indiano però le fa capire ancora una volta che tra lei e lui non ci potrà mai essere niente di più che una purissima e semplicissima amicizia e Cettina ci rimane molto male. La Torellhonor è sull'orlo del fallimento, ma a salvare la situazione provvedono i parenti di Torello arrivati da Brescia proprio per salvare l'azienda, ma questi ultimi si installano in casa Torello in un modo anche fino troppo prepotente rendendo la vita dei coniugi Torello impossibile. Cettina, per pagare le spese della casa e l'asilo di suo figlio, si mette alla ricerca di un lavoro. All'inizio ne trova uno come badante, ma alla fine viene assunta nell'agenzia funebre dei fratelli Zinco, acerrimi rivali della Torellhonor, il tutto all'insaputa di suo marito. Cettina è di ritorno a casa di Torello, ma la sorpresa sarà grande quando troverà il marito con Melina, la sua cugina di Mondragone. I fratelli Zinco, concorrenti di Torello, acquistano la Torellhonor donandola a Cettina, e quindi l'agenzia funebre resta in famiglia, visto che Cettina la regala di nuovo a suo marito. Dopo aver ultime vicende Cettina si ricongiunge con Torello.

Sesta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Cettina è data dispersa in mare. Torello per il dolore si trasferisce a Brescia con suo figlio, lasciando la loro vecchia casa tale e quale a come l'aveva lasciata la sua adorata Coniuge. Rivediamo Cettina nei sogni dei protagonisti: a inizio stagione appare a Nonno Libero e gli dice di indossare il vestito blu al matrimonio di Ciccio. Appare anche a Dante, il nuovo compagno di sua cugina Melina, che ne approfitta per giocarsi i numeri al lotto insieme a Libero detti dalla stessa Cettina. In seguito i gemelli e Inge intravedono nella casa di Torello una strana figura e credono sia il fantasma di Cettina. Enrica, insieme alle sue amiche, decide di organizzare un seduta spiritica per richiamare (inutilmente) Cettina. Poco dopo appare al signor Libero due volte su un'isola abitata da indigeni che la venerano come una dea.
In seguito una telefonata anonima rivela a Libero che Cettina potrebbe essere viva. Libero si reca alla polizia perché una donna americana l'ha fatto chiamare ed appena arrivato scopre che quella donna è identica a Cettina, ma sarà davvero lei? La donna non riconosce i Martini: dice di essere una ricca americana che in vacanza a Roma ha sentito per caso durante un aperitivo la parola Martini e le è venuto in mente il nome "Libero Martini"; dopo un'iniziale amnesia, riesce a completare la frase di Libero "Una parola è troppa e due sono poche" e così in un momento commovente, riabbraccia quella che per anni è stata la sua famiglia. L'unico fatto è che non ricorda né di Eros e né di Torello, così i Martini cercano di farle tornare la memoria con il risultato che lei scambierà Dante per Torello. Alla fine però ricorderà tutto e partirà per Venezia, dove l'attendono suo marito e suo figlio. Saluta così i Martini, lasciando il pubblico che le era affezionato con la frase "I soldi non sono niente..." e un occhiolino che segna l'addio definitivo di Cettina alla serie che le ha dato tanta popolarità.

Settima stagione[modifica | modifica wikitesto]

In questa stagione Cettina non è presente, vive a Brescia con il marito Augusto Torello e il figlio Eros. Da Brescia stesso affitta la sua casa di Poggio Fiorito a Nonna Enrica Martini e ad Ave, la mamma del povero Guido Zanin morto tre anni prima. Durante la serie lei e Torello vengono talvolta menzionati.

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione