Uno sguardo dal cielo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uno sguardo dal cielo
Titolo originaleThe Preacher's Wife
Paese di produzioneStati Uniti
Anno1996
Durata124 min
Generecommedia
RegiaPenny Marshall
SoggettoRobert Nathan
SceneggiaturaNat Mauldin, Allan Scott
ProduttoreTimothy M. Bourne, Debra Martin Chase, Samuel Goldwyn Jr., Amy Lemisch
Produttore esecutivoElliot Abbott, Robert Greenhut,
FotografiaMiroslav Ondrícek
MontaggioGeorge Bowers, Stephen A. Rotter
Effetti specialiRandall Balsmeyer
MusicheRalph E. Tresvant, Diane Warren, Mervyn Warren, Hans Zimmer
ScenografiaBill Groom
CostumiCynthia Flynt
TruccoLarry M. Cherry, Michele Paris, Edna Sheen, Kenneth Walker, Ellie Winslow
Interpreti e personaggi

Uno sguardo dal cielo (The Preacher's Wife) è un film del 1996 diretto da Penny Marshall, interpretato da Denzel Washington e Whitney Houston.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il pastore protestante Henry Biggs (Courtney B. Vance) è in difficoltà: la sua comunità è minacciata da uno speculatore edilizio e il suo matrimonio con Julia (Whitney Houston) è in crisi a causa dei pressanti impegni del pastore con i propri fedeli. Improvvisamente arriva Dudley (Denzel Washington) un angelo inviato dall'alto per rimettere le cose a posto. La situazione invece di migliorare peggiora: in quanto, mentre Biggs non crede alla storia dell'angelo, la moglie mostra addirittura una certa attrazione per Dudley. Fortunatamente è il periodo di Natale e il reverendo, contagiato dallo spirito natalizio, ritrova la convinzione e le motivazioni, e con un piccolo aiuto dell'angelo, che dissuade lo speculatore edilizio dalle proprie intenzioni, la situazione si accomoda.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il film ha ricevuto una nomination al Premio Oscar nel 1997 come miglior musica al compositore tedesco Hans Zimmer.
  • Il film è un remake di "La moglie del vescovo" (The Bishop's Wife - 1947) con Cary Grant, Loretta Young e David Niven, per la regia di Henry Koster.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN178038342 · GND: (DE4467438-7
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema