Differenze tra le versioni di "Malborghetto-Valbruna"

Jump to navigation Jump to search
Questi idiomi sono distribuiti assai irregolarmente e nessun centro abitato può dirsi unicamente slovenofono, germanofono o friulanofono; inoltre, spesso gli abitanti parlano o, perlomeno, comprendono lingue diverse<ref>{{cita web|url=http://www.tarvisiano.org/it/40224/Un-caso-unico|titolo=Un caso unico. Pacifica convivenza di tre ceppi linguistici|accesso=6 febbraio 2014|editore=Consorzio Promozione Turistica del Tarvisiano, di Sella Nevea e di Passo Pramollo|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20140221141526/http://www.tarvisiano.org/it/40224/Un-caso-unico|dataarchivio=21 febbraio 2014|urlmorto=sì}}</ref>.
 
Eccezion fatta per Ugovizza, dove una minoranza consistente degli abitanti è slovenofona, nelle restanti parti del comune i madrelingua tedesca e slovena sono pochi.<ref>{{Cita web|url=https://postimg.cc/GBZ2RGsq|titolo=Ripartizione etnica in Val Canale ( F V G Italia) — Postimages|sito=postimg.cc|accesso=2020-09-03}}</ref><ref>{{Cita pubblicazione|nome=Ernst|cognome=Steinicke|nome2=Peter|cognome2=Čede|nome3=Igor|cognome3=Jelen|data=2020|titolo=Verschwinden? Das Kanaltal hundert Jahre bei Italien|rivista=Mitteilungen der Österreichischen Geographischen Gesellschaft|volume=1|pp=9–34|accesso=2020-09-03|doi=10.1553/moegg161s9|url=http://dx.doi.org/10.1553/moegg161s9}}</ref>
Se il tedesco prevale a Bagni di Lusnizza e a Santa Caterina, a Malborghetto si nota una presenza importante di friulanofoni. A Valbruna si parla sia tedesco che sloveno, mentre Ugovizza è soprattutto slovenofona<ref>{{cita libro | autore= [[Giovan Battista Pellegrini]] | capitolo= Contatti linguistici slavo-germanico-romanzi | titolo= Gli Slavi occidentali e meridionali nell'alto Medioevo | anno= 1983 | editore= [[Centro italiano di studi sull'alto medioevo]] |volume= Vol. 2 | città= | p= 973 }}</ref>.
 
{| class="wikitable"
Utente anonimo

Menu di navigazione