Welcome to My Nightmare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Welcome to My Nightmare
Artista Alice Cooper
Tipo album Studio
Pubblicazione marzo 1975
Durata 43 min : 29 s
Dischi 1
Tracce 11
Genere Hard rock
Rock progressivo
Glam rock
Etichetta Atlantic Records
Produttore Bob Ezrin
Registrazione Soundstage, Toronto
Plant East and Electric Lady, New York
A&R Studios, New York
Certificazioni
Dischi di platino Stati Uniti Stati Uniti
(Vendite: 1.000.000+)
Alice Cooper - cronologia
Album precedente
(1973)
Album successivo
(1976)

Welcome to My Nightmare è l'ottavo album in studio di Alice Cooper, uscito nel 1975 per la Atlantic Records.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Il disco è indicato da tanti come il culmine della sua discografia e uno dei più rappresentativi dischi rock di tutti i tempi. Esso è anche il primo disco di Alice da solista, dato che prima vi era una formazione ben precisa fino a Muscle of Love. Il disco è stato apprezzato non solo per la composizione musicale, ma anche per la teatralità che esso sprigiona. Un ospite speciale è l'attore Vincent Price, il quale presta la voce ad un personaggio facente parte del tema del disco, "Il Curatore". Welcome to My Nightmare è un concept album che narra gli incubi demoniaci di un giovane chiamato Steven. Brani da menzionare di questo album sono la traccia omonima, "Devil's Food", "The Black Widow", "Only Women Bleed" e "Steven". Rolling Stone Magazine ha inserito la copertina del disco tra le 100 più belle di tutti i tempi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il personaggio di Steven appare per la prima volta nel concept album Welcome to my nightmare. L'ascoltatore capisce immediatamente che Steven ha la mente di un bambino, forse sugli 8 anni. L'album è un viaggio attraverso la mente di Steven, seriamente danneggiata. Egli vive in un incubo costante e noi siamo guidati attraverso questi sogni dal Curatore (interpretato da Vincent Price). Nella prima omonima canzone siamo accolti nell'incubo. Nella seconda, "Devil's Food", Steven è intrappolato nella rete di un ragno, e sta per essere mangiato da una Vedova nera. Il ragno, la rete e l'intero incubo sono solo nella sua mente, ma onnipresenti come una sorta di delirio, quindi Steven pensa di obbedire alla Vedova nera, così da salvarsi.

(EN)
« These words he speaks are true. We're all humanary stew, if we don't pledge allegiance to… The Black Widow »
(IT)
« Le parole che pronuncia sono vere. Siamo stufato di umani, se non ci pieghiamo al volere... della vedova nera »
(The Black Widow)

La canzone che segue si chiama "Some Folks", e leggendo fra le linee, si può capire il piacere che prova Steven quando uccide le donne e quando abusa sessualmente dei loro cadaveri (A qualche ragazzo piace vedere rosso / Qualche ragazzo non parla mai di questo / Qualche ragazzo ha bisogno di una ragazza blu / Qualche ragazzo lo sa, ma ancora dubita).

Dopodiché scopriamo degli abusi di Steven su sua moglie, nella canzone "Only women bleed". Ancora una volta e ancora più esplicitamente veniamo a conoscenza della necrofilia di cui soffre Steven, della sua lussuria nei confronti dei cadaveri, nella canzone "Cold Ethyl", dove è chiaro che Steven sta facendo sesso con il corpo di una donna (appunto Ethyl). La cosa seguente che viene rivelata all'ascoltatore è riguardo l'infanzia di Steven e della sua trasformazione nell'assassino psicopatico che conosciamo. In "Year Ago" capiamo che Steven era un bambino solo, forse si sentiva rifiutato dagli amici e dagli adulti. La canzone "Steven" mostra la sua trasformazione da un innocente bambino a un killer.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Welcome to My Nightmare – 5:19 (Alice Cooper, Dick Wagner)
  2. Devil's Food – 3:38 (Cooper, Bob Ezrin, Kelly Jay)
  3. The Black Widow – 3:37 (Cooper, Wagner, Ezrin)
  4. Some Folks – 4:19 (Cooper, Ezrin, Alan Gordon)
  5. Only Women Bleed – 5:49 (Cooper, Wagner)
  6. Department of Youth – 3:18 (Cooper, Wagner, Ezrin)
  7. Cold Ethyl – 2:51 (Cooper, Ezrin)
  8. Years Ago – 2:51 (Cooper, Wagner)
  9. Steven – 5:52 (Cooper, Ezrin)
  10. The Awakening – 2:25 (Cooper, Wagner, Ezrin)
  11. Escape – 3:20 (Cooper, Mark Anthony, Kim Fowley)

Singoli[modifica | modifica sorgente]

    • 1975: Only Women Bleed
    • 1975: Department of Youth
    • 1975: Welcome to My Nightmare

Componenti[modifica | modifica sorgente]

Altri Musicisti[modifica | modifica sorgente]

Classifica[modifica | modifica sorgente]

Album - Billboard 200 (Nord America)

Anno Classifica Posizione
1975 Billboard 200 5
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock