Arnór Ingvi Traustason

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arnór Ingvi Traustason
ISL-HRV (14).jpg
Traustason con la maglia dell'Nazionale Islandese ai Mondiali 2018 contro la Croazia
Nazionalità Islanda Islanda
Altezza 182 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Malmö FF
Carriera
Squadre di club1
2010-2012Keflavík33 (6)
2012Sandnes Ulf10 (0)[1]
2013Keflavík19 (4)
2014-2016IFK Norrköping56 (12)
2016-2017Rapid Vienna22 (3)
2017AEK Atene3 (0)
2018-Malmö FF34 (6)
Nazionale
2009Islanda Islanda U-172 (0)
2011Islanda Islanda U-195 (0)
2012-2014Islanda Islanda U-2112 (1)
2015-Islanda Islanda32 (5)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 giugno 2019

Arnór Ingvi Traustason (Keflavík, 30 aprile 1993) è un calciatore islandese, centrocampista del Malmö FF e della Nazionale islandese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Traustason vestì la maglia del Keflavík e vi rimase in forza dal 2010 al 2012. Il 15 agosto 2012, passò ai norvegesi del Sandnes Ulf con la formula del prestito.[2] Esordì nell'Eliteserien in data 26 agosto, subentrando al connazionale Steinþór Freyr Þorsteinsson nel successo per 3-1 sul Sogndal.[3]

Traustason al Rapid Vienna nel 2017

Il 28 ottobre 2013 fu ufficialmente ingaggiato dall'IFK Norrköping, a cui si legò con un contratto valido a partire dal 1º gennaio 2014.[4] Dopo aver sorprendentemente vinto lo scudetto svedese nella stagione 2015, durante l'estate successiva diventò un giocatore del Rapid Vienna per una cifra di circa 2,3 milioni di euro.[5]

Il 4 luglio 2017 passò in prestito ai greci dell'AEK Atene.[6] Tuttavia in Grecia Traustason giocò solo 3 partite e, in gennaio, dopo appena 6 mesi, venne ceduto a titolo definitivo dal in Svezia al Malmö FF.[7]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Traustason conta diverse presenze nelle selezioni giovanili islandesi.[8] Il 10 settembre 2012, debuttò nella formazione Under-21: fu infatti schierato titolare nella sconfitta per 5-0 contro il Belgio Under-21, sfida valida per le qualificazioni al campionato europeo di categoria del 2013.[9]

Il 13 novembre 2015 debutta con la Nazionale maggiore giocando tutta la partita amichevole persa per 4-2 contro la Polonia.

Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia.[10] È proprio una sua rete in extremis ad assicurare all'Islanda la storica qualificazione agli ottavi di finale, con il definitivo 2-1 siglato al 94' minuto della sfida contro l'Austria nell'ultima partita della fase a gironi.[11] Nella competizione i nordici eliminano sorprendentemente l'Inghilterra per 2-1 agli ottavi,[12] per poi venire eliminati con un sonoro 5-2 dalla Francia, nazionale ospitante del torneo, ai quarti.[13]

