Campionato mondiale di Formula 1 1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato mondiale di Formula 1 1963
Edizione n. 14 del Campionato mondiale di Formula 1
Dati generali
Inizio 26 maggio
Termine 28 dicembre
Prove 10
Titoli in palio
Piloti Jim Clark
su Lotus 25
Costruttori Lotus
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso

La stagione 1963 del Campionato mondiale FIA di Formula 1 fu, nella storia della categoria, la 14ª ad assegnare il Campionato Piloti e la 6ª ad assegnare il Campionato Costruttori. Iniziò il 26 maggio ed terminò il 28 dicembre, dopo 10 gare.

Al termine della stagione risultarono vincitori Jim Clark e il Team Lotus, entrambi alla loro prima affermazione mondiale.

Gare Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Gran Premio di Monaco[modifica | modifica wikitesto]

Montecarlo - 26 maggio 1963 - XXI Grand Prix de Monaco, XXIII Grand Prix d'Europe

Ordine d'arrivo

  1. Graham Hill (BRM)
  2. Richie Ginther (BRM)
  3. Bruce McLaren (Cooper-Climax)
  4. John Surtees (Ferrari)
  5. Tony Maggs (Cooper-Climax)
  6. Trevor Taylor (Lotus-Climax)

Gran Premio del Belgio[modifica | modifica wikitesto]

Spa-Francorchamps - 9 giugno 1963 - XXIII Grote Prijs van Belgie

Ordine d'arrivo

  1. Jim Clark (Lotus-Climax)
  2. Bruce McLaren (Cooper-Climax)
  3. Dan Gurney (Brabham-Climax)
  4. Richie Ginther (BRM)
  5. Jo Bonnier (Cooper-Climax)
  6. Carel Godin de Beaufort (Porsche)

Gran Premio d'Olanda[modifica | modifica wikitesto]

Zandvoort - 23 giugno 1963 - XII Grote Prijs van Nederland

Ordine d'arrivo

  1. Jim Clark (Lotus-Climax)
  2. Dan Gurney (Brabham-Climax)
  3. John Surtees (Ferrari)
  4. Innes Ireland (BRP-BRM)
  5. Richie Ginther (BRM)
  6. Ludovico Scarfiotti (Ferrari)

Gran Premio di Francia[modifica | modifica wikitesto]

Reims - 30 giugno 1963 - 49e Grand Prix de l'A.C.F.

Ordine d'arrivo

  1. Jim Clark (Lotus-Climax)
  2. Tony Maggs (Cooper-Climax)
  3. Graham Hill (BRM)
  4. Jack Brabham (Brabham-Climax)
  5. Dan Gurney (Brabham-Climax)
  6. Jo Siffert (Lotus-BRM)

Gran Premio di Gran Bretagna[modifica | modifica wikitesto]

Silverstone - 20 luglio 1963 - 16th RAC British Grand Prix

Ordine d'arrivo

  1. Jim Clark (Lotus-Climax)
  2. John Surtees (Ferrari)
  3. Graham Hill (BRM)
  4. Richie Ginther (BRM)
  5. Lorenzo Bandini (BRM)
  6. Jim Hall (Lotus-BRM)

Gran Premio di Germania[modifica | modifica wikitesto]

Nürburgring - 4 agosto 1963 - XXV Großer Preis von Deutschland

Ordine d'arrivo

  1. John Surtees (Ferrari)
  2. Jim Clark (Lotus-Climax)
  3. Richie Ginther (BRM)
  4. Gerhard Mitter (Porsche)
  5. Jim Hall (Lotus-BRM)
  6. Jo Bonnier (Cooper-Climax)

Gran Premio d'Italia[modifica | modifica wikitesto]

Monza - 8 settembre 1963 - 34º Gran Premio d'Italia

Ordine d'arrivo

  1. Jim Clark (Lotus-Climax)
  2. Richie Ginther (BRM)
  3. Bruce McLaren (Cooper-Climax)
  4. Innes Ireland (BRP-BRM)
  5. Jack Brabham (Brabham-Climax)
  6. Tony Maggs (Cooper-Climax)

Gran Premio degli Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Watkins Glen - 6 ottobre 1963 - VI United States Grand Prix

Ordine d'arrivo

  1. Graham Hill (BRM)
  2. Richie Ginther (BRM)
  3. Jim Clark (Lotus-Climax)
  4. Jack Brabham (Brabham-Climax)
  5. Lorenzo Bandini (Ferrari)
  6. Carel Godin de Beaufort (Porsche)

Gran Premio del Messico[modifica | modifica wikitesto]

Magdalena Mixhuca - 27 ottobre 1963 - II° Gran Premio de Mexico

Ordine d'arrivo

  1. Jim Clark (Lotus-Climax)
  2. Jack Brabham (Brabham-Climax)
  3. Richie Ginther (BRM)
  4. Graham Hill (BRM)
  5. Jo Bonnier (Cooper-Climax)
  6. Dan Gurney (Brabham-Climax)

Gran Premio del Sudafrica[modifica | modifica wikitesto]

East London - 28 dicembre 1963 - X South African Grand Prix

Ordine d'arrivo

  1. Jim Clark (Lotus-Climax)
  2. Dan Gurney (Brabham-Climax)
  3. Graham Hill (BRM)
  4. Bruce McLaren (Cooper-Climax)
  5. Lorenzo Bandini (Ferrari)
  6. Jo Bonnier (Cooper-Climax)

Risultati e classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Gran Premi[modifica | modifica wikitesto]

N. Gara Data Circuito Pilota vincitore Costruttore Resoconto
1 Monaco Gran Premio di Monaco 26 maggio Monaco Regno Unito Graham Hill Regno Unito BRM Resoconto
2 Belgio Gran Premio del Belgio 9 giugno Spa-Francorchamps Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus - Climax Resoconto
3 Paesi Bassi Gran Premio d'Olanda 23 giugno Zandvoort Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus - Climax Resoconto
4 Francia Gran Premio di Francia 30 giugno Circuito di Reims Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus - Climax Resoconto
5 Regno Unito Gran Premio di Gran Bretagna 20 luglio Silverstone Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus - Climax Resoconto
6 Germania Gran Premio di Germania 4 agosto Nürburgring Regno Unito John Surtees Italia Ferrari Resoconto
7 Italia Gran Premio d'Italia 8 settembre Monza Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus - Climax Resoconto
8 Stati Uniti Gran Premio degli Stati Uniti 6 ottobre Watkins Glen Regno Unito Graham Hill Regno Unito BRM Resoconto
9 Messico Gran Premio del Messico 27 ottobre Hermanos Rodriguez Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus - Climax Resoconto
10 Sudafrica Gran Premio del Sudafrica 28 dicembre Prince George Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus - Climax Resoconto

Classifica piloti[modifica | modifica wikitesto]

I punti erano assegnati nel seguente modo: 9 al vincitore, 6 al secondo, 4 al terzo, 3 al quarto, 2 al quinto, 1 al primo. Solo i sei migliori risultati ottenuti erano validi per il Campionato.

Pos. Pilota Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico (1934-1968).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Punti
1 Regno Unito Jim Clark 8 * 1 1 1 1 2 1 3 1 1 54 (73)
2 Regno Unito Graham Hill 1 Rit Rit 3 3 Rit 16 * 1 4 3 29
3 Stati Uniti Richie Ginther 2 4 5 Rit 4 3 2 2 3 Rit 29 (34)
4 Regno Unito John Surtees 4 Rit 3 Rit 2 1 Rit 9 * SQ Rit 22
5 Stati Uniti Dan Gurney Rit 3 2 5 Rit Rit 14 * Rit 6 2 19
6 Nuova Zelanda Bruce McLaren 3 2 Rit 12 * Rit Rit 3 11 * Rit 4 17
7 Australia Jack Brabham 9 * Rit Rit 4 Rit 7 5 4 2 13 * 14
8 Sudafrica Tony Maggs 5 7 * Rit 2 9 Rit 6 Rit Rit 7 9
9 Regno Unito Innes Ireland Rit Rit 4 9 Rit Rit 4 * 6
10 Italia Lorenzo Bandini 10 5 Rit Rit 5 Rit 5 6
11 Svezia Jo Bonnier 7 5 11 NC Rit 6 7 8 5 6 6
12 Germania Ovest Gerhard Mitter Rit 4 3
13 Stati Uniti Jim Hall Rit Rit 8 11 6 5 8 10 * 8 3
14 Paesi Bassi Carel Godin de Beaufort 6 9 10 Rit NQ 6 10 10 2
15 Svizzera Jo Siffert Rit Rit 7 6 Rit 9 * Rit Rit 9 1
16 Regno Unito Trevor Taylor 6 Rit 10 13 * Rit 8 Rit Rit 8 1
17 Italia Ludovico Scarfiotti 6 NP 1
- Nuova Zelanda Chris Amon NP Rit Rit 7 7 Rit NP Rit 0
- Stati Uniti Hap Sharp Rit 7 0
- Canada Peter Broeker 7 0
- Francia Maurice Trintignant Rit 8 9 0
- Regno Unito Mike Hailwood 8 10 0
- Stati Uniti Tony Settember 8 * Rit Rit Rit NQ 0
- Federazione della Rhodesia e del Nyasaland John Love 9 0
- Francia Bernard Collomb NQ 10 0
- Stati Uniti Phil Hill Rit Rit NC 11 Rit Rit 0
- Stati Uniti Masten Gregory Rit 11 Rit Rit Rit 0
- Messico Moisés Solana 11 * 0
- Sudafrica Doug Serrurier 11 0
- Regno Unito Bob Anderson 12 12 0
- Sudafrica Trevor Blokdyk 12 0
- Regno Unito John Campbell-Jones 13 0
- Regno Unito Mike Spence 13 * 0
- Sudafrica Brausch Niemann 14 0
- Italia Giancarlo Baghetti Rit Rit 15 Rit Rit 0
- Belgio Willy Mairesse Rit Rit Rit 0
- Regno Unito Ian Burgess Rit Rit 0
- Messico Pedro Rodríguez de la Vega Rit Rit 0
- Regno Unito Ian Raby Rit NQ NQ 0
- Belgio Lucien Bianchi Rit 0
- Portogallo Mário de Araújo Cabral Rit NP 0
- Stati Uniti Rodger Ward Rit 0
- Sudafrica Peter de Klerk Rit 0
- Federazione della Rhodesia e del Nyasaland Sam Tingle Rit 0
- Sudafrica Ernie Pieterse Rit 0
- Regno Unito David Prophet Rit 0
- Belgio André Pilette NQ NQ 0
- Regno Unito Tim Parnell NQ 0
- Germania Ovest Kurt Kuhnke NQ 0
- Italia Roberto Lippi NQ 0
- Italia Ernesto Brambilla NQ 0
- Stati Uniti Frank Dochnal NQ 0
Pos. Pilota Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico (1934-1968).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Punti
Legenda Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato

* Indica quei piloti che non hanno terminato la gara ma sono ugualmente classificati avendo coperto, come previsto dal regolamento, almeno i 2/3 della distanza totale.

Classifica costruttori[modifica | modifica wikitesto]

I punti erano assegnati con il seguente criterio: 9 al vincitore, 6 al secondo, 4 al terzo, 3 al quarto, 2 al quinto e 1 al sesto. Per il Campionato Costruttori erano validi solo i punti fatti segnare dal pilota piazzato meglio in ciascuna gara.

Posizione Costruttore Punti[1]
1 Regno Unito Lotus - Climax 54 (74)
2 Regno Unito BRM 36 (45)
3 Regno Unito Brabham - Climax 28 (30)
4 Italia Ferrari 26
5 Regno Unito Cooper - Climax 25 (26)
6 Regno Unito BRP - BRM 6
7 Germania Porsche 5
8 Regno Unito Lotus - BRM 4
9 Canada Stebro - Ford 0
10 Regno Unito Scirocco - BRM 0
11 Italia Alfa Romeo 0
12 Regno Unito Lotus - Borgward 0
13 Regno Unito Lola - Climax 0
14 Sudafrica LDS - Alfa Romeo 0
15 Regno Unito Gilby - BRM 0
16 Italia De Tomaso - Ferrari 0
17 Regno Unito Cooper - Maserati 0
18 Italia ATS 0
19 Regno Unito Lotus - Ford 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Solo i sei migliori risultati erano considerati validi per l'esito finale del Campionato; i punti tra parentesi indicano i punti totali ottenuti.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1