The Right to Be Happy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Right to Be Happy
The Right to Be Happy.jpg
Titolo originaleThe Right to Be Happy
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1916
Durata50 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,33 : 1
film muto
Generefantastico, drammatico
RegiaRupert Julian
Soggettodal racconto Canto di Natale di Charles Dickens
SceneggiaturaElliott J. Clawson
Casa di produzioneUniversal Film Manufacturing Company
FotografiaStephen Rounds
Interpreti e personaggi

The Right to Be Happy è un film muto del 1916 diretto da Rupert Julian.

È una delle prime versioni del romanzo Canto di Natale di Charles Dickens, che fin dagli albori del cinema conobbe numerosi adattamenti cinematografici.[1] L'unico vero e proprio lungometraggio prodotto dal cinema muto sul soggetto è perduto.[2]

Protagonista del film è lo stesso regista: l'attore neozelandese Rupert Julian. È da notare come il personaggio del piccolo Tiny Tim stia acquistando sullo schermo sempre maggiore rilevanza. Per la prima volta il ruolo è qui accreditato e affidato a un noto attore bambino americano del tempo, Frankie Lee.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'avaro e gretto Ebenezer Scrooge, alla vigilia di Natale, non vuole fare la carità, né è intenerito dalla visita di un nipote. Tornato a casa, Scrooge vede il fantasma del suo ex socio che lo mette in guardia. La notte, verrà poi visitato da tre spiriti: lo spirito del Natale passato, lo spirito del Natale presente e lo spirito del futuro che lo attende se non cambia atteggiamento verso gli altri.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto negli Stati Uniti dalla Universal Film Manufacturing Company.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film uscì nelle sale cinematografiche statunitensi il 21 dicembre 1916, distribuito dalla Universal Film Manufacturing Company. Conosciuto in Gran Bretagna come Scrooge the Skinflint.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mark Connelly, Christmas at the Movies, London: I.B. Tauris, 2000).
  2. ^ Guida, A Christmas Carol and Its Adaptations, pp.78-81.
  3. ^ (EN) The Right to Be Happy, su Internet Movie Database, IMDb.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) The American Film Institute Catalog, Features Films 1911-1920, University of California Press, 1988 ISBN 0-520-06301-5
  • (EN) Fred Guida, A Christmas Carol and Its Adaptations: Dickens's Story on Screen and Television, McFarland & Company, 2000. ISBN 0-7864-0738-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema