Vincent Price

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vincent Price nel film Vertigine (1944)

Vincent Leonard Price Jr. (St. Louis, 27 maggio 1911Los Angeles, 25 ottobre 1993) è stato un attore statunitense.

Ricordato per la sua caratteristica voce, dalla dizione perfetta, e per il suo istrionico e semiserio atteggiamento in una serie di film horror, principalmente diretti da Roger Corman, fu celebre per l'aspetto aristocratico, i modi raffinati e l'alta statura (193 cm), che lo resero il contraltare statunitense di Boris Karloff.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Price nacque a St. Louis, nello Stato del Missouri, da Vincent Leonard Price e Marguerite Willcox. Suo padre era presidente della National Candy Company. Suo nonno, Vincent Clarence Price, inventò "il lievito del dott. Price", la prima crema di lievito tartaro, e mise al sicuro le fortune della famiglia. Vincent Jr. frequentò dapprima il St. Louis Country Day School, per proseguire poi gli studi in storia dell'arte e in belle arti presso la Yale University. Fu un membro dell'associazione Alpha Sigma Phi e del Courtauld Institute of Art di Londra. Iniziò a interessarsi al teatro negli anni trenta, apparendo professionalmente in palcoscenico a partire dal 1935.

Debuttò al cinema nel 1938 col film Servizio di lusso. Si impose all'attenzione di pubblico e critica come valente interprete, in particolar modo nel noir Vertigine (1944), opposto a Gene Tierney e diretto da Otto Preminger. Interpretò la parte di Joseph Smith, Jr. nel film La grande missione (1940) e fu nelle vesti di un prete in Le chiavi del Paradiso (1944). Negli anni quaranta apparve in numerose pellicole, dal genere drammatico alla commedia, al genere horror (fornì la voce dell'Uomo Invisibile nelle sequenze finali de Il cervello di Frankenstein (1948).

Vincent Price in Angel Street (1942)

Nel 1946 recitò nuovamente con Gene Tierney in due memorabili film, Il castello di Dragonwyck e Femmina folle. Ebbe inoltre diversi ruoli da malvagio in film thriller e noir, come Passione che uccide e La disperata notte (entrambi del 1947), La legione dei condannati (1948) e Corruzione (1949) con Robert Taylor, Ava Gardner e Charles Laughton. Fu inoltre attivo alla radio, interpretando Simon Templar, alias Il Santo, paladino della giustizia "alla Robin Hood", in una serie che andò in onda dal 1947 al 1951.

Negli anni cinquanta passò al genere horror, con una parte in La maschera di cera (1953), il primo film in 3D, e nel film L'esperimento del dottor K (1958) e nel suo seguito La vendetta del dottor K (1959).

Price inoltre figurò nell'originale La casa dei fantasmi (1959), nella parte dell'eccentrico milionario Fredrick Loren. Nel remake Il mistero della casa sulla collina (1999), il protagonista Geoffrey Rush, che recitò il medesimo ruolo, non solo fu fatto assomigliare a Price, ma il suo personaggio fu anche ribattezzato Steven Price.

All'inizio degli anni sessanta ottenne una serie di successi in pellicole a basso costo, dirette da Roger Corman e prodotte dall'American International Pictures (AIP), compresi gli adattamenti di Edgar Allan Poe I vivi e i morti (1960), Il pozzo e il pendolo (1961), I racconti del terrore (1962), I maghi del terrore (1963), La maschera della morte rossa (1964) e La tomba di Ligeia (1965).

Nel 1982 il regista americano Tim Burton gli dedicò un cortometraggio, intitolato appunto Vincent, realizzato con la tecnica dello stop-motion, dove un bambino immagina di essere appunto Vincent Price, mentre l'attore recita quale voce narrante. La collaborazione con Tim Burton continuerà poi anche nel 1990 con il film Edward mani di forbice, dove interpreterà lo scienziato-padre di Edward (Johnny Depp) che muore prima di potergli completare le mani composte da cesoie.