Viene convocato anche per i Mondiali 2018 in Russia.[14]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Islanda
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-11-2015 Varsavia Polonia Polonia 4 – 2 Islanda Islanda Amichevole -
17-11-2015 Žilina Slovacchia Slovacchia 3 – 1 Islanda Islanda Amichevole - Ingresso al 71’ 71’
13-1-2016 Abu Dhabi Finlandia Finlandia 0 – 1 Islanda Islanda Amichevole 1 Uscita al 46’ 46’
16-1-2016 Abu Dhabi Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 2 – 1 Islanda Islanda Amichevole - Uscita al 60’ 60’
24-3-2016 Herning Danimarca Danimarca 2 – 1 Islanda Islanda Amichevole 1 Ingresso al 72’ 72’
29-3-2016 Il Pireo Grecia Grecia 2 – 3 Islanda Islanda Amichevole 1 Uscita al 46’ 46’
6-6-2016 Reykjavík Islanda Islanda 4 – 0 Liechtenstein Liechtenstein Amichevole - Uscita al 69’ 69’
22-6-2016 Saint-Denis Islanda Islanda 2 – 1 Austria Austria Euro 2016 - 1º turno 1 Ingresso al 80’ 80’
27-6-2016 Nizza Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Islanda Islanda Euro 2016 - Ottavi di finale - Ingresso al 89’ 89’
5-9-2016 Kiev Ucraina Ucraina 1 – 1 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2018 -
12-11-2016 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 75’ 75’
15-11-2016 Ta' Qali Malta Malta 0 – 2 Islanda Islanda Amichevole 1
24-3-2017 Mitrovica Kosovo Kosovo 1 – 2 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 72’ 72’
8-11-2017 Doha Islanda Islanda 1 – 2 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
14-11-2017 Doha Qatar Qatar 0 – 0 Islanda Islanda Amichevole -
14-1-2018 Giacarta Centrale Indonesia Indonesia 1 – 4 Islanda Islanda Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
28-3-2018 Lipsia Perù Perù 3 – 1 Islanda Islanda Amichevole - Ingresso al 79’ 79’
7-6-2018 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 2 Ghana Ghana Amichevole - Ingresso al 89’ 89’
26-6-2018 Rostov Islanda Islanda 1 – 2 Croazia Croazia Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 90+1’ 90+1’
11-9-2018 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 3 Belgio Belgio UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 84’ 84’
11-10-2018 Guingamp Francia Francia 2 – 2 Islanda Islanda Amichevole - Uscita al 59’ 59’
15-10-2018 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 2 Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 68’ 68’
15-11-2018 Bruxelles Belgio Belgio 2 – 0 Islanda Islanda UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
19-11-2018 Eupen Qatar Qatar 2 – 2 Islanda Islanda Amichevole -
22-3-2019 Andorra la Vella Andorra Andorra 0 – 2 Islanda Islanda Qual. Euro 2020 - Ingresso al 83’ 83’
25-3-2019 Saint-Denis Francia Francia 4 – 0 Islanda Islanda Qual. Euro 2020 - Ingresso al 57’ 57’
8-6-2019 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 0 Albania Albania Qual. Euro 2020 - Ingresso al 56’ 56’
11-6-2019 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 1 Turchia Turchia Qual. Euro 2020 - Ingresso al 80’ 80’
7-9-2019 Reykjavík Islanda Islanda 3 – 0 Moldavia Moldavia Qual. Euro 2020 -
11-10-2019 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 1 Francia Francia Qual. Euro 2020 - Uscita al 81’ 81’
14-10-2019 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 0 Andorra Andorra Qual. Euro 2020 -
14-11-2019 Istanbul Turchia Turchia 0 – 0 Islanda Islanda Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 36’ 36’ Uscita al 63’ 63’
Totale Presenze 32 Reti 5

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Norrköping: 2015
Norrköping: 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 11 (0) se si comprendono le presenze nei play-out.
  2. ^ (NO) Sandnes Ulf leier Traustason, sandnesulf.no. URL consultato l'11 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2014).
  3. ^ (NO) Sandnes Ulf 3 - 1 Sogndal, altomfotball.no. URL consultato l'11 settembre 2012.
  4. ^ (SV) Arnór Ingvi Traustason presenteras i kväll, ifknorrkoping.se. URL consultato il 1º gennaio 2014.
  5. ^ (SV) KLART: Traustason klar för Rapid Wien, fotbollskanalen.se. URL consultato il 15 luglio 2016.
  6. ^ (EL) Στην ΑΕΚ ο Αρνορ Τρίστασον!, aekfc.gr. URL consultato il 5 luglio 2017.
  7. ^ (SV) Välkommen till Malmö FF, Arnór Ingvi Traustason! - Malmö FF, su www.mff.se. URL consultato il 24 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 7 dicembre 2017).
  8. ^ (IS) Arnór Ingvi Traustason, ksi.is. URL consultato l'11 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2016).
  9. ^ Belgio 5 - 0 Islanda, uefa.com. URL consultato l'11 settembre 2012.
  10. ^ (IS) A karla – Lokahópur fyrir EM 2016 Íslenska liðið hefur leik þann 14. júní gegn Portúgal, ksi.is. URL consultato il 9 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2016).
  11. ^ Euro 2016, Islanda-Austria 2-1: storica vittoria e l'Inghilterra agli ottavi, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 24 luglio 2018.
  12. ^ Inghilterra-Islanda 1-2, è Brexit anche a Euro 2016: britannici sconfitti in rimonta. Hodgson annuncia le dimissioni - Video - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 27 giugno 2016. URL consultato il 24 luglio 2018.
  13. ^ La Francia travolge 5-2 la favola Islanda. Transalpini in semifinale contro la Germania. URL consultato il 24 luglio 2018.
  14. ^ Convocati Islanda: la lista dei 23 per i Mondiali di Russia 2018, in Eurosport, 15 maggio 2018. URL consultato il 24 luglio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]