Qualcuno salvi il Natale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Qualcuno salvi il Natale
Qualcuno salvi il Natale - Kurt Russell.png
Kurt Russell in una scena del film
Titolo originaleThe Christmas Chronicles
Lingua originaleinglese, spagnolo, francese, romeno
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2018
Durata104 min
Rapporto19:10
Genereavventura, commedia, fantastico
RegiaClay Kaytis
Soggettostoria di David Guggenheim, Matt Lieberman
SceneggiaturaMatt Lieberman
ProduttoreMichael Barnathan, Chris Columbus, Mark Radcliffe
Produttore esecutivoBill Andrew, David Guggenheim, Adam Kolbrenner, Monica Lago-Kaytis, Lyn Lucibello, Robyn Meisinger, Michelle Miller, Tracy K. Price
Casa di produzione1492 Pictures, Madhouse Entertainment, Netflix, Wonder Worldwide
Distribuzione in italianoNetflix
FotografiaDon Burgess
MontaggioDan Zimmerman
MusicheChristophe Beck
ScenografiaPaul D. Austerberry
CostumiLuis Sequeira
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Qualcuno salvi il Natale (The Christmas Chronicles) è un film del 2018 diretto da Clay Kaytis, con protagonista Kurt Russell nei panni di Babbo Natale.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Teddy Pierce è un ragazzo che vive con la sorella Kate e la madre Claire, ed in seguito alla morte del padre, non crede più a Babbo Natale e allo spirito natalizio. La sera della Vigilia, Kate e Teddy restano da soli a casa. Kate, guardando una videocassetta di uno dei Natali di famiglia, vede spuntare un braccio che mette qualcosa sotto l'albero di Natale. Immaginando possa essere Babbo Natale decide insieme a Teddy di riprendere con la videocamera il salotto dove si trova l'albero per avere le prove della sua possibile esistenza. La stessa sera, dopo averlo visto e ripreso, decidono di seguirlo e vedendo la slitta fuori la loro casa dicidono di salirci sopra e poter fare un giro volando. Tuttavia, durante il volo Kate fa spaventare Babbo Natale che distrae le renne causando una brutta caduta. Mentre precipitano Babbo Natale perde il sacco con i regali e il suo cappello magico. Ritrovatisi a Chicago, Babbo Natale dovrà, con l'aiuto dei due fratelli, provare a ritrovare i regali e consegnarli entro l'alba per salvare il Natale, altrimenti non ci sarà più felicità nel mondo e questo causerebbe disastri e guai tra le persone. Babbo Natale e Teddy decidono così di rubare una macchina già rubata da qualcuno in precedenza, mentre Kate va alla ricerca delle renne. Tuttavia, una volante della polizia inizia ad inseguirli finché non li bloccano. Teddy riesce a fuggire grazie all'aiuto di Kate che nel frattempo aveva ritrovato le otto renne ma Babbo Natale viene arrestato dai due poliziotti. Viene così rinchiuso in cella, però, scatenando l'allegria tra i detenuti, grazie ad una canzone, riesce a dimostrare a tutti chi è veramente e viene liberato. Intanto Kate, attraversando il sacco di regali, arriva al Polo Nord dove informa gli elfi e chiede loro aiuto. Teddy, adescato da una banda di ladri, cerca di convincere il capo della gang a non bruciare il sacco dei regali ma la banda viene sconfitta grazie agli elfi che escono dal sacco tutti insieme. Babbo Natale, gli elfi, Teddy e Kate riescono a consegnare i regali prima che arrivi l'alba e salvare così lo spirito del Natale. Teddy e Kate tornano dalla madre mentre Babbo Natale torna al Polo Nord.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto viene annunciato nel dicembre 2017, quando Kurt Russell, Judah Lewis e Darby Camp vengono scelti come protagonisti del film Netflix.[1]

Le riprese del film sono iniziate nel gennaio 2018 a Toronto[1] e sono proseguite poi a Chicago.[2]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film viene diffuso il 10 ottobre 2018.[3]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata distribuita su Netflix a partire dal 22 novembre 2018.[3]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha avuto 20 milioni di visualizzazioni su Netflix nella prima settimana di programmazione,[4] risultando il ventesimo film più visto del 2020 sulla piattaforma.[5]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes il film riceve il 67% delle recensioni professionali positive con un voto medio di 5,96 su 10, basato su 58 critiche,[6] mentre su Metacritic ottiene un punteggio di 52 su 100, basato su 10 recensioni.[7]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Qualcuno salvi il Natale 2.

Il sequel, sempre prodotto e distribuito da Netflix, uscirà nel 2020 e vede il ritorno nel cast di Kurt Russell, Goldie Hawn, Darby Camp, Kimberly Williams-Paisley e Judah Lewis, mentre i nuovi volti saranno Julian Dennison e Jahzir Bruno; alla regia arriverà Chris Columbus, che sarà anche co-sceneggiatore insieme a Matt Lieberman.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Borys Kit, Kurt Russell to Play Santa Claus in Netflix Christmas Movie, su hollywoodreporter.com, The Hollywood Reporter, 5 dicembre 2017. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  2. ^ (EN) Todd VanDerWerff, Netflix’s The Christmas Chronicles introduces a Santa who can get it, su vox.com, 23 novembre 2018. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  3. ^ a b Filmato audio Netlix Italia, Qualcuno salvi il Natale - Teaser ufficiale [HD] - Netflix, su YouTube, 10 ottobre 2018. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  4. ^ (EN) Zack Sharf, Netflix’s ‘Christmas Chronicles’ Breaks 20 Million Streams in One Week, su indiewire.com, 3 dicembre 2018. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  5. ^ Simona Carradori, Netflix: il film più visto in tutto il mondo nel 2020 è anche quello che avete odiato di più, su Best Movie, 29 dicembre 2020. URL consultato il 29 dicembre 2020.
  6. ^ (EN) Qualcuno salvi il Natale, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 15 settembre 2020. Modifica su Wikidata
  7. ^ (EN) Qualcuno salvi il Natale, su Metacritic, Red Ventures. URL consultato il 12 gennaio 2019. Modifica su Wikidata
  8. ^ Beatrice Pagan, QUALCUNO SALVI IL NATALE 2: KURT RUSSELL E GOLDIE HAWN NELLA PRIMA FOTO DEL FILM, su Movieplayer.it, 6 dicembre 2019. URL consultato il 6 dicembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema