Stille Nacht, heilige Nacht

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Astro del Ciel)
Jump to navigation Jump to search
Stille Nacht, heilige Nacht
Artista
Autore/iJoseph Mohr (testo)
Franz Xaver Gruber (musica)
GenereCanto di Natale
Data1818
Campione audio
Stille Nacht, partitura autografa di Franz Xaver Gruber

Stille Nacht, heilige Nacht, nota anche semplicemente come Stille Nacht, è uno fra i più celebri canti di Natale al mondo, di origine austriaca, tradotto in più di 300 lingue e dialetti.

In italiano la canzone è nota col titolo di Astro del Ciel, con un testo differente che non possiede la forza evocativa dell'originale; la versione inglese è Silent Night.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le parole furono scritte nel 1816 dal prete salisburghese Joseph Mohr, allora assistente parrocchiale nella chiesa di Mariapfarr - nel Lungau, regione di Salisburgo - tenendole nel cassetto in attesa di trovare qualcuno che potesse metterle in musica. Due anni dopo trovò Franz Xaver Gruber, allora maestro elementare ad Arnsdorf e organista a Oberndorf, originario dell'Alta Austria: fu lui a comporre la musica, che suonò nella vigilia di Natale del 1818.

Il territorio non era stato risparmiato dalle recenti guerre napoleoniche, e devastazioni a miseria erano ovunque. I versi del giovane sacerdote dovevano essere di conforto e speranza alla popolazione prostrata. Nel Natale del 1816 furono soltanto letti, mentre due anni dopo poterono anche esser cantati, con la musica che Gruber compose di getto.

Infatti, il 24 dicembre 1818 Mohr chiese a Gruber di musicare il brano da lui scritto per due voci soliste, coro e chitarra. Gruber fece vedere la partitura a Mohr, che approvò subito. Non è noto il motivo per cui venne fatta tale richiesta. Un racconto tradizionale riporta che ciò sarebbe avvenuto in quanto l'organo della chiesa di San Nicola era guasto poiché il mantice era stato rosicchiato dai topi e la riparazione era impossibile in tempi brevi (questo spiegherebbe il ricorso alla chitarra).

La prima esecuzione pubblica avvenne nella notte del 24 dicembre 1818 durante la Messa di Natale nella chiesa di San Nicola a Oberndorf, presso Salisburgo, ed il brano venne eseguito dai suoi due autori con Mohr che cantava la parte del tenore ed accompagnava con la chitarra Gruber che intonava la parte del basso.

Lo spartito fu raccolto da Carl Mauracher, fabbricante di organi della Zillertal, che lo portò con sè in Tirolo, dove ebbe subito larga diffusione. Da questa regione ogni anno erano in molti a mettersi in viaggio per vendere nei Paesi vicini i prodotti dell'artigianato locale. Da allora portarono con sè anche le note di Stille Nacht. In particolare, le famiglie Strasser e Rainer fecero conoscere la melodia di Gruber in tutta Europa e poi nel mondo[1].

Oggigiorno è una delle più note e conosciute canzoni natalizie: sono oltre due miliardi le persone che la conoscono[2][3]. Nel 2018, anno del bicentenario, una serie di eventi celebrerà in Austria l'evento, tra cui una mostra regionale articolata in 13 località - tutte quelle legate ai luoghi dove furono scritti i versi, dove fu composta la musica, dove insegnò Gruber, dove morì e fu sepolto, ecc. - l'inaugurazione di alcuni musei dedicati al canto e un musical, la cui prima si terrà il 24 dicembre 2018 nell sala dei concerti del Festival di Salisburgo. L'opera è commissionata in lingua inglese a John Debney.

La versione italiana, dal titolo Astro del ciel, ormai diventata popolare anche a livello internazionale, non è una traduzione del testo tedesco bensì un testo originale scritto con una nuova creatività poetica dal prete bergamasco Angelo Meli (1901-1970) e pubblicata nel 1937 dalle Edizioni Carrara di Bergamo.

Testo originale in tedesco[modifica | modifica wikitesto]

Franz Xaver Gruber - Stille Nacht (info file)
Astro del Ciel
Stille Nacht! Heilige Nacht!
Alles schläft; einsam wacht
Nur das traute hochheilige Paar.
Holder Knab´ im lockigen Haar,
Schlafe in himmlischer Ruh!
Schlafe in himmlischer Ruh!
Stille Nacht! Heilige Nacht!
Gottes Sohn! O wie lacht
Lieb´ aus deinem göttlichen Mund,
Da uns schlägt die rettende Stund´,
Jesus in deiner Geburt!
Jesus in deiner Geburt!
Stille Nacht! Heilige Nacht!
Die der Welt Heil gebracht,
Aus des Himmels goldenen Höhn
Uns der Gnaden Fülle läßt seh´n
Jesum in Menschengestalt,
Jesum in Menschengestalt
Stille Nacht! Heilige Nacht!
Wo sich heut' alle Macht
Väterlicher Liebe ergoss
Und als Bruder huldvoll umschloss
Jesus die Völker der Welt,
Jesus die Völker der Welt.
Stille Nacht! Heilige Nacht!
Lange schon uns bedacht,
Als der Herr vom Grimme befreit,
In der Väter urgrauer Zeit
Aller Welt Schonung verhieß,
Aller Welt Schonung verhieß.
Stille Nacht! Heilige Nacht!
Hirten erst kundgemacht
Durch der Engel Alleluja.
Tönt es laut bei Ferne und Nah:
Jesus, der Retter ist da!
Jesus, der Retter ist da!

La versione nel tedesco moderno ha solo alcune differenze minori (si canta "Christ" per "Jesus/Jesum") e, di solito, si cantano solo la prima strofa, poi l'ultima strofa, e poi la strofa originariamente seconda.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ «"Stille Nacht" diventa un musical. Si appresta a festeggiare 200 anni il famoso canto di Natale», Il Piccolo, 24 dicembre 2017
  2. ^ Ronald M. Clancy, William E Studwell, Best-Loved Christmas Carols, Christmas Classics Ltd, 2000.
  3. ^ Silent Night Web, su silentnight.web.za.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN185694157 · GND (DE30063451X · BNF (FRcb139128001 (data)