Oltre che come attore, è stato doppiatore: nel 1983 presta la propria voce nel video di Thriller, celeberrimo motivo di Michael Jackson, durante la sequenza in cui gli zombie escono dalle tombe.

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

Vincent Price con la moglie Coral Browne ai Premi Oscar 1989

Price è stato sposato tre volte e ha avuto un figlio, Vincent Barrett Price, dalla sua prima moglie, l'attrice Edith Barrett.

Appassionato d'arte, con la sua seconda moglie Mary Grant donò centinaia di opere d'arte e una notevole somma di denaro all'East Los Angeles Community College nei primi anni sessanta, allo scopo di aprirvi la Vincent and Mary Price Gallery. La loro figlia, Victoria, nacque nel 1962.

L'ultimo matrimonio di Vincent Price fu con l'attrice australiana Coral Browne, che apparve al suo fianco in Oscar insanguinato (1973). Si convertì al cattolicesimo per sposarla, e lei divenne cittadina americana per lui.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Price soffrì a lungo di enfisema e malattia di Parkinson, disturbi che lo costrinsero a ricoprire un ruolo molto più ridotto del previsto nel film Edward mani di forbice (1990). La malattia contribuì anche al suo ritiro da Mystery, poiché le sue cattive condizioni di salute erano ormai evidenti sullo schermo. Morì per un tumore del polmone il 25 ottobre 1993. Le sue ceneri furono sparse lungo la costa californiana di Malibù, insieme al suo cappello da giardinaggio preferito.

Omaggi per il centenario della nascita[modifica | modifica sorgente]

Nel 2008, alle soglie del centenario della nascita dell'attore, la Bluewater Production in collaborazione con i suoi eredi, annunciarono una serie a fumetti a lui dedicata, intitolata Vincent Price Presents.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Attore[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatore[modifica | modifica sorgente]

Contributi e citazioni in campo musicale, televisivo e fumettistico[modifica | modifica sorgente]

  • Sua è la voce narrante nel disco di Alice Cooper del 1975 Welcome to My Nightmare, da cui è stato tratto anche uno show televisivo dal titolo Alice Cooper: The Nightmare in cui Vincent Price interpreta The Spirit of the Nightmare. Sempre nel 1975 è narratore nella suite rock di Roger Glover The Butterfly Ball.
  • Il cantante punk-metal Wednesday 13 ha composto un omaggio a Vincent Price dal titolo The ghost of Vincent Price, nell'album Transylvania 90210: Songs of Death, Dying, and the Dead (2005).
  • Nella dodicesima puntata della decima stagione de I Simpson, Marge e Lisa giocano ad un gioco fittizio denominato "Le uova di Vincent Price". Sarà proprio l'attore a rispondere al telefono a Marge, alla ricerca dei piedini mancanti nella confezione del gioco. Inoltre appare anche al termine della puntata.
  • I Deep Purple hanno inserito un brano nell'album Now What?! del 2013, dal nome Vincent Price. Il testo richiama il cinema della Hammer di cui l'attore americano è stato grande protagonista.
  • Il gruppo ZZ Top gli ha dedicato il brano Vincent Price Blues nell'album Rhythmeen del 1996.
  • Nella canzone Return of the Fly della band horror punk Misfits viene citato nel ritornello, in quanto protagonista del film l'esperimento del dottor K., a cui la canzone si ispira.
  • Nella storia a fumetti horror-western 'Djustine porta la sua croce' appare come cattivo un giudice fanatico religioso di nome Matthew Hopkins, un omaggio al personaggio interpretato da Vincent Price nel film Il grande inquisitore di Michael Reeves.
  • Nella canzone Thriller di Michael Jackson, estratta dall'omonimo album (1982, il singolo uscì nel 1984) la parte finale fu eseguita (in stile "rap") da Vincent Price.
  • Il volto del personaggio Disney Frollo è in gran parte ispirato al viso dell'attore.

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Price è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 118637470 LCCN: n50021984